La giacca top? Va bene la mattina ma anche per il teatro la sera

«Siamo molto fortunati di poter lavorare qui, sul lago di Garda» racconta Diego Mazzi titolare della società veneta che dal 2003 produce e commercializza le collezioni con il brand Diego M. «Ma non è importante solo il contesto per far bene questo lavoro, conta la passione che ti fa vivere il lavoro come divertimento» sostiene precisando che solo da un paio d'anni è nata anche la linea maschile, mettendo a frutto l'esperienza dei capispalla donna. «Non è facile disegnare moda da uomo, un consumatore esigente che vuole essere sobrio ma anche distinguersi» spiega.

E del resto l'uomo, per esempio, bada molto alla praticità: vuole quella tasca in più per poter riporre il necessario mentre le donne mettono tutto in borsetta, è molto esigente in fatto di traspirabilità dei tessuti, esige che il suo stile sia riconoscibile. E su questi punti fermi Diego innesta la creatività per la prossima estate 2019 prendendo spunto da un viaggio fatto nel deserto del Mohave, dai corsi d'acqua che lo attraversano e dai canyon che lo movimentano, ha studiato una suggestiva cartella colori che dalle tonalità naturali trae ispirazione. I caldi toni del granato della sabbia bollente, l'arenaria dei canyon con i suoi intriganti riflessi verdi ed azzurri, insieme ai morbidi toni del beige terrigno, regalano una decisa luce ai capi. Completano questa originale palette i verdi coloniale e sottobosco, i toni del blu dal più tenue al più intenso ed il nero più profondo delle strade che si stagliano nel deserto. Non è solo il colore il protagonista di queste creazioni ma anche l'utilizzo di tessuti particolari e lavorazioni innovative da accostare al tessuto tecnico traspirante, come audaci inserti di vinile traslucido ad effetto specchiato e tessuti elasticizzati di nuova concezione. Speciali i giubbini con termosaldature e cuciture impermeabilizzate, i parka in cotone spalmato metallizzato e le giacche a vento termosaldate ma traspiranti senza escludere le rivisitazioni della classica sahariana.

«Il capo di punta? Quello che s'indossa per andare a fare la spesa al super ma anche per andare a teatro la sera. Si tratta di una giacca lunghezza 70 centimetri, cappuccio a scomparsa, realizzata in due tessuti: elegante dentro, sportivo fuori» aggiunge Diego parlando anche del must del brand: la pelle sottilissima e morbidissima, utilizzata per una serie di modelli, dal parka al bomber al biker.

LSer