Femminili fino ai piedi, ma adesso giù dai tacchi

Baldinini lancia il «prêt-à-partir» e Zanotti riduce gli stiletti. La nuova altezza? Massimo 7,5 cm

Quello lanciato da stilisti e designer attraverso gli appuntamenti di questa Milano Fashion Week sembra quasi un monito. I tacchi vertiginosi? Bellissimi, ma le nuove donne sanno quando è il momento di farne a meno. Rinuncia resa possibile, la prossima PE 2018, grazie a un nuovo mood che prevede altezze rilette in chiave più umana e contemporanea, finalmente adatte ad accompagnare il passo svelto di creature che non stanno mai ferme, senza però nulla togliere al glamour. L'altezza perfetta raggiunge al massimo i 7,5 cm. Da questa prospettiva sandali, mules e mocassini con tacchi a cono, massicci o a rocchetto, offrono sostegni che non costringono schiena e caviglie a sforzi assurdi, pur garantendo un adeguato gioco di anche. E sfoderano design e mix di colori ad alto tasso di grinta. Anche le sneakers ristudiano, oltre che combinazioni di tinte a effetto, anche i centimetri di suola: Hogan dedica la versione innovativa delle sue H222 a nomadi urbane che amano sfumature intense (come il verde menta metallizzato) sfoggiate anche nella maxi suola iridescente effetto arcobaleno. Il designer Jimmy Baldinini ha definito prêt à partir i modelli della collezione Baldinini per la prossima bella stagione, presentati oggi in Corso Venezia 36 e ispirati a una viaggiatrice in rotta verso località scaldate dal sole: un mix&match di texture e, soprattutto, di colori emozionali creato secondo i criteri di versatilità e tendenza che non dimenticano eleganza senza tempo, innovazione e alta artigianalità. La zeppa Wall di Casadei è un altro omaggio alle globetrotter di oggi, curiose e in perenne movimento. Nata come tributo agli sperimentalismi giapponesi degli anni '80, accosta materiali ideali per essere sfoggiati dal mattino alla sera: jaquard stampa kimono, seta effetto plissé e crochet intrecciato con fili elasticizzati. Tacco basso, alto tasso di raffinatezza anche per una delle proposte di René Caovilla, che combina pitone, pizzo prezioso e arabeschi di cristalli, mix pensato per affrontare le sfide quotidiane senza rinunciare all'eleganza tipica del marchio. Perfino un mago dello stiletto come Giuseppe Zanotti (che oggi a Milano presenta le sue nuove creazioni in via Montenapoleone 18) propone in collezione la meraviglia di un sandalo flat di pelle laminata, tutto argento (suola compresa) con tanto di stelle di cristalli, a sottolineare che il ridimensionamento dei tacchi non è un trend meteora. Gioco invertito per il celebre sandalo Kelsey di Church's: finora proposto nella versione rasoterra, per la prossima estate si rinnova in un'inedita variante dotata di tacco, ma alto quanto basta, della misura perfetta. Non hanno da temere, comunque, le donne che concepiscono solo tacchi dai 10,5 cm in su: è solo pensando a loro che marchi come Gianvito Rossi plasmano tutte le loro creazioni. Come l'innovativo sandalo di vernice con cavigliera in grintosissimo latex, tinto però in un delicato color Blush.