Fleet Manager Academy forma e informa

Apprendimento e opportunità commerciali. La lectio di Neckermann

Piero Evangelisti

A metà marzo, al Palazzo del Ghiaccio di Milano si è svolta la settima edizione di Fleet Manager Academy, un evento a cadenza semestrale (la prossima tappa sarà Bologna il 12 ottobre) organizzato da Econometrica, in collaborazione con Auto Aziendali Magazine e il Centro studi Promotor, e con il patrocinio di Aiaga, l'Associazione italiana di fleet manager e gestori di flotte aziendali, e di Aniasa, l'Associazione di Confindustria tra le aziende che si occupano di noleggio. Formula vincente (anche a Milano sono stati oltre 330 i fleet manager intervenuti) non si cambia, ma si può sempre arricchire di contenuti, e così oltre a seminari e convegni, nel corso della giornata si sono svolti anche dei road show durante i quali i rappresentanti delle Case hanno illustrato interessanti novità destinate al settore.

Grande successo ha riscosso la lectio magistralis di Lukas Neckermann, autore del bestseller The Mobility Revolution, che ha illustrato a un pubblico attento anche ai trend futuri, oltre al quotidiano confronto con il Tco, i grandi cambiamenti che modificheranno radicalmente, nei prossimi anni, il modo di possedere e di utilizzare l'auto.

Centrale, nell'intervento di Neckermann, il tema della guida autonoma, non ancora praticabile, ma anticipata dai sempre più numerosi dispositivi di assistenza alla guida e di connessione di cui i nuovi modelli sono equipaggiati, una dotazione che mette a dura prova le casse delle aziende e che è stata analizzata nel corso di uno dei seminari della giornata.

Su quella che in passato è stata una pista da pattinaggio erano esposte 25 vetture di 13 brand, e intorno a esse (come ai desk delle 14 aziende di servizi presenti a Fma) si è come sempre creata quella intensa rete di contatti tra i fleet manager e i responsabili flotte delle Case, un altro «ingrediente» fondamentale del successo di Fleet Academy Manager che riesce a fondere in armonia momenti di vera formazione e opportunità commerciali.

Lo stesso accadrà l'11 e il 12 maggio all'Autodromo di Monza durante la quinta edizione di Company Car Drive, un evento creato da Econometrica, presieduta da Gian Primo Quagliano, e organizzato insieme a Gl events Italia sotto il patrocinio di Aiaga. A Monza, ai convegni e seminari di formazione e aggiornamento che si susseguiranno nelle due giornate, e ai momenti di networking, si aggiungeranno i test drive dei più recenti modelli molti quelli in prima assoluta esposti dalle Case. Regina, come sempre, la pista del Gran Premio d'Italia, capace di trasmettere emozioni uniche.

Ma non c'è soltanto la pista, e ai quattro percorsi di prova utilizzati fino allo scorso anno se ne aggiungerà un quinto dedicato all'off-road adatto alle 4x4 meglio equipaggiate per un uso in fuoristrada. Per la prima volta verrà allestito il «tunnel delle tecnologie intelligenti», un box dove le Case potranno presentare in modo suggestivo le innovazioni tecnologiche presenti sui loro modelli e in particolare quelle dell'area safety non riproducibili in strada.