Germania: solo ai politici il vaccino di serie A

In Germania l'influenza non è ancora arrivata ma nel frattempo è già scoppiata una polemica sul vaccino antinfluenzale

In Germania l'influenza non è ancora arrivata ma nel frattempo è già scoppiata una polemica sul vaccino antinfluenzale. Il settimanale Der Spiegel rivela nel numero in edicola le curiose modalità di acquisto da parte del governo tedesco. Se è vero che il vaccino serve per un solo tipo d'influenza non è però vero che viene realizzato da un solo produttore. Sono infatti tre le aziende farmaceutiche impegnate su questo fronte. Der Spiegel spiega che il governo ha comprato cinquanta milioni di dosi di «Pandremix» prodotto nello stabilimento di Dresda dalla società farmaceutica britannica GlaxoSmithKline. Contestualmente il ministero dell'Interno, competente per ordini di questo tipo, ha fatto invece acquistare dalla casa tedesca Baxter duecentomila dosi di «Celvapan» destinate ai componenti del governo, agli alti funzionari dell'amministrazione e alle forze armate. Quest'ultimo è privo di sostanze conservanti e di un cosiddetto «booster» cioè di una sostanza che ne rafforza l'effetto a parità di efficacia protettiva ma che può avere fastidiosi effetti collaterali su bambini e donne incinte.
«È uno scandalo - ha detto il virologo Alexander Kekulè del policlinico universitario di Halle - il fatto che ci siano due trattamenti diversi». «Un segnale disastroso di medicina a due velocità - ha aggiunto Martin Exner, direttore dell'istituto d'igiene di Bonn -. I politici devono essere i primi ad assumere quel che raccomandano agli altri».
Intanto Angela Merkerl - racconta il quotidiano Bild - ha rifiutato di farsi vaccinare con il «Celvaplan» preferendo il prodotto consigliatole dal suo medico di fiducia. Stessa cosa farà il ministro della salute Ulla Schmidt che per proteggersi dal virus H1N1 utilizzerà il vaccino destinato a tutta la popolazione, «che - ha dichiarato - è altrettanto efficace».
Il ministero dell'Interno ha preso immediatamente posizione cercando di calmare le acque: «Non ci sono vaccinazioni di serie A. L'ufficio competente aveva ordinato già diversi mesi fa i vaccini Celvapan dalla causa farmaceutica Baxter e all'epoca dei fatti non si parlava ancora di differenze tra i vaccini delle diverse case farmaceutiche». Per la cronaca oggi nell'Unione Europea sono stati autorizzati tre tipi di vaccino contro il virus H1N1: Focetria, Pandemrix e Celvapan.