Ucraina, tragedia Odessa: 38 persone morte in un incendio

Blindati ucraini nella città nell'est dell'Ucraina controllata dai filorussi. Fiamme nella casa dei sindacati

Pilota ucraino catturato dai filorussi

Torna a salire la tensione in Ucraina, dove l’esercito di Kiev ha lanciato "un attacco su larga scala" su Slavyansk, una delle città dell’est controllate dai miliziani filorussi, e a Kramatorsk, che si trova ad una 20 di km di distanza. Il bilancio delel vittime sale drammaticamente. Almeno 38 filorussi sono morti a Odessa in un incendio divampato dopo gli scontri tra filorussi e manifestanti pro-Kiev. A margine degli scontri si è sviluppato un incendio di origine criminale» nella Casa dei Sindacati, ha riferito il ministero dell’Interno. Trenta persone sarebbero morte intossicate dal monossido di carbonio e altre otto saltando dalle finestre.

Nella città - ora circondata - ci sono state esplosioni e sparatorie, oltre al lancio di missili antiaereo che hanno causato diversi feriti e almeno due morti. Otto blindati ucraini e decine di soldati hanno preso il controllo di una strada di accesso a sud di Slavyansk, smantellando una decina di posti di blocco dei filorussi. "Si tratta di un attacco di enorme portata", ha dichiarato il portavoce, aggiungendo che "il villaggio di Bilbassivka è stato occupato" dai militari ucraini. Su Slavyansk una ventina di elicotteri ucraini. Tre di essi sarebbero stati abbattuti - come confermato anche dal sindaco di - e uno dei piloti sarebbe stato catturato e portato al quartier generale della polizia, come mostrerebbe un video.

L’offensiva sarebbe la prima risposta militare su ampia scala ai miliziani filorussi che hanno preso il controllo di numerosi edifici pubblici di città del sud-est dell’ex repubblica sovietica, alimentando la più dura contrapposizione tra Mosca e Occidente dai tempi della Guerra Fredda. In città sono trattenuti dai filorussi da ormai una settimana gli osservatori dell’Osce. La stessa Osce a cui Mosca ha chiesto misure per fermare "l’operazione punitiva" delle autorità di Kiev nell’est dell’Ucraina.

Per Vladimir Putin il raid è un "atto criminale", il "colpo di grazia" all’accordo di Ginevra per una soluzione politica al conflitto, come ha riferito il suo portavoce Dmitry Peskov, specificando che il capo di stato russo riceve tutte le informazioni sulla situazione nel sud - est dell’Ucraina in relazione con l’inizio "dell’operazione punitiva lì, che coinvolge le forze armate" ucraine, tra cui aerei militari.

Intanto, sul fronte diplomatico, la situazione in Ucraina sarà oggi in cima all’agenda dell’incontro alla Casa Bianca fra il presidente degli Stati Uniti Barack Obama e il cancelliere tedesco Angela Merkel. Contemporaneamente a Berna, il ministro degli Esteri tedesco, Frank-Walter Steinmeier incontrerà il suo collega svizzero, Didier Burkhalter, che attualmente riveste anche l’incarico di presidente dell’Organizzazione per la cooperazione e la sicurezza in Europa, mentre a Varsavia si terrà il trilaterale tra Ue, Russia e Ucraina per discutere delle questioni energetiche e della fornitura di gas naturale.

Commenti

Kosimo

Ven, 02/05/2014 - 10:09

l'Europa risponde a “capitan america” con un film mozzafiato “l’impero s’è desto”, ambientato nel 2058.. il conflitto mondiale tra gli alleati (Usa, Gb, Canada e Australia) contro i confederati (Cina, India e l'Eurussia, il grande impero dove non tramonta mai il sole, che si estende dall'atlantico al pacifico, fondato dalle nuove generazioni dalle ceneri della vecchia unione europea che non seppe soddisfare le aspettative economiche e democratiche e dalla frammentazione territoriale della Russia). La guerra è scoppiata perché gli Usa dopo aver stabilito il controllo sulle risorse energetiche siberiane e del medioriente e quelle minerarie dell'Africa, vogliono accaparrarsi lo sfruttamento del sistema delle piogge monsoniche a ridosso dell'Himalaya che rappresenta ormai l'unica grande riserva di acqua potabile... Morale: ma siamo sicuri che i cosiddetti europeisti stanno a fare gli interessi degli europei e non degli americani? da come viene messa a cuccia la diplomazia europea da quella Usa nella crisi ucraina, seppur parte integrante del territorio europeo.. incomincio ad avere dei dubbi. l'Europa rifletta, in un mondo globalizzato, sul proprio ruolo di succubanza agli Usa, grande consumatore di materie prime e risorse energetiche e proteso a direttorio unilaterale sull’economia globale e militare, dato le proprie ambizioni a diventare un superstato di 500 milioni di abitanti, più della stessa Usa, per cui si sappia che non possono mai esserci interessi condivisi tra super potenze, interessi reciproci si.. ma mai condivisi

Ritratto di Svevus

Svevus

Ven, 02/05/2014 - 10:11

Evidentemente a Kiev non hanno letto Sun Tsu. Hanno commesso una serie di errori strategici. Hanno attaccato per primi ben sapendo che non possono resistere al contrattacco. Si sono infilati in un territorio che la cui popolazione li odia essendo al 100% etnicamente russa. Kiev ha commesso l' errore capitale di imporre in tutto l' Est oligarchi, sindaci, presidenti di regione e burocrati non etnicamente russi e che rappresentano etnicamente meno del 2% della popolazione. Il sindaco oligarka di Slaviansk è stato tacitamente dalla parte di Yanucovich finchè gli è convenuto. Poi ha fatto il salto della quaglia tradendo la popolazione etnicamente russa. Quando è stato colpito è stato trasferito in Israele. Questo la dice lunga !

Ritratto di Willy Wonker

Willy Wonker

Ven, 02/05/2014 - 11:04

Gli Americani stanno sbagliando tutto e cuasando all'europa danni di cui i ns politici non sirendono conto! La fame di materie prime sta facendo perdere la bussola ai politici e strateghi a stelle a striscie. Sono già ststi messi alla porta dai paesi sud americani ed asiatici e non sanno dove sbattere la testa. Già gli usa sono poco popolari nel mondo, ed adesso ancora meno ma la cosa ridicola è che eu li segue e protegge un governo (ucraino) illegale, messo là con u colpo di stato! Vergogna!!!

swiller

Ven, 02/05/2014 - 12:09

Willy Wonker. Concordo

Ritratto di gabriellatrasmondi

gabriellatrasmondi

Ven, 02/05/2014 - 12:21

L'informazione italiana fa schifo. Ha avuto la sfrontatezza di definire "democratiche" due rivoluzioni, quella egiziana e quella ucraina, che hanno sovvertito due libere elezioni e non ha il coraggio di dire che entrambe sono state finanziate e sobillate dalla CIA. Si straccia le vesti se in una manifestazione ci scappa un morto e non ha il coraggio di dire che a Kiev, cecchini americani, hanno sparato sui civili mirando alla testa e facendo una ventina di morti (della serie "non si fanno prigionieri"). Spero solo che l'Europa non si presti per pagare i costi di queste operazioni. Le hanno volute gli americani, che se le paghino loro. Ma ci credo poco.

Mario-64

Ven, 02/05/2014 - 12:27

Ennesimo disastro dell'abbronzato... Ma non ha abbastanza problemi in America?

Nerone2

Ven, 02/05/2014 - 12:36

Washington ha tutto l'interesse di far scatenare una guerra nel cuore dell'Europa... 400 miliardi di euro tra Europa-Russia... 30 miliardi di euro tra Europa-US in scambi commerciali. Fate voi i conti!!

linoalo1

Ven, 02/05/2014 - 12:52

Francamente,non si capisce niente!Chi è realmente il Cattivo?Putin o gli altri?La situzione,vista da un neutrale come me,sembra a favore di Putin e decisamente contro tutti quelli che vogliono sanzionarlo!America ed Europa cosa c'entrano?Hanno forse dei diritti a noi ignoti sull'Ucraina?Se no,perchè si mettono di mezzo?E poi,se davvero scppiasse una Guerra,la colpa a chi verrà data?Sempre e solo a Putin?Lino.

Luigi Farinelli

Ven, 02/05/2014 - 12:53

Con i soldi pagati da George Soros, la propaganda anti-Putin organizzata dal burattino Obama, dal direttorio eurocratico europeo e dai loro media al guinzaglio, con l'uso (dietro pagamento) delle grottesche Femen e la mobilitazione dell'intellighenzia politicamente corretta di stampo "progressista" che vede dappertutto pretesti per gridare stolidamente "più Europa", con tutto ciò dicevo, appare ormai chiara la "visione" geopolitica del cosiddetto "Occidente" (USA, Canada, Australia con Europa al traino, sotto l'egida dell'ONU): un disastro dietro l'altro, da tutti i punti di vista; disastri causati dal fatto che ormai in USA come in Europa non esistono più decisioni dettate da politici eletti dalla volontà popolare ma quella di chi detiene immani capitali accumulati coi raggiri finanziari, in mano a un ristretto numero di multinazionali e "filantropi" tesi a realizzare i loro egoistici e loschi interessi alla faccia del "popolo bue" che ancora crede di vivere i condizione di democrazia. La demenzialità e pericolosità delle scelte in geopolitica (dall'invenzione di pericoli per la presenza di "armi di distruzione di massa" all'innesco delle incredibili "primavere arabe" fino all'attuale caso dell'Ucraina) vengono giustificate a senso unico da un potere ormai smisurato che sta andando fuori-giri per la sua stessa avidità e per l'illogicità di certi suoi strumenti come le ideologie laiciste (le ideologie laiciste imposte al mondo sono finalizzate anch'esse a favorire la mondializzazione mercantilista imposta ad una società di androgini completamente asserviti al regime plutocratico). L'Ukraina si presta come potenziale, pericoloso pretesto per arrivare a quel conflitto che il potere mondialista concentrato nelle mani di pochi (singoli, multinazionali e dinastie) sta programmando da anni. Senza che ormai la volontà popolare abbia la possibilità di imporsi poiché l'informazione tende ad essere incanalata sempre più a senso unico: quello della globalizzazione mondialista, economica, politica e delle anime (infettate a colpi di ultra-laicismo per aprire meglio la strada).

Kosimo

Ven, 02/05/2014 - 12:59

La Nato non ha più ragione di esistere, non è igienico un sistema militare con una testa e 28 capacchioni

emulmen

Ven, 02/05/2014 - 13:00

nel 2000-2001 circolavano sul web le discussioni di un tale "john Titor"..questi diceva di essere un crononauta, che veniva dall'anno 2036 per recuperare un vecchio IBM col quale fermare il blocco di tutti i computer in quell'anno...naturalmente nesusno gli dava credito, lo consideravano un bello scherzo, una burla riuscita bene...ma sta di fatto che quel che ha scritto si è puntualmente avverato. Ha previsto l'attacco alle torri gemelle, ha previsto il crollo dell'economia mondiale alla fine del primo decennio di questo secolo e disse pure che la russia tornerà ad essere un nemico dell'occidente che si alleerà contro di essa scatenando una nuova guerra mondiale nel 2015 che sterminerà mezzo pianeta, nonostante questo dopo 3 anni il mondo si riprenderà ed evolverà ad un ritmo migliroe di quello odierno. E che gli USA non saranno più la prima potenza mondiale surclassata da stati asiatici emergenti... Se questo non è verità prepariamoci allora ad un vero e proprio armageddon....

Nerone2

Ven, 02/05/2014 - 13:58

emulmen... chi ti paga per scrivere cazzate su questo giornale???

petra

Ven, 02/05/2014 - 16:53

Obama incontra la Merkel. Ecco i soggetti che decidono le sorti del mondo.

Massimo25

Ven, 02/05/2014 - 17:26

Mentre il "boia" Turchynov esegue gli assassinii dei propri cittadini,i mandanti decidono a Washington...ma perché non si impongono sanzioni all'europa e all'america che hanno scatenato tutto questo..tutto é evidente e chiaro. Ma come si fà a stare in silenzio e sopportare la negazione della verita in questo momento.Dei Nazisti filo Americani e Europei si sono impossessati del potere a Kiev e su ordini di Washington e Berlino stanno uccidendo della gente che si oppone ai loro diktat...io spero che vi ritorni tutto contro come uno tsunami..

Ritratto di Simbruino

Simbruino

Ven, 02/05/2014 - 21:03

La Russia non si capisce che se sono veri i dati economici del suo PIL che dicono essere diventata una nazione ad alto reddito ,non appena aumenta ancora di qualche migliaia di euri il reddito procapite dei suoi cittadini, nella penisola di Crimea cominceranno ad arrivare frotte di milioni di emigranti con i barconi come a Pantelleria e, come e´stato per l´Italia, diventera´ in pochi anni da paese di emigrazione a paese di immigrazione e tutto cio´che stanno facendo adesso tra pochi anni sembrera´ anacronismo se non preistoria. La fortuna che ha un vastissimo territorio e puo´accogliere tranquillamentenel prossimo futuro , anche centomilioni di emigranti-

VD.ru

Ven, 02/05/2014 - 21:30

Odessa. I radicali di "Settore di destra" hanno incendiato un palazzo dove si trovavano gli oppositori della giunta militare di Kiev. 38 persone morte nelle fiamme. E l'Europa continua ad essere cieca, troverà la giustificazione anche per questo gravissimo fatto.

Massimo25

Ven, 02/05/2014 - 22:22

C'é una notizia importante che nessuno dice.Il delegato russo Lukyn incaricato di negoziare la ,liberazione degli addetti dell'OSCE,non può entrate a Slovyansk perché il gruppo Fascita ucraino glielo vieta. Da quello che si legge Luky dovrebbe uscire da Slovyansk con quelli dell'OSCE...ma la mano armata degli Usa e dell'Europa lo vieta..tutto assurdo..

gamma

Ven, 02/05/2014 - 23:26

Ormai è guerra. Ed è una guerra estremamente pericolosa. Forse per l'Italia sarebbe meglio uscire da questa Unione Europea sempre più Germanocentrica e sempre meno paneuropea ma comunque succube degli ordini che giungono da Washington.

silvanes

Ven, 02/05/2014 - 23:55

Non è politicamente corretto criticare Barak Obama perché di colore e "democratico". Il premio Nobel per la pace e l'UE della Merkel stanno combinando guai i cui esiti sono imprevedibili. Willy Wonker ha scritto in modo chiaro e concordo!

manente

Ven, 02/05/2014 - 23:57

Quello di Kiev è un governo "illegittimo", insediatosi con un colpo di stato che ha rovesciato un governo eletto democraticamente in consultazioni regolari sotto il controllo di osservatori europei appositamente inviati. Il fatto che il deposto governo Ianukocich non fosse "gradito" alla Nato, ad Israello, alla troika ed al Pd di Renzi, partito euroservo, ultra-liberista ed americanista, non autorizza la stampa liberamente "appecoronata" nostrana a definire "controffensiva", quello che in realtà è l'uso criminale dell'esercito contro la popolazione civile ucraina messa in atto dai golpisti di Kiev. E’ di tutta evidenza che gli Usa appoggiando gli oligarchi di Keiev, la guerra hanno già deciso di farla da un pezzo, "a prescindere" dalle conseguenze. Ovviamente gli “spin doctor” della menzogna son impegnati nel ribaltare la verità delle cose, ignorando però il fatto che le loro bugie sono il miglior modo per scoprire la verità, in quanto chi mente, lo fa sempre male e la verità è qualcosa che, nonostante i loro sforzi, si "sente" a pelle !

andri75

Sab, 03/05/2014 - 08:12

Ma chi scrive commenti conosce un minimo della storia e dell'attualità Ucraina ? Si confonde Sloviansk con Odessa, il sindaco di Sloviansk con quello di Kharkiv, si inverte il numero della popolazione di etnia Russa residente nell'est del Paese con quella Ucraina (ad est l'etnia Russa non supera complessivamente il 25% della popolazione residente contro il 70% di quella Ucraina), si parla dell'Ucraina come una terra di conquista in cui i Russi hanno tutti i diritti di intervenire, dimenticando che solo il 2% della popolazione Ucraina sarebbe a favorare di un'occupazione Russa e le tragedie che questo Paese ha dovuto soffrire negli ultimi 70 anin dalla Russia stessa : Holodomor, cancellazione della lingua nazionale, cancellazione di tutti i depositi della popolazione, il costo del gas più alto di tutta l'Europa. Gli USA e l'Europa hanno fatto di tutto tranne che difendere l'Ucraina (tranne tante belle parole) e certamente non hanno finanziato questa rivoluzione che è venuta dagli studenti e dalle Università del Paese contro un sistema corrotto che aveva deciso di abolire le "libere" elezioni di cui tanto parlate, che tanto "libere" non sono state visto che la gente veniva portata con gli autobus ai seggi a votare. Vi invito a venire in Ucraina e viverci prima di parlare di cose che non conoscete!

andri75

Sab, 03/05/2014 - 08:28

Per chi ha dei dubbi su chi abbia davvero scatenato le rivolte in questi giorni in Ucraina invito a guardare le dirette video dalle zone degli scontri o a guardare bene le foto degli "insorti". Questi "manifestanti" pacifici (come li chiama Putin) hanno in dotazione missili terra aria a guida laser, lanciagranate, pezzi di artiglieria, i nuovissimi fucili d'assalto AK-101 in dotazione solo alle forze speciali dell'esercito Russo.... credete che si comprino al mercatino sotto casa queste cose o che siano state prese in una caserma della polizia dove al massimo si possono trovare delle vecchie Markov o forse è stata attaccata qualche caserma in Russia ? Se ancora avete dei dubbi andate a leggere l'elenco delle persone morte (questa si è una tragedia indipendentemente da tutto) nel rogo ad Odessa : 21 cittadini Russi mai stati residenti in Ucraina, 13 cittadini Russo-Moldavi provenienti dalla Transnistria e anche loro mai stati residenti in Ucraina. Questi sarebbero i manifestanti "Ucraini" ? Gli Ucraini vogliono solo una cosa : vivere in pace e in armonia come hanno sempre fatto e lo dimostrano le imponenti marce avvenute in questi giorni in tutto il Paese a favore della pace e dell'armonia, come quella di Lviv di ieri notte a cui hanno partecipato migliaia di cittadini provenienti da tutte le parti del Paese e dalla Russia. L'Ucraina è una grande terra di confine in cui nei secoli hanno vissuto in armonia Ucraini, Moldavi, Polacchi, Rumeni, Bielorussi, Russi, Tatari, Ceceni (e la lista potrebbe continuare).

fe77

Sab, 03/05/2014 - 11:15

Andri75 non è assolutamente vero . Sono stati identificati solo 8 tra 43 morti. Tutti cittadini ucraini , residenti ad Odessa

mauriziosorrentino

Sab, 03/05/2014 - 13:50

Nonostante gli ak-101,i lanciagranate,i missili a giuda laser....i "buoni e giusti" di Pravei Sector,sono riusciti ad arrostirne 38 in un colpo solo!vero andi75?per essere degli spetsnaz russi mi sembrano abbastanza imbranati!

Barbara_LV

Dom, 04/05/2014 - 02:55

xandri75: ma lei dove prende queste informazioni FALSE??? Che sciocchezze... La procura di Odessa ha dichiarato che quelli che sono stati identificati erano residenti di Odessa.

Massimo25

Dom, 04/05/2014 - 15:53

Rispondo semplicemente a Andri75. Vai a leggere il BILD am Sonntag giornale tedesco e non russo...cosa dice sulle persone e da dove provengono che pianificano tutto ciò che avviene in Ucraina..io sinceramente non ho mai avuto dubbi su questo ma ora anche i tedeschi sanno di questo..e la Sig.ra Tedesca che ha contribuito a questo chiede sanzioni contro la Russia..con il suo collega nero Musulmano. Bravi e noi in quanto Italiani abbiamo bevuto tutto quello che la nostra stampa salvo qualche raro caso ha cercato di farci passare..veramente SERVI in tutto.