Gb, rimborsi per film porno: lascia la ministra

Jacqui Smith, ministro dell'Interno del governo Brown, sta per annunciare le sue dimissioni. E' nella bufera dopo il rimborso chiesto al parlamento per il noleggio di alcuni film pornoda parte del marito

Londra - Jacqui Smith, la ministra degli Affari interni britannica, sarebbe sul punto di dimettersi sull’onda dello scandalo dei rimborsi inappropriati che ha travolto il parlamento. A dare la notizia è l’emittente britannica Sky News. "Fonti attendibili hanno confermato che Jacqui Smith ha raggiunto questi tipo di accordo con il primo ministro" ha detto il reporter di Sky News Joey Jones. Un portavoce dell’ufficio della Smith ha dichiarato di non poter né smentire né confermare la notizia. La sensazione prevalente è che Gordon Brown, una volta passata la tornata elettorale - che si preannuncia disastrosa per il New Labour - procederà con un rimpasto dei ministri per dare respiro al suo governo. Jacqui Smith era finita al centro della bufera quando si è scoperto che aveva incluso nella lista dei rimborsi pagati dai contribuenti due film porno noleggiati dal marito.