Fondato nel '43 per gli sfollati Rapporto diretto con le famiglie

«Il professor Marcello Dardi - racconta la coordinatrice didattica, Anna Maria Bronzellino - che fondò, nel lontano 1943, la scuola Dardi, con l'intento di aiutare i giovani sfollati dalla città, era una persona speciale con la quale ho lavorato, ma la pratica quotidiana l'ho appresa dalla dottoressa Mariarosa Lattuada che ha gestito l'istituto per decenni; oggi, continua la gestione della famiglia Dardi con Roberto che mantiene intatti i valori e incarna lo spirito originario».
L'istituto ha preservato la sua identità educativa e quelle caratteristiche che l'hanno reso tale per settant'anni di attività. Sito in zona semicentrale (MM1 Wagner o Buonarroti), ma anche raggiungibile con mezzi di superficie (tram 16, bus 61, 63, 67), il liceo linguistico paritario Dardi ha organizzato le lezioni dal lunedì al venerdì, ha tutte le aule multimediali e dota gli studenti di tablet per realizzare una didattica digitale, l'esame di Stato è in sede, a fine quinquennio e, nel rispetto della cultura del fondatore, offre agli studenti un servizio di counseling scolastico a utenza spontanea. Infine, per mantenere vivo il rapporto con le famiglie in modo tale che, in tempo reale, possano monitorare l'andamento scolastico dei propri figli, è attiva la piattaforma Scuola online.VPe