Il sindaco di Londra: "Togliamo i figli agli estremisti islamici"

Johnson: "Dobbiamo prevenire che altri giovani vengano contagiati dal virus dell’estremismo radicale islamico"

Il sindaco di Londra Boris Johnson entra a piè pari nella discussione sul radicalismo islamico in Gran Bretagna. E propone di togliere i figli ai genitori estremisti islamici. "La questione più importante adesso - scrive oggi Johnson in un intervento sul Daily Telegraph - è come riuscire a prevenire che altri giovani uomini e donne vengano contagiati da questo orribile virus: il contagio dell’estremismo radicale islamico".

Secondo il sindaco conservatore, il luogo prescelto per l’indottrinamento dell’Islam radicale non sono tanto le moschee o le scuole, quanto la famiglia. "Alcuni bambini adesso vengono radicalizzati a casa da loro genitori o dai loro nonni", spiega Johnson citando le stime secondo cui centinaia di bambini, soprattutto quelli che gravitano nell’orbita del gruppo estremista clandestino di Al Nugharjirib, vengono bombardati coi dettami dell'islam. Idee che il primo cittadino di Londra definisce "folli" perché istigano i giovani "alla violenza e all’omicidio". Da qui la proposta di Johnson: "Tutto ciò è assurdo. La legge dovrebbe trattare la ’radicalizzazionè come una forma di abuso sui bambini così che quei bambini che, potenzialmente, potrebbero trasformarsi in killer o kamikaze possano essere affidati ad altri, per la loro sicurezza e per quella della società".

Dopo aver invitato i britannici a superare la loro tradizionale fobia nel giudicare le altre culture e nell’intromettersi nelle minoranze sociali, Johnson paragona questo tipo di educazione estremistica ad altri abusi sui minori, come la pedofilia e le mutilazioni genitali femminili "senza timore di offendere le minoranze". "Possiamo avere una magnifica, gloriasa e plicromatica società - ha concluso Johnson - ma dobbiamo restare assolutamente fermi nell’opporci a quei comportamenti che minacciano i nostri valori".

Commenti

alberto_his

Lun, 03/03/2014 - 17:19

E come identificherebbe gli estremisti il nostro eroico Boris? Sulla base di quali criteri stabiliti da chi? E se un genitore fa abiura e si ravvede riavrebbe il pargolo? Per gli estremisti ebraici, indù, cattolici, ecc. è previsto qualche intervento? Chi sono questi fantomatici altri ai quali li affiderebbe? Istituti di correzione anglicani dove circola gente molto interessata ai piccoli? Sa molto di sparata per raccogliere consenso in certi ambienti.

Cinghiale

Lun, 03/03/2014 - 17:26

Si farebbe prima a rispedirli tutti a casa loro. Ma guai a dirlo o anche solo pensarlo in pubblico.

gneo58

Lun, 03/03/2014 - 17:35

sig. sindaco di Londra, io avrei qualche ideina in piu' ma non la posso neanche esprimere

Ritratto di Mario Galaverna

Mario Galaverna

Lun, 03/03/2014 - 17:55

alberto_his, te la potevi risparmiare. (istituti di correzione anglicani dove circola gente molto interessata ai piccoli?) E' semplice buonsenso quello espresso dal sindaco. Vedi invece di darci degli ESEMPI CONCRETI che la religione cattolica e/o indiusta prevede lo shahid stragista in nome del rispettivo dio o ti impone la loro cultura col kalasnikov.

Ritratto di Mario Galaverna

Mario Galaverna

Lun, 03/03/2014 - 17:58

Come riconoscere i fanatici islamici? Semplice. Vestono una precisa divisa, sia i maschi che le femmine. Mai visto un salafita e la di lui moglie? Se invece vuoi colpire a largo raggio basta cercare quelli col bozzo in fronte.

gibuizza

Lun, 03/03/2014 - 18:13

Non sarebbe più semplice e più corretto mettere fuori legge l'Islam?

roseg

Lun, 03/03/2014 - 18:22

Bravi adesso che sono pieni di fanatici hehehe vabbe! meglio mardi che tai.Gli inglesi si sono svegliati. UDITE!

Ritratto di navigatore

navigatore

Lun, 03/03/2014 - 18:31

cominciamo a spedirli a casa loro..e prima di farli entare...um paninho al salame....

Ritratto di Memphis35

Memphis35

Lun, 03/03/2014 - 19:01

In che consisterebbe lo "scandalo"? Johnson ha espresso una soluzione ,tutto sommato, moderata se poniamo mente a quanto combinato dai bravi figli di Allah, il misericordioso, a casa sua. I propenderei per un rimpatrio forzato. Alla faccia del politically correct.

Raoul Pontalti

Lun, 03/03/2014 - 19:10

Non è la prima volta che il nostro Boris spara minchiate dopo aver bevuto vodka in aggiunta alla birra per onorare le sue ascendenze russe (e per onorare quelle turche beve raki...): non molto tempo fa ne aveva sparate sul QI dei poveri (salvo lui poi inciampare a causa dell'ennesima bevuta in orario di servizio in un QI da deficienti...). nel suo sproloquio però ammette una lapalissiana verità: non sono le moschee o le scuole islamiche i centri di indottrinamento di qaidisti e takfiristi vari. Tra l'altro il nostro ha scelto il pretesto più sbagliato per additare nelle famiglie la culla del radicalismo islamico, ossia il caso dei due cittadini britannici che decapitarono un militare gallese a Londra, posto che le loro famiglie non solo non erano estremiste ma erano cristiane (come facevano fede i nomi di battesimo dei due strampalati neoconvertiti all'islam radicale). I politicanti in cerca di facili consensi da parte dei bananas non solo non risolvono problemi ma ne creano di nuovi aggravando quelli esistenti. Il caso Boris però non è grave ed è anzi di facile rimedio: basta impedirgli l'accesso all'alcool fino a che non sia tornato a casa.

Ritratto di frank60

frank60

Lun, 03/03/2014 - 19:19

Sono risorse!!!

Ritratto di Azo

Anonimo (non verificato)

Ritratto di Azo

Azo

Lun, 03/03/2014 - 19:42

pian-piano, anche il nord Europa sta scegliandosi, ma quando avranno la sopravvento, allora, ..........................

Ritratto di Azo

Azo

Lun, 03/03/2014 - 19:42

pian-piano, anche il nord Europa sta scegliandosi, ma quando avranno la sopravvento, allora, ..........................

chiara 2

Lun, 03/03/2014 - 19:51

Oh, forse qualcosa di muove! I bambini vittime di violenza fisica e psicologica devono essere affidati ai servizi sociali

chiara 2

Lun, 03/03/2014 - 19:53

cinghiale..io di problemi nel dirlo pubblicamente non me ne faccio più, tanto meglio se qualcuno dissente, gliene dico quattro in viso

Raoul Pontalti

Lun, 03/03/2014 - 20:20

Non è la prima volta che il nostro Boris spara minchiate dopo aver bevuto vodka in aggiunta alla birra per onorare le sue ascendenze russe (e per onorare quelle turche beve raki...): non molto tempo fa ne aveva sparate sul QI dei poveri (salvo lui poi inciampare a causa dell'ennesima bevuta in orario di servizio in un QI da deficienti...). nel suo sproloquio però ammette una lapalissiana verità: non sono le moschee o le scuole islamiche i centri di indottrinamento di qaidisti e takfiristi vari. Tra l'altro il nostro ha scelto il pretesto più sbagliato per additare nelle famiglie la culla del radicalismo islamico, ossia il caso dei due cittadini britannici che decapitarono un militare gallese a Londra, posto che le loro famiglie non solo non erano estremiste ma erano cristiane (come facevano fede i nomi di battesimo dei due strampalati neoconvertiti all'islam radicale). I politicanti in cerca di facili consensi da parte dei bananas non solo non risolvono problemi ma ne creano di nuovi aggravando quelli esistenti. Il caso Boris però non è grave ed è anzi di facile rimedio: basta impedirgli l'accesso all'alcool fino a che non sia tornato a casa.

Ritratto di marforio

marforio

Lun, 03/03/2014 - 20:22

Qualcuno si sveglia , non e' mai troppo tardi.

Ritratto di Mario Galaverna

Mario Galaverna

Lun, 03/03/2014 - 20:36

Bene, Pontalti. Non sono le moschee, non sono le scuole islamiche. Chiamata diretta dell'Onnipotente con fornitura di corsi e armi?

Ritratto di Mario Galaverna

Mario Galaverna

Lun, 03/03/2014 - 20:36

Bene, Pontalti. Non sono le moschee, non sono le scuole islamiche. Chiamata diretta dell'Onnipotente con fornitura di corsi e armi?

Ritratto di ASPIDE 007

ASPIDE 007

Lun, 03/03/2014 - 21:00

...Togliete gli islamici!

Ritratto di ASPIDE 007

ASPIDE 007

Lun, 03/03/2014 - 21:00

...Togliete gli islamici!

Giobon

Lun, 03/03/2014 - 23:22

Finalmente un SINDACO con una visione prospettica oltre che realistica

Raoul Pontalti

Mar, 04/03/2014 - 00:25

Caro Mario gli estremisti islamici hanno una culla ben precisa, una mamma e un papà e poi delle tate. La culla: la vicenda afghana e il sogno di mamma saudita, condiviso dallo zio Sam, di piantare la grana islamica nell'Asia centrale sovietica. Il padre: lo stesso zio Sam, le tate: ISI (servizi pakistani) MI6 (britannico), Mossad, ma soprattutto la CIA. Mamma, papà e anche tate non difettano di mezzi economici e di strumenti (anche di morte) che francamente nelle moschee britanniche e nelle scuole coraniche europee si fa fatica a nascondere ma ancor prima a reperire. Mi spieghi Mario come mai i qaidisti e i takfiriti di origine europea oggi imperversanti in Siria abbiano potuto essere tranquillamente arruolati, vettovagliati, armati e trasportati là dove espletano il loro infame lavoro? Tu credi senza l'occhio benigno di certo governi (benigno perché chiuso...) e senza la manina generosa che ha agevolato il tutto? Ma non Ti sei mai accorto che OGNI VOLTA che uno di questi pazzi compie l'atto estremo sul suolo europeo (o anche solo qualche atto insignificante seppure scemo, vedi ad es. anche caso Abu Omar) poi dalle indagini e dalle testimonianze salta fuori che di riffa o di raffa erano tutti ben noti ai servizi segreti, spesso alla magistratura e alla polizia, con precedenti specifici e spesso anche con comprovati rapporti con i servizi (si trattava di confidenti, come Abu Omar ad es. confidente della CIA, ma quella con competenza sull'Albania, sicché quella italiana non ne sapeva nulla, di qui la scemenza del rapimento, mentre i nostri servizi gli lasciarono avere un visto da rifugiato...). Vuoi cercare estremisti islamici per fermarli prima che compiano stragi? Prova dai servizi occidentali: li trovi praticamente quasi tutti lì, a disposizione per compiere attentati funzionali alle criminali strategie dei portatori di libertà, civiltà e democrazia. Quelli che non si trovano presso i servizi occidentali li puoi cercare presso i servizi mediorientali alleati dell'occidente...

Ritratto di Runasimi

Runasimi

Mar, 04/03/2014 - 01:11

Togliere i figli agli islamici mi pare una cosa un po' pesante. Invece bisognerebbe rendere illegali le MADRASSE. Quelle scuole islamiche che OBBLIGANO I BAMBINI AD IMPARARE A MEMORIA IL CORANO. Sarebbe come se noi obbligassimo i nostri figli a mandare a memoria un qualsiasi libro della Bibbia. A DIFFERENZA DEL CORANO IL NOSTRO CATECHISMO NON INSEGNA AD UCCIDERE GLI INFEDELI O GLI APOSTATI.

mario micheletti

Mar, 04/03/2014 - 04:35

sono d'accordo

ANTONIO1956

Mar, 04/03/2014 - 07:53

Le osservazioni del Sindaco sono senza dubbio fondate ma il problema è metterle in pratica. Più semplice applicare la carta dei diritti dell'uomo dell'Onu e mettere fuori legge l'Islam. Infantile il solito tentativo di alcuni di voler fare apparire gli estremisti islamici uguali più o meno a quelli delle altre religioni. Gesu Crito è morto per gli altri mentre Maometto gli altri li ammazzava e nel caso delle donne le violentava. Quindi c'è una bella differenza. Quel sig. HIS che scrive qui sotto lo vada a dire alle 33 vittime innocenti ammazzate nella stazione di Shenzen in China a colpi di macete oppure a quelle 80 persone innocenti e tranquille che uscivano dalla chiesa dopo la preghiera in Nigeria... lo dica che tanto tutti gli estremismi sono uguali !!

atlantide23

Mar, 04/03/2014 - 08:30

OTTIMA E SAGGIA DECISIONE per tentare di preservare la comunita' da queste mine vaganti islamiche . Sicuramente questo provvedimento piacera' agli italiani, cosi' "attenti al benessere del bambino" , che hanno inventato il provvedimento per cui, per esempio, a una mamma che, per punizione non fa vedere un cartone animato al figlio, I SERVIZI SOCIALI TOLGONO IL FIGLIO ! Percio', sinistronzi (si', perche' questa ignominia e' frutto della cultura sinistra che ha imperversato e imperversa, da oltre mezzo secolo in Italia )SMETTETELA DI ABBAIARE.

Ritratto di Memphis35

Memphis35

Mar, 04/03/2014 - 11:00

L'Islam , insomma, sarebbe, per sua intrinseca natura, una religione di pace. La colpa degli attentati sarebbe, come al solito, riconducibile alla CIA. Also sprach Raoul Pontalti.

ORCHIDEABLU

Mer, 05/03/2014 - 12:43

I SINDACI DI TUTTI I PAESI DEL MONDO DOVREBBERO PRENDERE ESEMPIO DA RENZI.INNANZITUTTO ANDARE NELLE SCUOLE E ACCERTARSI CON I PROPRI OCCHI CHE I BAMBINI DI TUTTI I COLORI E RELIGIONI VENGANO AMATI E' RISPETTATI DALLE INSEGNANTI.ANDARE DI PERSONA E'FARE CONTROLLI CONTINUI AFFINCHE' TUTTI I PRESIDI DELLE SCUOLE, SIA ELEMENTARI, CHE MEDIE ,E' SUPERIORI,SI SENTANO PIU' CONTROLLATI A RISPETTARE I DIRITTI DI TUTTI I BAMBINI E GENITORI VISTO CHE VENGONO DATI IN CONSEGNA PICCOLI ESSERI UMANI E NON ANIMALETTI DA AMMAESTRARE A PIACIMENTO PERSONALE. E FARE IN MODO CHE LE INSEGNANTI DIVENTINO MENO AGGRESSIVI NEI CONFRONTI DEI MINORI,SOPRATTUTTO NON SI SENTANO PADRONE DEI FIGLI DEGLI ALTRI,IN COMPLICITA' CON ALTRE DONNE(LE ASSISTENTI SOCIALI) SENZA, O CON POCHI SCRUPOLI.RIFLETTERE E' SINTOMO DI INTELLIGENZA,OBBLIGARE E' SINTOMO DI IGNORANZA TOTALE E QUINDI NON IN GRADO DI GOVERNARE POPOLI IN EVOLUZIONE PACIFICA.

ORCHIDEABLU

Mer, 05/03/2014 - 12:58

ATLANTIDE 23 HAI ASSOLUTAMENTE RAGIONE,ERANO DONNE DI SINISTRA PERCHE' LE PIU' AGGUERRITE IN FATTO DI SPILLARE SOLDI AL GOVERNO,SAPENDO DI POTER MANIPOLARE I GIUDICI PIU' INGENUI O COMUNQUE NON CONSAPEVOLI IN FATTI PRIVATI DI CITTADINI (GENITORI)CHE VENGONO ATTIRATI IN TRAPPOLE DAI E NEI COLLOQUI DI PSICOLOGI CORROTTI PER FRODARE LO STATO ATTRAVERSO I COMUNI E REGIONI.