Venezuela, ultima follia il presidente ora obbliga le madri ad allattare

Maduro vieta di prescrivere latte artificiale e gli spot dei biberon. L'oppositore Capriles si appella al Papa: "Qui è peggio di prima"

Il preisdente venezuelano Nicolas Maduro

Il Venezuela dopo Chavez è peggio di prima. Piombato in un silenzio oscuro, il Paese galleggia in un grigio e dilagante potere chavista. Da aprile c'è Nicolas Maduro (foto), delfino scialbo di Ugo Chavez, morto dopo una lunga battaglia contro il cancro. Alle presidenziali Maduro era riuscito, con una risicatissima vittoria, a battere il suo avversario Capriles per solo l'1,5 per cento dei voti - quando Chavez lo aveva sconfitto ad ottobre con un vantaggio che sfiorò l'11 per cento.
Ma sono bastati tre mesi scarsi per smorzare l'entusiasmo e l'ottimismo di chi sperava in un leader più progressista, più aperto. Oggi il Venezuela soffre e annaspa. Deve fare i conti con una crescente difficoltà economica, il Paese politicamente è spaccato a metà, aumenta l'insofferenza della gente e della classe media, piangono i più poveri sulle immaginette del loro leader bolivariano, orfani di un sogno che ora sembra aver preso i contorni di un incubo. A Caracas e nelle città di provincia restano i murales del loro eroe socialista, mito anticolonialista, nemico giurato dell'America e amico del popolo. Il Venezuela è alle prese con Maduro, rimpiazzo più sbiadito che mai. E anche più pericoloso. Aumentano i perseguitati, prigionieri ed esiliati politici, mentre i media pubblici sono diventati agenti attivi ed esclusivi di sistematiche campagne di disinformazione contro chiunque osi alzare la voce contro il potere chavista.
Ed è proprio attraverso il principale canale tv del Governo che i venezuelani hanno appreso l'ultima, inquietante novità pronta a convertirsi presto in legge: il governo obbligherà le madri ad allattare. Martedì prossimo si voterà una legge che castigherà con multe pesanti le pubblicità di latte artificiale e biberon, e proibirà ai medici di prescrivere latte in polvere ai neonati. Pena multe di 50mila dollari e la sospensione dal lavoro di 120 giorni. «Tutti i bambini devono avere il latte materno fino ai due anni e il parlamento gli garantirà questo diritto» ha dichiarato la presidente della Commissione per la famiglia. La notizia non è stata presa bene, oltre alla rabbia delle femministe, sono già scoppiate in tutto il Paese proteste e manifestazioni contro questa legge. È l'ultima follia del chavismo spinto alle estreme conseguenze, la rivoluzione bolivariana che si intromette fino alle scelte più personali.
È davanti a questi segnali allarmanti e sempre più invadenti che il leader dell'opposizione Capriles, ha inviato una lettera a Papa Francesco nella quale ha chiesto il suo aiuto per promuovere «un dialogo che si basi sulla verità» denunciando allo stesso tempo le «ripetute violazioni dei diritti umani. Ha accusato il governo di essere responsabile di «ripetuti arresti». Una supplica che non è rimasta inascoltata da Papa Francesco che oggi riceverà in Vaticano Maduro.
Il Papa argentino lo scorso 22 aprile aveva manifestato la sua «viva preoccupazione» per la situazione di tensione nel Venezuela dopo le elezioni presidenziali. Francesco ha auspicato che «si cerchino e si trovino le vie giuste e pacifiche per superare il momento di grave difficoltà», in sintonia con l'appello dell'episcopato venezuelano, che attraverso l'arcivescovo di Caracas, cardinale Jorge Urosa Savino aveva chiesto di «abbassare i toni del confronto». Maduro arriva a Roma con l'obiettivo affatto semplice di mostrare una volontà di dialogo verso la Chiesa e l'opposizione, senza però perdere la retorica battagliera che ha segnato i suoi primi mesi di governo. E il Venezuela intanto chiede di non cadere nel cono grigio del chavismo.

Annunci
Altri articoli
Commenti

blackbird

Lun, 17/06/2013 - 08:58

Per quanto possa apparire stravagante e invadente, è giusto non usare latte in polvere in un Paese che non ha l'acqua potabile per ricostruirlo, mettendo i bambini a gravissimo rischio e cancellando una "moda" modernista imposta dalle case farmaceutiche, complici i medici. Per migliaia di anni i bambini sono stati allattati al seno delle madri o delle balie, oggi è diventato uno scandalo?

veradestra

Lun, 17/06/2013 - 09:38

Pur essendo critico verso la Venezuela devo dire che questa non mi sembra affatto una follia, ma una giusta decisione...Sono anni che il latte in polvere, prodotto Nestlè, è praticamente imposto dal mercato in Africa e Sud America, sebbene siano zone dove scarseggia l'acqua potabile per scioglierlo. Sarebbe ora che qualche governante oltre a Maduro iniziasse a porre delle regole dure al libero mercato delle multinazionali che creano solo profitto senza guardare la salute. Siamo stati tutti allattati dalle nostre madri, perchè i figli di oggi non devono esserlo? Il modello del latte in polvere ti semplifica la vita, ok, ma non a scapito della salute dei figli... grazie per la gentile pubblicazione.

veradestra

Lun, 17/06/2013 - 09:39

Pur essendo critico verso la Venezuela devo dire che questa non mi sembra affatto una follia, ma una giusta decisione...Sono anni che il latte in polvere, prodotto Nestlè, è praticamente imposto dal mercato in Africa e Sud America, sebbene siano zone dove scarseggia l'acqua potabile per scioglierlo. Sarebbe ora che qualche governante oltre a Maduro iniziasse a porre delle regole dure al libero mercato delle multinazionali che creano solo profitto senza guardare la salute. Siamo stati tutti allattati dalle nostre madri, perchè i figli di oggi non devono esserlo? Il modello del latte in polvere ti semplifica la vita, ok, ma non a scapito della salute dei figli... grazie per la gentile pubblicazione.

Franco Ruggieri

Lun, 17/06/2013 - 09:54

Vedo che i tre commentatori che mi hanno preceduto hanno espresso le stesse idee che volevo dire io, per cui mi limito a dire SONO D'ACCORDO!!! Questo, però, non ha nulla a che vedere con il giudizio politico che è ancora sospeso.

Raoul Pontalti

Lun, 17/06/2013 - 09:59

Bisognerà leggere il testo esatto della norma una volta approvata per giudicare correttamente. In linea di massima una campagna a favore dell'allattamento materno è doverosa da parte di qualsiasi Stato, così come scoraggiare l'uso indiscriminato del latte artificiale propagandato illecitamente come migliore di quello naturale e quindi da usarsi sempre. Così come è giusto vietare la pubblicità del tabacco altrettanto deve esserlo per prodotti che usati al di fuori dei casi indicati (agalassia e ipogalassia, mastite, malattie infettive trasmissibili espressamente con l'allattamento, etc nonché difetti di suzione da parte del lattante) sono pericolosi per la salute sia del lattante che della madre. Contrastare una stupida moda imposta dalle multinazionali per il loro tornaconto e che viene a discapito della salute e anche dell'economia delle famiglie della parte meno abbiente del mondo mi sembra cosa giusta e sacrosanta.

a.zoin

Lun, 17/06/2013 - 10:02

Ma che succede, è diventato MUSSULMANO PURE MADURO ???

Daniele Milan

Lun, 17/06/2013 - 10:12

E alle mamme che dopo pochi mesi,smettono di produrre latte, questo Maduro che consiglia, birra?

Ritratto di vincenzoaliasilcontadino

vincenzoaliasil...

Lun, 17/06/2013 - 10:14

Per forza con tutti i fimminielli (di moda tra i Kompagnuzzi) con tette grande come la mia mucca Carolina, e poi, lui Maduro anche di fatto o...Pesaci Giacomino

Ritratto di Dreamer_66

Dreamer_66

Lun, 17/06/2013 - 10:26

Vorrei aggiungere... nel 1981 l'Italia ha sottoscritto Il Codice Internazionale per la Commercializzazione dei Sostituti del Latte Materno elaborato dall’OMS e dall’UNICEF. Tale codice prevede, tra le altre cose, il divieto di pubblicizzare i sostituti del latte materno. Potrà anche esservi antipatico il Sig. Meduro, ma non c'è assolutamente nulla di folle in una iniziativa volta ad incoraggiare l'allattamento al seno e disincentivare l'uso dei sostituti del latte materno se non in casi di necessità.

fabiou

Lun, 17/06/2013 - 10:35

quello che voi vedete come un sopruso contro la liberta di scelta della mamme, io lo vedo come la difesa di un diritto di chi è troppo piccolo per far valere i suoi diritti. tra l altro l articolo faziosamente dimentica che orfani o mamme senza latte possono usare quello artificiale.

eglanthyne

Lun, 17/06/2013 - 10:48

Per tanti motivi il latte materno è la soluzione migliore,però vorrei sapere cosa propone questo GENNIO illuminato in caso contrario.

Ritratto di Dreamer_66

Dreamer_66

Lun, 17/06/2013 - 11:16

eglanthyne: a proposito di geni... io non credo bisogna essere un genio per comprendere che in caso di necessità (mancanza di latte materno) è più che legittimo fare uso del latte in polvere. Non bisogna essere un genio che la finalità di questa iniziativa non è quella di condannare a morte per fame i lattanti ma quella di impedire a multinazionali come la Nestlè di speculare sulla salute dei bambini per motivi di businness. Nessuno, tanto meno Meduro, vuol impedire il consumo di latte in polvere quando necessario... forse è il caso di leggere gli articoli giornalistici con un minimo di spirito critico.

APG

Lun, 17/06/2013 - 13:22

Questo è un altro fuori come un geranio!

Ritratto di nestore55

nestore55

Lun, 17/06/2013 - 13:44

Che bello leggere i commenti di persone che scrivono per il gusto di scrivere, senza conoscere la situazione e, temo, senza sapere i motivi che spingono, o hanno spinto il maduro (l'altro è putrefatto!!)ad iniziare quasta campagna contro....In Maggio il regime venezuelano ha aumentato del 20% i prezzi del latte in polvere,per la quarta volta dall'inizio dell'anno il ministero de Alimentación, de Agricultura y Tierras, de Comercio y de Finanzas, ha ritoccato al rialzo i listini "pubblici" (prezzi imposti). Il pessimo maduro continua nella guerra contro gli imperialisti. Quello che inorridisce NON E' il tentativo di far coscienza nelle mamme perchè allattino al seno, no, è la battaglia IDEOLOGICA CONTRO TUUTO CIO' che è americano o puzza di yankee!!! Questo inutile servo della oligarchia komunista sta sfiancando un Paese ridotto all'estremo da una politica demenziale chavista, solo per compiacere gli "amici" cinesi e iraniani...Il fatto che manchi l'acqua è una sciocchezza che vi state inventando, non avendo altro da dire...P.S.: essendo i prezzi imposti dai fenomeni rossi, NON ESISTE la possibilità di speculare, in quanto il libero mercato, in Venezuela, NON ESIST...E.A.

Raoul Pontalti

Lun, 17/06/2013 - 14:57

nestore55 lo ha ricordato correttamente Dreamer_66 il fatto che OMS (Organizzazione mondiale della sanità) e UNICEF abbiano raccomandato l'adozione di un particolare codice riguardante la commercializzazione e l'uso dei sostituti del latte materno. L'Italia lo ha adottato da tempo, molti paesi ancora no e la Colombia evidentemente oggi vuole recepire i principi di quel codice e ciò mi pare giusto e sacrosanto. Il Tuo retropensiero appare invece ciarpame poiché non ha molta importanza il movente (che peraltro io condivido) ma il risultato. Non si comprende perché per favorire le multinazionali straniere (nel caso dell'America Latina la fanno da padrone quelle USA)si debbano svenare economicamente delle famiglie (o una nazione se i prezzi al pubblico sono calmierati dall'intervento statale) spendendo denaro per comperare ciò che madre natura ha già fornito alle mamme e che salvaguarda la salute dei lattanti e delle stesse mamme (prevenzione dell'adenocarcinoma mammario). Per quanto riguarda l'acqua il riferimento di taluni commentatori(ma di maniera perché piluccato da ricerche in internet dove si rinviene il riferimento all'Africa sahariana e subsahariana) non è comunque del tutto fuori luogo: l'acqua deve essere batteriologicamente pura e di modesta durezza e non sempre lo è in America Latina con conseguenti maggiori rischi per il lattante.

eglanthyne

Lun, 17/06/2013 - 15:01

Oh genio...,non si preoccupi per il mio "minimo spirito critico" ci penso da sola! Egregissimo, E.A.cordialità.

andrea24

Lun, 17/06/2013 - 15:05

Sarebbe il caso di cominciare ad inquisire anche i film della Disney.

andrea24

Lun, 17/06/2013 - 15:10

L'Ungheria ha incenerito le piantagioni Monsanto.

Ritratto di Sal1846

Sal1846

Lun, 17/06/2013 - 15:33

Era ora che qualcuno cominciasse a farsi gli affari Suoi invece che fare sempre gli nteressi degli americani. Infatto loro si fanno sempre gli affari loro a prescindere. Devessere reciproco. Putroppo nel mondo ci sono i servi e i padroni. Lui non è servo. Ma si farà fregare dal papa che vuole la chiesa povera ma è ricco a miliardi, vuole l'amor ma fa bendire dal cappellano militare i puma, i lince , i centauro. Sempre la coerenza quella che manca. Specie tra servi e padroni.

Ritratto di nestore55

nestore55

Lun, 17/06/2013 - 15:53

Sal1846....A proposito di servi e padroni: chieda al fenomenale mahmud ahmadinejad che cosa ne pensa,e che cosane sta facendo, del figlioccio mai maduro..L'ideologia è una brutta bestia, e dal suo commento traspare tutta...Signora "Presidenta" ricambio di cuore il saluto. E.A.

Ritratto di EMILIO1239

EMILIO1239

Lun, 17/06/2013 - 15:57

Raoul Pontalti, il commento è chiarissimo senza appunti della politica comunista all'opposizione. In parte in Venezuela, che conosco bene, è in atto lo stesso metodo della sinistra politica Italiana. Nel combattere la miseria il popolo è con il Governo.

Ritratto di Dreamer_66

Dreamer_66

Lun, 17/06/2013 - 16:08

Tuttavia... ho sentore che il leader dell'opposizione Capriles non abbia fatto cenno al Papa riguardo al discorso del latte il polvere...

Ritratto di Dreamer_66

Dreamer_66

Lun, 17/06/2013 - 16:08

Tuttavia... ho sentore che il leader dell'opposizione Capriles non abbia fatto cenno al Papa riguardo al discorso del latte il polvere...

grattino

Lun, 17/06/2013 - 16:28

@nestore55 La maggior parte dei latti in polvere e cibi per neonati viene prodotto e distrubuito dalla Nestle',che non e' affatto Americana,ma Svizzera... Poi se si vuole parlare delle migliaia di porcate che fa' la Nestle' non basterebbero 3000 caratteri...

andrea24

Lun, 17/06/2013 - 16:49

Anche la Rivoluzione Francese ha avuto i suoi padroni,così come li ha avuti il Risorgimento in Italia.

andrea24

Lun, 17/06/2013 - 16:56

Se qualcuno confonde il Cattolicesimo con il liberalismo o con l'americanismo è sulla strada errata.L'America Latina dovrebbe essere cattolica(tradizionalista e nazionale) come l'Italia stessa(così come la Spagna ed altro)e non assorbita dagli USA o nel frattempo contaminata da altre ideologie.

andrea24

Lun, 17/06/2013 - 17:05

Ma certi giornali si rendono conto che stanno enfatizzando la questione del "latte in polvere" per farne la solita questione contro il Venezuela,o pensate che il Venezuela debba diventare uno stato satellite degli USA con armamento americano e sionista?Il Venezuela al contrario coopera anche con la Russia ed è l'unico Paese che offrì anche aiuto militare all'Argentina nel caso di una nuova guerra contro gli inglesi relativamente alla questione delle Malvinas.

andrea24

Lun, 17/06/2013 - 17:17

Faccio riferimento agli armamenti,perché,al contrario,la Colombia ha infatti contratti di sudditanza militare con USA e sionisti.Capriles invece è una sorta di Saakashvili del sudamerica.