Ethiopian, apre la nuova rotta per le merci verso l'Africa

Un volo settimale dall'area cargo di Milano Malpensa per Addis Abeba operato con un moderno Boeing 777-Freighter. Giulio de Metrio: "La crescita dello scalo continua, nel primo trimestre di quest'anno trasportate circa 137.000 tonnellate, il 15,4% in più rispetto al primo trimestre 2016"

L'aeroporto di Milano Malpensa continua a crescere nel settore cargo e sempre più merci partono e arrivano dallo scalo gestito da Sea, con nuovi voli. L'ultimo è quello del vettore Ethiopian Airlines che ogni domenica è operativo con un Boeing 777-Freighter. Rotta Addis Abeba-Lagos-Malpensa-Liegi-Addis Abeba con arrivo a Malpensa alle 12.30 e partenza alle 14.30.

Ethiopian Airlines è già presente a Malpensa con cinque voli passeggeri e questo collegamento cargo è un ulteriore investimento della compagnia aerea che garantirà nuove opportunità di crescita merci import ed export. Per due motivi: con sei nuovi Boeing 777F, Ethiopian è la più grande compagnia aerea cargo africana per l’importazione di beni industriali e l'esportazione di materie prime (in particolare fiori ); con l'inaugurazione del grande e moderno terminal merci, che sviluppa una capacità di carico annuale di 600 mila tonnellate, Addis Abeba diventerà uno snodo logistico centrale.

“Siamo molto soddisfatti di questo nuovo volo cargo che rappresenta il primo collegamento sul continente africano dedicato al traffico merci – spiega Giulio De Metrio, chief operating officer di Sea -. Milano Malpensa è il più grande aeroporto per le merci via aerea del Sud Europa con un volume pari a 537.000 tonnellate nel 2016, il 56% del totale in Italia, con una crescita rispetto all’anno precedente del 7,4% che è tra le più alte in Europa. Più di 110 voli cargo alla settimana. Nel primo trimestre di quest’anno sono state trasportate circa 137.000 tonnellate, il 15,4% in più rispetto al primo trimestre 2016".