Macchinari per stampa e converting oltre la crisi fra web e tecnologia

Fino all'11 maggio Fiera Milano vetrina europea per Grafitalia e Converflex, le mostre dedicate alle macchine per grafica, cartotecnica e converting. Nel 2012 fatturato in crescita grazie all'export. Tutte le novità fra innovazione e tecnologia. Il futuro dell’editoria e il rapporto con il web. Seminari e convegni con attenzione al mondo del packaging e al tema della sostenibilità ambientale. Nel 2014 Centrexpo organizzerà in Africa la prima fiera del packaging

C'è una importante comparto del sistema industriale italiano che, nonostante il periodo di incertezza e di difficoltà dell'economia internazionale e soprattutto di quella italiana con la drastica riduzione dei consumi, ha chiuso il 2012 con una ulteriore crescita del fatturato, superando i 2 miliardi di euro. E' l'industria delle macchine grafiche, cartotecniche e per il converting che ha nell'export il suo grande business con un fatturato realizzato all'estero pari all'80% del totale.

L'industria delle macchine (il 6,2% dell'intero fatturato della filiera di carta e grafica) continua a scommettere sulla capacità di competere sui mercati internazionali puntando su innovazione tecnologica e qualità ed è protagonista nei padiglioni di Fiera Milano a Rho fino all'11 maggio con le due grandi mostre professionali Grafitalia e Converflex. Al centro dell'attenzione le nuove tecnologie e le nuove tecniche per andare oltre la crisi, rilanciare la produzione proporre nuovi modelli e opportunità di business.

A Grafitalia trovano spazio le tecnologie, supporti e servizi per la stampa e comunicazione lungo l’intero ciclo produttivo: dalla fotografia all’impaginazione, dalla prestampa alla stampa, dal confezionamento alla spedizione. Con grande attenzione rivolta al futuro dell’editoria e al rapporto con il web. Converflex rappresenta invece la scelta delle aziende leader nel settore del converting, del package printing, del labelling, del tissue.

Le due manifestazioni ospitano 411 espositori in totale, il 37% dei quali provenienti da 22 paesi (205 espositori a Grafitalia, il 43% esteri e 206 a Converflex, il 32% esteri). Grazie alla collaborazione con il ministero dello Sviluppo Economico e con l'Ice, l'Agenzia per la promozione all'estero, sono presenti delegazioni di buyers provenienti da Algeria, Brasile, Cina, Egitto, India, Iran, Messico, Turchia, Usa.

“Siamo convinti che Grafitalia e Converflex – spiega Guido Corbella, amministratore delegato di Centrexpo, la società che organizzale due mostre professionali – possano rappresentare un punto di ripartenza davvero importante. I leader del settore hanno confermato la loro presenza e possiamo contare anche su una nutrita e qualificata rappresentanza internazionale. E' una vetrina d'eccellenza per le nostre imprese che hanno nella capacità di innovare e investire il loro punto di forza rispetto alla concorrenza. E guardano al futuro, come facciamo noi assieme a loro, perché nel 2015 organizzaremo un grande focus espositivo nell'anno di Expo, quando metteremo in sinergia Grafitalia e Converflex con un evento fieristico altrettanto importante come Ipack-Ima. A livello europeo – prosegue Corbella – il settore delle tecnologie di stampa risente della crisi. Ma gli Stati Uniti sono in ripresa. Le aziende italiane guardano con interesse a Cina, Russia e Brasile. Per quanto riguarda invece il prodotto stampato, l’esportazione italiana punta dritto verso il mercato dell’Est Europa. Non dimentichiamoci che il mercato italiano è il terzo in Europa dopo Germania e Gran Bretagna. Si guarda anche verso la vivace Africa”. Proprio nell’area subsahariana nel 2014 Centrexpo organizzerà, con la collaborazione di Unido (Organizzazione delle Nazioni Unite per lo Sviluppo Industriale), Eac (East African Community), Moi (Ministry of Industrialization - Governament of Kenya), la prima fiera del settore packaging: East Afripack.

Andare oltre la crisi significa discutere e approfondire temi cruciali per le aziende, come quello delle sinergie fra internet e la carta perché la via obbligata è quella dell'evoluzione delle tecnologie che da un lato penalizzano la produzione tradizionale, dall'altro aprono nuove opportunità, nuove frontiere di crescita. Le due mostre sono quindi anche occasione di dibattito sul tema delle sinergie possibili fra internet e la carta, con una via di passaggio obbligata: l’evoluzione delle tecnologie.

“Per le aziende del settore stampa l’imperativo è quello di prestare una grande attenzione all’innovazione tecnologica, oggi ancor più che nel recente passato – dice Vincenzo Boccia, presidente di Grafitalia e di Piccola Industria di Confindustria – conoscere e scegliere le attrezzature e dotazioni tecnologiche demarca la linea di confine tra la conquista del mercato nelle forme in cui evolve, rispetto al restarne fuori. E' questa la sfida cogliere, che non significa vedere internet come un nemico ma come un'opportunità”.

Aggiunge Simona Michelotti, imprenditrice leader nel campo dell'imballaggio flessibile stampato e presidente di Converflex: "L'industria del converting si trova a operare in uno scenario altamente competitivo, particolarmente nel settore food, dove sono richieste best practices nell’operare in termini di qualità, sicurezza ed etica, l’apporto quindi della tecnologia può offrire grandi opportunità alle imprese che devono saperle cogliere per aprirsi a nuovi mercati”.

Nuove aree e tre concept innovativi

Novità dell'edizione 2013, due nuove aree espositive. L’area Software Club (Pad. 1 - stand L25-M32), che riunisce nomi come Var Group, Emerasoft, Sistrade Software, Soluzioni Subito, Servizio Informatica, Dynamic Soft ed è riservata ai produttori di software per la stampa digitale e le arti grafiche. L'area Servizi per l’industria grafica ed editoriale (Pad. 1 – Stand P21-R30) con aziende come Pieffe Industria Grafica, Fotolia, L.L.C., Pozzi Piero, Dell’Acqua Luigi, Sunnycom Publishing, Vampigroup, Ardan, Depositphotos, Market Screentypograpic.
A queste si aggiungono spazi dal concept innovativo con tre progetti. Sound and Vision, area a cura di NABA (Nuova Accademia Belle Arti Milano), un progetto performativo che, attraverso un particolare dispositivo, prevede l’attivazione di un dialogo dal vivo solo l’8 maggio (Pad 1. Stand E01) in sinergia tra la composizione sonora e la sua rappresentazione visiva. L'utilizzo creativo per il sonoro delle nuove tecnologie digitali, per gli studenti di NABA Sound sarà la tavolozza strumentale con cui comporre e miscelare suoni generati elettronicamente generati. In parallelo gli studenti del Triennio della scuola di Graphic Design dall'ascolto dei temi sonori comporranno la loro trasposizione visiva. Le composizioni visive stampate a plotter nel formato di poster saranno poi donate al pubblico.
Dal Packaging al retail: i miti della comunicazione (Pad. 1, stand K03–L04), a cura di Sunnycom. Un percorso emozionale tra oggetti che comunicano pezzi di storia, che hanno scolpito nel dna la comunicazione e il design. Il tutto con richiami di figure mitiche dell’immaginario collettivo dal forte potere evocativo: da Marylin alla 500, dalla leggendaria lattina di zuppa al pomodoro Campbell’s a Audrey Hepburn, dal cubo di Rubik a Topolino. Stampe d’eccellenza: in un’isola speciale (Pad 1. Stand N03–P10) saranno presentate ai visitatori le più avanzate applicazioni del mondo della stampa, ovvero il meglio di stampa commerciale, etichette, stampa editoriale, cartotecnica, converting, nobilitazioni e supporti speciali, green printing, stampa digitale, web-to-print, cross-media, tutte "stampe di eccellenza" realizzate e firmate dai vincitori del premio La Vedovella 2012.

Accanto all’offerta espositiva Grafitalia e Converflex 2013 propongono un programma di seminari e convegni di approfondimento sia per descrivere lo stato dell’arte della filiera, sia strumenti di valutazione che aiutino a trovare soluzioni per il rilancio della produzione. Per la prima volta, nell’ambito del Pad. 3, troverà spazio l’area speciale Innovation Corner, area voluta anche da Assografici per dare valore all’innovazione tecnologica, dove si svolgeranno tutti gli incontri dedicati alla formazione.

Il programma degli eventi

Martedì 7 maggio, seminario Web to Print e Workflow a misura del cliente, appuntamento di approfondimento organizzato da Argi (Associazione rappresentanti grafici Italia) dedicato alla gestione dei processi di stampa.

Mercoledì 8 maggio è interamente dedicato al packaging come mezzo di comunicazione. Tre gli eventi: Packaging: l’innovazione possibile seminario sul punto di vista del packaging buyer rispetto alle innovazioni di prodotto e servizio che l’imballaggio in carta e cartone è in grado di offrire. L’evento è a cura di Assografici con il Gruppo Innovazione/Area Converting.

Si proseguecon la presentazione della ricerca internazionale realizzata da Pro Carton Packaging: un mezzo di comunicazione molto potente, in cui verranno illustrati i risultati di un’indagine di mercato effettuata intervistando oltre duemila persone sul tema dell’efficacia dell’imballo come valido strumento di comunicazione di prodotto. Il tema è ulteriormente sviluppato nel terzo incontro della giornata Il messaggio dallo scaffale alla tavola: il contributo della tecnologia di stampa al successo del food packaging, workshop a cura di Largo Consumo, con la collaborazione di Acimga, Assografici e Giflex.

Spazio anche al tema della riciclabilità e della sostenibilità ambientale per le imprese del settore con la presentazione da parte di Assografici e Altaeco mercoledì 8 maggio del progetto Io stampo sostenibile, finalizzato a sensibilizzare e fornire al settore grafico e cartotecnico uno strumento pratico di misurazione e raffronto della propria organizzazione industriale ai modelli e ai requisiti dello sviluppo sostenibile.

Giovedì 9 maggio seminario Valutazione della riciclabilità dell’imballaggio, a cura di Assografici in collaborazione con Comieco e Innohub; la riciclabilità assume un ruolo fondamentale nel momento in cui l’imballaggio entra nella fase del riciclo. Il seminario si propone di informare e sensibilizzare le aziende della filiera cartaria sul tema della riciclabilità, per incoraggiarle alla progettazione di imballaggi sempre più orientati al riciclo riducendo l’impatto sull’ambiente.

Sempre il 9 maggio, sarà la volta del seminario La nobilitazione degli stampati crea efficacia a cura di Argi, uno degli skill che lo stampatore può utilizzare per differenziarsi sul mercato e aprirsi a nuovi business, offrendo un prodotto migliore ai clienti. Nel pomeriggio l’area Innovation Corner vedrà la presenza di Alberto Cairo, uno dei massimi esperti mondiali di infografica e docente della University of Miami-School of Communication, per la presentazione del suo ultimo libro L’arte funzionale. Infografica e visualizzazione della informazioni. Il suo intervento si focalizzerà sull’ infografica collegata all’uso delle tecnologie presenti in fiera.

Giovedì 9 maggio sarà anche la giornata dedicata a chi utilizza la stampa per promuovere e comunicare la propria attività, con il Print Buyer Day. Un momento esclusivo per chi si occupa di marketing, per gli editori, per i packaging designer, per i grafici che potranno visionare gli stampati realizzati con i materiali più avanzati o con le soluzioni più innovative di integrazione tra carta e web e incontrarsi con i tecnici che li hanno prodotti. Gli esperti dell'Accademia del Poligrafico e del B2Me Project by DDm saranno a disposizione per spiegare cosa si può ottenere dal mix di stampa tradizionale, stampa digitale e internet verso i mondi del cross-media e del web-to-print. Il meeting point sarà presso l’isola "Stampe d’Eccellenza" (Pad 1. Stand N03–P10)

Venerdì 10 maggio andrà in scena il convegno Editoria e Publishing nell’era 2.0, a cura di Assografici e Argi, in cui alcuni testimonial del mondo dell’editoria e della stampa presenteranno il proprio punto di vista sugli scenari di mercato, di processo e trend futuri dei mercati in cui operano. I visitatori di Grafitalia e Converflex potranno approfondire nella stessa giornata il tema Cross Media: ovvero la stampa a valore aggiunto, sempre a cura di Assografici e Argi: un’analisi degli scenari del mondo della comunicazione che fornirà il quadro introduttivo per la presentazione di alcune case histories di successo da parte di un’agenzia di comunicazione e operatori del mercato del direct marketing, del printing e dell’editoria di riviste. Sempre nella stessa giornata Argi curerà anche il seminario Verso un futuro green oriented. Le richieste di certificazione, sia in ambito energetico che ambientale, oggi sono costantemente in crescita, anche tra gli stampatori. Cosa vuol dire essere green oggi? Quali sono le normative e quali le certificazioni volontarie che identificano un’azienda come green oriented? Ma soprattutto come utilizzare il green come possibile leva per il proprio business? I partecipanti al seminario di Grafitalia potranno sentire le dirette testimonianze di due stampatori che hanno scelto questa strada.

Ancora il 10 maggio verrà affrontato da Atif il tema Misuriamo la qualità in flessografia, che fornirà indicazioni sugli strumenti utili per il mantenimento della stabilità, della coerenza e della continuità di risultato qualitativo nella produzione flessografica. Il convegno si terrà in una seconda sessione anche nella mattinata di sabato 11 maggio.

Il programma formativo delle due mostre sarà affiancato da un evento di premiazione: la XXI edizione del Pellitteri’s day, a cura di Cnos-Fap Regione Lombardia. L’appuntamento, unico in Italia, si terrà nella mattinata di venerdì 10 maggio presso la sala Gemini del Centro congressi di Fiera Milano, e distribuirà riconoscimenti alle eccellenze giovanili delle scuole dell’area stampa, grafica, comunicazione e multimedialità. La particolarità di questo appuntamento è quella di unire le premiazioni degli studenti insieme al riconoscimento di figure esemplari dell’industria e della cultura grafica italiana, con la consegna dei premi alla carriera, alla professionalità e alla formazione.