Riccione Golf Challenge alla ricerca del colpo "perfetto"

Una quarantina di golfisti, provenienti da Emilia Romagna, Marche e Lombardia si sono sfidati per andare in buca con un lancio unico dal settimo piano di un hotel fino alla bandiera sulla spiaggia, lontana 142 metri. L'offerta di vacanze sportive del club di prodotto Riviera Adriatica Golf Hotels

Una quarantina i golfisti, provenienti da Emilia Romagna, Marche e Lombardia, a Riccione nell’ambito del primo Riccione Golf Challenge per la sfida del colpo perfetto: andare in buca con un lancio unico

Lancio, attenzione, da effettuare dal settimo piano dell’Hotel Lungomare fino alla bandierina posizionata nello stabilimento balneare Le Palme antistante la struttura a ben 142 metri di distanza. L’ardua impresa è stata resa ancor più difficile dall'incessante - e forte - vento contrario, tanto che sono stati solamente quattro i giocatori che sono riusciti ad andare in green sfiorando così, per un attimo, il sogno di vincere la Porsche Panamera in palio.

Durante la giornata spazio anche per le prove dimostrative di Foot Golf, nuova disciplina che sta spopolando tra gli appassionati del golf tradizionale, il vincitore è stato il due volte campione italiano di calcio Ivano Bonetti, l’unico che è riuscito a mettere in buca un pallone.

Riccione Golf Challenge è stata anche l’occasione per lanciare il Riviera Adriatica Golf Hotels, il club di prodotto tematico nato di recente che include una ventina di strutture alberghiere e punta sul comparto turistico del golf per la differenziare dell’offerta, con l’obiettivo di conquistare nuove fette di mercato e offrire un’ulteriore opportunità di vacanza agli stranieri, sempre più appassionati e attirati da destinazioni di buon livello in grado di coniugare un’offerta dedicata con servizi, eccellenze artistiche, bellezze naturali e infrastrutture di qualità, la strategia corre a cavallo di due regioni, la Romagna e le Marche.

Sono tre i golf Club che formano il Riviera Adriatica Golf Circuit nel raggio di un centinaio di chilometri di distanza, ovvero il Riviera Golf di San Giovanni in Marignano, il Rimini Verucchio Golf e il Conero Golf Club di Sirolo vicino ad Ancona. Il circuito sportivo e quello ricettivo dedicato ai golfisti si rivolge in particolare ai turisti del nord Europa per i quali questa nuova passione sportiva è già diventata motivazione di viaggio.

Gli strumenti messi in campo per conquistare il mercato di riferimento sono la realizzazione di un’immagine coordinata, un sito internet e materiali cartacei promozionali, oltre ad azioni di co-marketing con aziende di settore e partecipazione ad eventi promo-commerciali all’estero. A livello mondiale sono 27 milioni i turisti del golf, che si spostano per lo più in primavera o in autunno e spesso in formato famiglia, dunque generando un indotto economico significativo e interessante per l’intero sistema territoriale. Anche a livello nazionale, da parte della Federazione Italiana Golf, sono in atto azioni strategiche per favorire la crescita e la diffusione di questa disciplina sportiva che nl 2016 debutterà come sport olimpico in Brasile.

(foto di Giorgio Salvatori)