Gruppo Abate, in tempo reale tutti gli affari sotto controllo

Il Gruppo Abate nasce 50 anni fa e oggi è uno dei principali poli della Grande distribuzione organizzata in Italia. La crescita non ha impedito all'azienda di restare un'impresa familiare con a capo il fondatore, il commendatore Roberto Abate, assistito dai suoi tre figli: Salvatore, Marcello e Laura. Il fatturato supera i 400 milioni di euro con circa 90 punti vendita di proprietà e oltre 1.000 dipendenti. Il giro d'affari è pressoché raddoppiato negli ultimi due anni grazie a nuove aperture sul territorio siciliano. Nel 2007 è entrato a far parte del gruppo Selex, la terza centrale di acquisto nazionale della Gdo, acquisendo l'esclusiva per la Sicilia dei marchi A&O, Famila, C&C.
La Roberto Abate controlla un piccolo impero commerciale a partire dalla società ammiraglia, la Alis Immobiliare, controllata al 90% dalla Roberto Abate, mentre il 10% è nelle mani dei componenti della famiglia. Ad Alis Immobiliare fa capo Etnapolis, un megacentro commerciale progettato dall'architetto Massimiliano Fuksas, realizzato su 27 ettari. Con 110.000 metri quadrati coperti e 130 negozi è tra i più grandi centri commerciali in Italia. Il Gruppo Abate è presente anche nel Consorzio Sicilia Discount, con il 25%, e nella Palermo Discount (sempre con il 25%), che ha in pancia tre società: Ergon di Ragusa, Cigap di Messina e Alioto di Palermo. Un network di circa 200 discount, con marchio proprietario Ard, in Sicilia e Calabria. Lo sviluppo del gruppo e le continue esigenze di crescita comportano la necessità di strumenti per il controllo e il monitoraggio in tempo reale del business e della profittabilità. In particolare, è necessario identificare e analizzare le tendenze per rispondere alle esigenze di acquisto dei consumatori; avere maggiore visibilità delle metriche chiave in tutta la catena (vendite, lavoro, inventario e promozioni); monitorare il turnover e la produttività dei dipendenti; analizzare in maniera comparativa le prestazioni dei punti vendita. Dopo un'analisi di mercato e diversi benchmarking sui propri dati, il Gruppo Abate decide di adottare la piattaforma Ibm Cognos in quanto ritenuta più performante, con la miglior copertura funzionale e visione strategica rispetto alla concorrenza. Il progetto si basa sul software Ibm Cognos 8 Bi installato su un sottosistema Storage DS3950 e su un sistema BladeCenter H, composto da lame modello HS42 e da lame Power7. Tutti i dati provenienti da diverse fonti (milioni di record del venduto provenienti dai Pos dei punti vendita, le giacenze provenienti dal sistema legacy su piattaforma Power i, eccetera) vengono consolidati sul datawarehouse residente su DB2 e Power i a cui l'utente finale accede con le analisi e i report dinamici costruiti con Cognos 8 Bi.
Ora il cliente indirizza in tempo reale i processi di pianificazione e di gestione delle performance di aree che impattano direttamente la capacità della sua organizzazione a creare valore di business. Le analisi realizzate con Cognos 8 Bi forniscono al Gruppo Abate un mezzo veloce per allineare in modo efficace strategia e esecuzione. Il progetto è stato implementato in collaborazione con la struttura servizi Ibm e i business partner Oasi e Take Control.