Siria, Mosca frena Obama: "L'uso di armi chimiche? Dagli Usa nessuna prova

La Russia frena: "Le prove non ci convincono"

Continua il battibecco a distanza tra Stati Uniti e Russia per la questione siriana. Da una parte Washington assicura di avere le prove dell'uso di armi chimiche da parte del governo di Assad e insiste per un intervento militare. Dall'altra Mosca, alleata storica di Damasco, frena e minaccia ritorsioni.

"Ci hanno mostrato alcuni materiali che non contengono nulla di concreto e che non ci convincono", ha detto il ministro degli Esteri russo, Lavrov, "Non ci sono né mappe geografiche né nomi. Inoltre ci sono molte incongruenze, restano moltissimi dubbi. Non ci sono fatti, ci sono semplicemente dichiarazioni che loro sanno per certo. E quando voi chiedete delle conferme più dettagliate loro dicono che è tutto segreto e che per questo non possono farci vedere: vuol dire che non vi sono elementi per la cooperazione internazionale".

Barack Obama può però contare sull'appoggio di diverse forze occidentali, tra cui Israele. Shimon Peres ha detto oggi di avere "piena fiducia" negli Usa: "Io non penso che la ponderatezza sia un balbettio. Nel suo caso è meglio andare verso un conflitto con l’appoggio del Congresso, piuttosto che senza. Obama è un uomo ponderato:  suppongo che lui pensi che otterrà quel sostegno".

L'attacco con armi chimiche a Damasco "non può essere ignorato", dice il segretario della Nato, Rasmussen aggiungendo che l’uso di tali armi è "considerato una minaccia alla sicurezza". "Restare fermi darebbe la risposta sbagliata ai dittatori di tutto il mondo", sottolinea, "La comunità internazionale deve rispondere. Deve evitare che in futuro ci siano altri attacchi con armi chimiche"

Per la via diplomatica è invece l'Italia. "Gli interventi finalizzati a ottenere la pace sono la strada maestra, perché attraverso il tempo di contenimento dei conflitti la pace venga raggiunta", ha detto il ministro della Difesa, Mario Mauro, "Quando possono scatenare rimedi peggiori del male, vanno compresi e quindi impediti. Il caso Siria a quale delle due categorie appartiene? Credo che la pausa di riflessione che i parlamenti britannico, quello francese e il congresso americano si sono presi voglia definire esattamente questo". Già nei giorni scorsi Emma Bonino aveva escluso un intervento militare da parte del nostro Paese senza il consenso dell'Onu.

In serata il premier Enrico Letta ha chiesto alla Russia di "tenere conto del gesto di buona volontà del presidente Usa". Una nota della Farnesina ha invece smentito voci emerse nel pomeriggio, secondo le quali l'Italia sarebbe di nuovo stata scelta come luogo per un incontro dei "Paesi amici della Siria", che si sarebbe dovuto tenere l'otto di settembre. 

Commenti
Ritratto di gzorzi

gzorzi

Lun, 02/09/2013 - 10:47

Visti gli ultimi flop USA, ci andrei cauto.

Ritratto di Memphis35

Memphis35

Lun, 02/09/2013 - 11:09

Aleggia nuovamente nell'aria l'ectoplasma di Colin Powell intento a mostrare, nella provettina acquistata al supermercato, le inoppugnabili prove delle armi di distruzione di massa di Saddam.

swiller

Lun, 02/09/2013 - 11:44

Magari le hanno messe gli americani........ visto i loro comportamenti da siamo solo noi non ci sarebbe nulla da ridere.

Ritratto di Reinhard

Reinhard

Lun, 02/09/2013 - 11:56

Obama vuole ripetere in Siria i capolavori che ha fatto in Egitto ed in Libia (paesi finiti nelle mani dei terroristi). Meno male che ci pensa l'eroe Putin a proteggere i siriani dai terroristi di Al Quaeda e dalle bombe al fosforo bianco degli USA.

Ritratto di alejob

alejob

Lun, 02/09/2013 - 12:08

La CIA ha dato prova molte volte di essere specializzata in certi intrighi POLITICIcon amissioni non veritiere.

Ritratto di alejob

alejob

Lun, 02/09/2013 - 12:20

La CIA è specializzata in certe dichiarazioni poi rilevate non vere o fomentate da loro stessi. Sono dei veri guerrafondai.

Ritratto di Gianfranco Robert Porelli

Gianfranco Robe...

Lun, 02/09/2013 - 12:32

La Tv ha esibito luride taniche da benzinaio che si stenta a credere siano armi di un qualsiasi esercito regolare. Evidentemente sono roba da black-block, no-tav, talebani. Insomma... robe turche.

Ritratto di Geppa

Geppa

Lun, 02/09/2013 - 13:03

L'analisi di Gianfi Robe e' come al solito pregnante di tecnicismi e buonsenso, peraltro basata su una documentazione di tutto rispetto (TV) e una fine osservazione del singolo caso alla luce di un background culturale vastissimo che possiede. E', io credo, la piu' fulgida mente che analizza lo scenario geopolitico corrente.

CALISESI MAURO

Lun, 02/09/2013 - 13:31

Geppa, capisco, ma le bombe le buttiamo o no, su quale base e alla fine su quali risultati sperati?

Il giusto

Lun, 02/09/2013 - 13:45

Argomento molto delicato,che andrebbe trattato con moderazione!Ricordiamo Iraq e Afghanistan e "l'esportazione della democrazia"!

no b.

Lun, 02/09/2013 - 14:17

le prove le hanno viste solo i produttori d'armi USA

no b.

Lun, 02/09/2013 - 14:19

dissociamoci dagli USA che tanti danni hanno già fatto fra guerre, dittature imposte, multinazionali e finanza creativa

Ritratto di marforio

marforio

Lun, 02/09/2013 - 14:22

A sentire i rossi volanti che frequentano questo giornale, le torri sono state fatte saltare dagli americani.Io penso che i famosi gas o armi chimiche siano state usate dalla cia o da chi lavora per loro , prima di tutto al kaida.Guarda caso solo perche ´ce´un nero definito democratico e mussulmano la cosa sembrerebbe assurda a questi imbecilli della natura .

franco@Trier -DE

Lun, 02/09/2013 - 14:43

SVEGLIATI MARFORIO NON CONOSCI ANCORA LE MENZOGNE DEGLI YANKEES? GUARDA QUESTO VIDEO E RAGIONA... http://www.youtube.com/watch?v=ZZm3ToqUYEY

Ritratto di Zagovian

Zagovian

Lun, 02/09/2013 - 15:04

Il ragionamento di Lavrov,non fa una piega.Il ragionamento della Bonino,fa pena!

Ritratto di marforio

marforio

Lun, 02/09/2013 - 15:16

francotier-Non hai capito il mio scritto.Conosco sia i caw boy , come conosco i nostri cappuccetti rossi. Possiamo continuare con ausw.. mettendoceli tutti dentro.

Ritratto di Memphis35

Memphis35

Lun, 02/09/2013 - 15:56

Lasciamo che ci pensi Allah...

Fracescodel

Lun, 02/09/2013 - 16:06

Il segretario della Nato, Rasmussen e' un'ipocrita vigliacco; in primavera, quando fu accertato che ad usare armi chimiche furono i ribelli, invece di gridare allo scandalo si cerco di insabbiare. Noi pubblico non siamo utili idioti di nessuno! Questi che vogliono bombardare la Siria sono tutti CRIMINALI..dal primo all'ultimo! Sanno che i ribelli sono gruppi terroristici uniti a mercenari...certo che lo sanno, sono state le varie potenze straniere che oggi vogliono bombardare a creare dissidenze contro Assad e poi attivare le ribellioni, cosi' come per le altre primavere arabe. Adesso visto che le loro "primavere arabe" non hanno funzionato in Libia e Siria, passano direttamente all'invasione. Le "primavere arabe" non sono state rivolte spontanee popolari, ma colpi di stato organizzati da potenze straniere (Israele/NATO), incredibilmente a sostegno di radicali islamici e gruppi terroristici con smania di potere teocratico. Queste ingerenze non giustificabili da parte delle potenze NATO/Israele, sono veri e propri crimini, aggravati dal tradimento verso di noi pubblico che dovremmo essere rappresentato ed invece riceviamo menzonie, e soprattutto vediamo politiche contrarie ai nostri interessi...politiche che favoriscono due sole logiche traditrici: banchieri che finanziano e industriali che producono bombe, farmaci, ricostruiscono e sfruttano le risorse locali; e sempre immancabilmente Israele, che ci usa come braccio armato, per proprio comodo, comandando e dirigendo i nostri politici, nostro grande malgrado, facendo di noi un pubblico sottomesso e utile idiota. Sia ben chiaro, la Siria con Assad era stabile, laica, e funzionava, e non c'erano crimini peggiori di altre realta' in giro per il mondo; oggi, se si volesse la pace, la stabilita' ed il bene dei siriani, si aiuterebbe Assad...ed in poche settimane tutto migliorerebbe. Aiutare i ribelli per arrivare a creare un'altro paese come Iraq, Libia, Egitto etc. dove contrasti intestini fanno del paese un'inferno dell'orrore, e' la cosa peggiore che si possa fare. E' dovere di ogni persona scandire queste ragioni in tutte le sedi possibili...per fermare i pazzi che ordiscono guerre, TRADENDOCI! Bonino ha il dovere di essere contraria! L'Italia ha perso accordi enormi con la Libia ed ora anche con la Siria; siamo anche noi vittime...a guadagnarci sono i nostri alleati, che ci ruberanno i contratti, ed Israele che si fa gli affari suoi. La voglia di attaccare della Francia e' un chiaro atto ostile anche nei nostri confronti. Nulla contro il popolo Francese, ma i politici (che sono impiegati da gruppi di potere ben definiti) sono da considerarsi nemici nostri e dei popoli occidentali.

Fracescodel

Lun, 02/09/2013 - 16:13

Per chi pensa che ci sia qualcosa di umanitario in queste smanie di bombardare dico questo: gli USA finanziano gente in giro per il mondo che e' peggio mille volte di Assad. In Ethiopia finanziano da 20 anni Meles Zenawi, un tiranno i cui crimini contro l'umanita' sono stati documentati da tutte le associazioni mondiali per i diritti umani. Nel 2011 Obama ha stanziato $580 milioni a favore di questo TIRANNO VERO! E noi ora stiamo qui a sparlare di Assad, che aparte le false propagande che lo dipingono come un mostro, e' stato invece colui che ha garantito laicita', stabilita', rispetto delle minoranze e della donna, un'economia accettabile, educazione, sanita', e buona vita quotidiana in Siria? La gente ha bisogno di leggere come funziona il mondo per capire quanto ipocriti, vigliacchi e criminali sono i nostri politici occidentali (e non dico che gli altri siano meglio...ma da noi si riempiono la bocca con parolone come democrazia e liberta', ed usurpano leggi, Costituzioni e sovranita' popolare...e sono quindi punibili).

Ritratto di W.A.S.P.

W.A.S.P.

Lun, 02/09/2013 - 16:29

PROPRIO IERI E' STATO SCOPERTO CHE QUESTI GAS NERVINI SONO STATI VENDUTI E CONSEGNATI MANUALMENTE DAGLI INGLESI.CIOE' L'INGHILTERRA AVREBBE FORNITO ASSAD. RIPETO ANCORA;SONO STATI I LERCI TERRORISTI DI AL KAEDA AD USARE STE ARMI ED ASSAD FA BENE A MASSACRARLI.

Ritratto di serjoe

serjoe

Lun, 02/09/2013 - 17:05

Rasmussen "non puo' ignorare l'uso di armi chimiche"???!!!...cos'e' questo ?...un invito ad al Qaeda ad usarle di nuovo ??

Ritratto di serjoe

serjoe

Lun, 02/09/2013 - 17:05

Rasmussen "non puo' ignorare l'uso di armi chimiche"???!!!...cos'e' questo ?...un invito ad al Qaeda ad usarle di nuovo ??

G_Gavelli

Lun, 02/09/2013 - 17:42

Se non altro adesso il pianeta non ride più soltanto di Berlusconi: Silvio è in buona compagnia...anzi ottima...vero Benedetto?

Giangi2

Lun, 02/09/2013 - 18:44

Noi lo sappiamo per certo, assad ha usato armi chimiche però le prove non possiamo dirle, sono top secret. Quindi il mondo deve fidarsi di Obama e credergli sulla parola e appoggiare incondizionatamente gli usa, Inghilterra e gli zozzi francesi. Rovesciano il regime e prendono tutti i contratti energetici e non, alla faccia degli idioti italiani....... e non. Viva Putin ferma queste canaglie

CALISESI MAURO

Lun, 02/09/2013 - 19:25

Francescodel: Concordo in pieno, siamo nelle mani di pazzi scatenati. Stanno lavorando per il demonio, il problema e' che sono a capo di tutte le organizzazioni mondiali e statuali. da brividi. Altro che dittatura quella siriana e lotta a difesa della democrazia!!! La dittatura e' in mezzo a noi nella democratica europa.

Ritratto di W.A.S.P.

W.A.S.P.

Mar, 03/09/2013 - 09:57

zagovian, la bonino ha fatto benissimo!per la prima volta l'italia ha preso una decisione libera ed utile per vari motivi che riguardano anche noi..non sto a spiegarti ma ti consiglio di leggere l'articolo di magdi allam di ieri o leggere i miei commenti recenti..cosi capirai meglio.