Gabriella Carlucci presenta «Green», l’ambiente alla portata di tutti

MilanoGabriella Carlucci torna in tv in nome dell’ambiente. Va in onda stasera, su SkyUno alle 21 (poi in replica), lo speciale Green. Un pianeta da amare, ideato e scritto dall’ex conduttrice e ora parlamentare nelle file del Pdl. Green ci parlerà delle ultime tendenze dell’ecologia, a partire dal G8 Ambiente svoltosi a Siracusa in aprile, con attenzione ai temi più attuali e controversi, anche in vista della Conferenza Onu sul clima che si terrà a dicembre a Copenaghen. In primo piano saranno i temi della tutela della biodiversità, dello sviluppo di nuove tecnologie, della produzione di energia da fonti rinnovabili. Con uno sguardo su ciò che l’Italia ha fatto e sta facendo, alle tecnologie che le aziende stanno sviluppando e utilizzando, alle innovazioni che prendono piede. «Questa è una puntata singola - spiega la Carlucci -, ma il progetto è più ampio: una serie di 10 puntate per il National Geographic, con taglio documentaristico e pedagogico, per sviluppare la coscienza ambientale nelle persone». L’obiettivo, infatti, è fare educazione ambientale in modo interessante e divertente, raccontando l’ecologia in modo che tutti possano comprendere. «L’ambizione è che tutti possano capire, anche i bambini: per far questo ci sono tante e belle immagini, così come esempi e spiegazioni concrete - dice ancora la Carlucci -. Sapere come viene trattata e poi riusata la plastica che va al riciclaggio, ad esempio per farne abiti, invoglia a impegnarsi a differenziare».
La prima parte dello speciale di stasera, inoltre, sarà dedicata alla docu-inchiesta Il riscaldamento globale: Hollywood salverà il pianeta?. Star, produttori e registi di Hollywood risponderanno a più di una domanda irriverente su quanto ci sia di vero e quanto di calcolato nell’impegno ambientalista di molti divi. Ascolteremo, tra le altre, le opinioni di Leonardo Di Caprio e Peter Fonda, di Robert Redford, Arnold Schwarzenegger e di Larry Hagman, lo spietato petroliere JR della soap opera Dallas, che svelerà il suo vero volto di appassionato ecologista.
In primo piano ci sarà la domanda: in un’epoca in cui anche la politica è diventata show, può lo show business difendere la causa verde meglio della politica stessa? In proposito, spiega la Carlucci: «I personaggi famosi vengono più facilmente ascoltati. Io stessa penso che la mia popolarità sia utile per essere ascoltata su questi temi. E credo che la tv sia il mezzo di comunicazione migliore per parlarne, perché è quello a cui tutti hanno accesso e che con maggior facilità entra nelle case della gente».