«Il grande cuore “verde” di Yokohama»

«La tutela dell’ambiente è oggi una prerogativa imprescindibile per ogni azienda, a cominciare da chi produce beni di consumo che hanno un impatto ambientale importante». È con queste parole che Claudio Galeazzi, direttore commerciale di Yokohama Italia Spa, introduce le strategie della casa giapponese nella progettazione e nella realizzazione di prodotti sempre più rispettosi del mondo che ci circonda.
Con quali strumenti è possibile raggiungere questi obiettivi?
«Tre sono le leve sulle quali Yokohama sta agendo sul cammino del rispetto ambientale: processi produttivi a impatto ambientale ridotto, prodotti “eco-friendly” e riciclaggio degli scarti della produzione. Su questi tre punti si articola il nostro “Environmental and social report”, un vero manifesto dell’impegno ambientale di Yokohama nel mondo».
Come si concretizzano questi enunciati?
«Innanzitutto, il nostro impegno è di arrivare presto a riutilizzare il 100% degli scarti di lavorazione, e ci siamo molto vicini visto che nel 2007 abbiamo già toccato la quota del 97%. Altro obiettivo è ridurre nel ciclo produttivo l’emissione dei gas che contribuiscono all’effetto serra attraverso processi che già oggi hanno permesso a tutte le fabbriche Yokohama di ottenere la certificazione Iso 14001 per la tutela dell’ambiente. Oltre alla produzione anche i nostri pneumatici diventano eco-friendly: ne sono un esempio il nuovo Dna db Super E-Spec e lo Zen, creato per i truck e non ancora commercializzato in Italia, prodotti con l’80% in meno di petrolio».
Ci sono altri fronti correlati all’ambiente su cui Yokohama e le sue filiali sono impegnate?
«Oltre alle azioni legate al prodotto, Yokohama sostiene attività a sfondo ambientale e sociale: ne è un esempio il progetto “Forever Forest” che, iniziato nel 2007, prevede la creazione di foreste nei prossimi dieci anni presso tutti i centri di produzione del gruppo, autentiche isole verdi per l’assorbimento dell’anidride carbonica presente nell’atmosfera».
Quali conclusioni si possono trarre a proposito di questa strada verde?
«Siamo impegnati a 360 gradi nella tutela dell’ambiente e dell’uomo, dimostrando che si può sviluppare contemporaneamente una coscienza ambientale, realizzare prodotti eco-compatibili e rimanere leader a livello mondiale come costruttore. A testimonianza di questa realizzazione ci sono i premi e i riconoscimenti che Yokohama ha ricevuto negli ultimi anni: nel 2006 è stata premiata dalla Development Bank of Japan quale azienda con il miglior posizionamento ambientale e, nello stesso anno, si è piazzata al decimo posto nella classifica Nikkei per l’ambiente che prende in considerazione i produttori di tutti i settori merceologici».