Con Google translate si può parlare anche il cinese

Con Google translate si può parlare con i cinesi.A inizio anno è stato lanciato un aggiornamento con una funzionalità sperimentale chiamata Modalità di Conversazione, in grado di tradurre una conversazione tra persone di lingue diverse.
Inizialmente, questo strumento è stato reso disponibile solo per l'inglese e lo spagnolo, ma ieri sono state aggiunte altre 14 lingue: italiano, portoghese (brasiliano), ceco, olandese, francese, tedesco, giapponese, coreano, cinese mandarino, polacco, russo e turco.
Per usare la Modalità di Conversazione, basta pronunciare una frase al microfono del telefono e l'applicazione Traduttore non solo si occuperà di riconoscere il messaggio ma anche di tradurlo e ripeterlo nella lingua selezionata.
La persona con cui si sta conversando potrà quindi rispondere nella propria lingua e il sistema porterà avanti la conversazione di volta in volta.
La tecnologia impiegata è ancora in fase alpha, quindi rumori di fondo o accenti potrebbero avere un impatto sul'accuratezza della traduzione. Il sistema, tuttavia, impara dall'utilizzo che ne viene fatto e la qualità del servizio andrà quindi progressivamente aumentando.
Inoltre, ci sono funzionalità che servono a migliorare ulteriormente la qualità della traduzione. Ad esempio, se volete dire "dov'è il treno?", ma Google Translate lo riconosce come "dov'è il freno?", si può correggere il testo prima della traduzione.
Potete inoltre si può aggiungere al dizionario personalizzato le parole che non sono riconosciute. Toccando l'icona della lente d'ingrandimento il testo tradotto viene visualizzato a pieno schermo così che anche chi è vicino può leggerlo agevolmente.