Fertility Day: per i romani un check up gratuito per controllare la fertilità

Una possibilità offerta sabato 6 marzo e sabato 27 dal Centro di Medicina della Riproduzione dell'European Hospital di Roma

L'infertilità colpisce una coppia su cinque e nei prossimi anni il problema potrebbe riguardare una su tre.
Molti i fattori che mettono a rischio la fertilità degli individui e vanno dalle patologie dell'apparato riproduttivo, all'avanzamento dell'età media in cui si decide di avere un figlio, da stili di vita non corretti, fino all'inquinamento.
Quindi la preservazione della fertilità è diventata un obiettivo che deve essere considerato prioritario da chi desidera avere un figlio. Proprio per aiutare chi intende diventare genitore, il Centro di Medicina della Riproduzione dell'European Hospital ha organizzato il «Fertility Day Check Up» un appuntamento il cui obiettivo è quello di offrire l'opportunità di controllare gratuitamente lo stato della propria fertilità e avere informazioni su come preservarla.
Sabato 6 marzo e sabato 27 lo staff del professor Ermanno Greco, direttore del Centro, effettuerà visite ginecologiche e visite andrologiche con la possibilità di avere un colloquio anche con un genetista e con uno psicologo.
Per le donne verrà effettuata la valutazione della riserva ovarica, della cavità uterina, della pervietà tubarica, mentre gli uomini verranno sottoposti all'esame del liquido seminale. Per usufruire di questo importante servizio, sarà però necessario prenotare l'appuntamento almeno due settimane prima, chiamando dal martedì al venerdì dalle 14 alle 18 allo 06 65975643-14 e richiedere l'elenco degli esami diagnostici specifici che sarà fondamentale eseguire prima della visita.
«Attraverso il Fertility Day Check Up - spiega il professor Greco - abbiamo finalmente realizzato il progetto che ci sta a cuore da molto tempo: lavorare concretamente sulla prevenzione dell'infertilità e favorire l'informazione. L'appuntamento, infatti, sarà anche l'occasione per informare le persone sulle sette regole d'oro che bisogna rispettare per mantenere la propria fertilità: smettere di fumare, mantenere un peso corporeo adeguato, nutrirsi secondo un'alimentazione corretta ricca di verdure fresche e sostanze antiossidanti, evitare rapporti promiscui o usare il profilattico, utilizzare indumenti non troppo attillati e possibilmente di cotone, evitare sport eccessivamente pesanti, evitare abuso di farmaci, stupefacenti e alcolici».
Il Centro di Medicina della Riproduzione dell'European Hospital è un centro all'avanguardia nella diagnosi e cura dell'infertilità e nella prevenzione della trasmissione delle malattie genetiche attraverso la diagnosi pre-concepimento sugli ovociti. È storia recente quella del primo bimbo al mondo nato senza talassemia da genitori portatori sani della malattia, grazie alla selezione degli ovociti realizzata dal gruppo del professor Greco: un grande traguardo che è stato possibile raggiungere grazie alla tecnica che si basa sull'analisi del Dna prima del concepimento e che rappresenta, quindi, una valida alternativa alla diagnosi pre-impianto dell'embrione.
L'impegno dell'European Hospital nella preservazione della fertilità si esprime anche attraverso il congelamento degli ovociti e degli spermatozoi in casi particolari necessario quando un uomo o una donna decide di rinviare il concepimento per motivi personali, compresa la presenza di gravi patologie come quelle oncologiche o altre che possono rappresentare un rischio per i gameti.