Euro 2012, Barzagli koPreoccupa pure Balotelli

Infortunato al polpaccio, il difensore juventino salterà almeno le prime tre partite. L'attaccante del City salta l'allenamento, ma il medico degli azzurri minimizza

Sulla testa delle selezione italiana, ormai pronta agli Europei 2012, continuano ad ammassarsi notizie tutt'altro che positive. Dopo la proposta shock di mister Prandelli, che alcuni giorni fa aveva ventilato la possibilità di non partecipare alla competizione, dopo i sospetti legati allo scandalo calcioscommesse, ora la nazionale deve fare i conti con gli infortuni.

A cominciare da Andrea Barzagli, infortunato al polpaccio a pochissimi giorni dall'esordio contro la Spagna. Il difensore centrale della Juventus rischia di saltare tutta la manifestazione. Qualche avvisaglia delle condizioni fisiche del calciatore la si era già avuta per la verità durante l'amichevole con la Russia, al termine della quale Barzagli aveva accusato diversi dolori. E ora, parola del medico azzurro Enrico Castellacci, rischierebbe di rimanere fuori dai giochi per almeno venti giorni. Quel che è certo è che non sarà disponibile per le tre partitre del girone eliminatorio.

A Prandelli decidere se tenerlo in squadra, dopo i test che verranno effettuati venerdì. Con la speranza che l'infortunio, molto simile a quello che aveva interessato anche Giorgio Chiellini, rientri con la stessa rapidità, ossia più in fretta dei venti giorni che erano stati diagnosticati anche in quel caso.

E lo stop arriva anche per Mario Balotelli. L'attaccante in forza al Manchester City è stato costretto a lasciare l'allenamento a Coverciano prima della fine della seduta pomeridiana per un fastidio di natura muscolare alla coscia destra. Escluso comunque un problema al ginocchio, per il quale aveva già sofferto. Il medico della nazionale, Enrico Castellacci, assicura che si è trattato di un affaticamento muscolare e che già domani l'azzurro tornerà in campo con gli altri.

Commenti

MMARTILA

Mar, 05/06/2012 - 08:23

Oh Dio mio...senza Barzagli sarà un dramma...un giocatorone come lui è insostituibile. Ma per favore, manco si parlasse del povero Scirea o di Baresi, Franz ovviamente.