Galliani assicura: "Berlusconi resterà al Milan" Allegri: "Soddisfatto per la rosa a disposizione"

Raduno rossonero al via. Galliani rassicura i tifosi: "Chi poteva temere o sperare che gli
ultimi eventi potessero avere indebolito Berlusconi si sbaglia di grosso. Il presidente rimane con tutto l’entusiasmo che ha dimostrato in questi 25 anni". Allegri: "La rosa è al completo, quattro nuovi arrivi, c'è da essere contenti"

Milanello - "Voglio rasserenare i tifosi: il presidente Berlusconi rimane con tutto l’entusiasmo che ha dimostrato in questi 25 anni". È la rassicurazione di Adriano Galliani alla conferenza stampa di presentazione della rosa rossonera 2011-2012. Galliani ha confermato che l’assenza del presidente del consiglio e presidente del club è legata alla scomparsa del militare italiano in Afghanistan e alla turbolenza dei mercati economici dell’area euro. "Chi poteva temere o sperare che gli ultimi eventi potessero avere indebolito Berlusconi si sbaglia di grosso", ha detto Galliani, che ha incontrato il presidente del Consiglio ieri sera ad Arcore alla vigilia del raduno. "Sono rimasto colpito dalla sua positività, dalla sua determinazione e dalla sua capacità. Insomma - ha notato Galliani nella conferenza stampa che apre la nuova stagione del Milan -, tutto quello che ha fatto diventare Berlusconi la persona che tutti conosciamo". Quindi Galliani ha rassicurato i tifosi rossoneri: "Finché Berlusconi rimarrà il presidente del Milan posso dormire sonni tranquilli".

Allegri: soddisfatto per la rosa "L’anno scorso ho cambiato molte volte formazione a causa degli infortuni che abbiamo avuto, soprattutto a metà campo. Ha giocato spesso Robinho trequartista, poi abbiamo finito il campionato con Boateng sulla trequarti quando è tornato dall’infortunio. Avere due soluzioni così è importante", ha detto l’allenatore del Milan Massimiliano Allegri. "La rosa è al completo, sono contento dei giocatori che la società mi ha messo a disposizione. Rispetto all’anno scorso sono arrivati 4 nuovi giocatori, c’è solamente da essere contenti, iniziare a lavorare e preparare la stagione al meglio cercando di migliorare quelle cose che abbiamo sbagliato l’anno scorso. El Shaarawy? È un ragazzo giovane che deve crescere, è arrivato in un ambiente tutto nuovo che deve ancora scoprire. Cassano? Non c’è allenatore al mondo che possa garantire il posto da titolare a un giocatore. Sarà molto importante per il Milan come lo è stato nei sei mesi in cui è stato al Milan. Se chiede il posto? Valuteremo, ma non credo che lo chiederà. Il Milan è contento di avere Cassano e lui è contento di stare al Milan".