Food Hospitality World fa il bis in Cina

Dal 12 al 14 settembre a Guangzhou la seconda edizione della mostra globale dedicata al food e all'ospitalità internazionale che Fiera Milano sta esportando in Cina, India, Brasile, Turchia e Sudafrica

Fiera Milano rafforza la propria presenza in Cina con una nuova edizione di Food Hospitality World, la mostra professionale che mette frutto l'esperienza acquisita nei settori food (con la manifestazione Tuttofood) e ospitalità professionale (con la manifestazione Host). Dal 12 al 14 settembre Food Hospitality World è infatti protagonista a Guangzhou e propone un evento dal concept innovativo, appositamente ideato da Fiera Milano per i nuovi grandi mercati extraeuropei, una mostra globale che sta infatti facendo il giro del mondo dalla Cina all'India al Brasile e dal prossimo anno arriverà anche in Turchia e Sudafrica, mantenendo costanti le sue caratteristiche di fondo ma adattando l'offerta espositiva alle specificità della domanda.

FHW Cina, giunta alla sua seconda edizione, occupa 12.000 metri quadrati e vede la partecipazione di 300 espositori cinesi e internazionali, tra cui una nutrita rappresentanza italiana nei comparti: food, vino e liquori, prodotti ittici, prodotti lattiero caseari e bevande, condimenti e conserve, thè e caffe, catering per hotel. Lunga la lista dei Paesi esteri presenti. Oltre all'Italia, sono presenti espositori provenienti da: Spagna, Regno Unito, Cile, Malesia, Tunisia, Indonesia, Brasile, Messico, Russia, Olanda, Australia, Nuova Zelanda, Giappone e Sri Lanka. Food Hospitality World è un canale privilegiato per aiutare l'internazionalizzazione delle aziende italiane che sono presenti con cioccolato, prodotti lattiero caseari, surgelati, caffè, gelato italiano e con un settore leader nel mondo: quello del vino. Una trentina i marchi italiani, tra questi: Interwine, Cantine Provenza Viticoltori in Lugana, Tenuta Vinea, Vinicola Decordi e Averoldi per il settore vinicolo, Grande (cioccolato finissimo), La Spaziale (macchine per il caffè espresso), Bonizzi e CLC per il settore lattiero caseario e Rispo per i surgelati. Food Hospitality World Cina propone anche su un ampio programma di seminari di formazione e di eventi collaterali che avranno il loro fulcro nelle sessioni dedicate al tasting. Durante la manifestazione è possibile degustare thè inglese, tipica birra anglosassone, caffè, ma soprattutto sorseggiare del vino italiano grazie all'iniziativa dell'espositore italiano Interwine presente con sei cantine.

"FHW Cina rappresenta la prima fiera internazionale e professionale B2B per food e beverage nel sud della Cina – dice Paolo Borgio, Global brand manager FHW per Fiera Milano - Ci aspettiamo circa 13.000 visitatori professionali altamente qualificati, operatori professionali selezionati e provenienti soprattutto dalla regione del Pan-Pear River Delta, nel sud ovest della Cina. L’alto profilo di questi selezionati visitatori è sicuramente il valore aggiunto di questa manifestazione, ciò che ne fa un importante volano d’affari". "Abbiamo scelto Guangzhou come sede di Food Hospitality World - aggiunge - perché è la capitale della provincia del Guangdong, una delle regioni economicamente più dinamiche della Cina. Il Guangdong è al primo posto in classifica per molti indicatori economici come: Pil, totale delle vendite al dettaglio di beni di consumo, reddito, volume totale delle importazioni e delle esportazioni, turismo".

Fra i più importanti operatori che si sono pre-registrati a FHW Cina si segnalano: Jingdong Mall, Yihaodian, Guangdong Foodstuff Imp & Exp, Greenery Café, GrandBuy, Good Well China Marketing Service, Watsons, China Merchants Americold, Haagen-Dazs, Four Seasons Hotel- Guangzhou and Mandarin Oriental Hotel.