Guida sicura e crediti formativi

La sicurezza stradale ha un valore riconosciuto anche a livello universitario. Dalla collaborazione tra la Fiat e oò Politecnico di Torino è nato Road School «Il laboratorio italiano di sicurezza stradale», un progetto unico in Italia che riconoscerà agli studenti che prenderanno parte a un corso di guida ad hoc 3 crediti formativi.
Il corso di guida rivolto agli universitari prevede 16 ore di teoria, 9 di pratica e 25 ore di studio. I corsi verranno tenuti da piloti professionisti, ingegneri, docenti universitari e rappresentanti della pubblica sicurezza e permetteranno ai partecipanti di apprendere manovre in sicurezza: panic stop, skid (carrello autosterzante passivo), frenata differenziata e frenata in curva su fondo bagnato. Le lezioni pratiche saranno realizzate in autodromo. Il corso inizierà nella prima settimana di marzo e sarà rivolto a 200 studenti del biennio.
L’Universiade invernale, che si è svolta a Torino nei giorni scorsi e di cui la Fiat era sponsor, ha rappresentato l’occasione per costruire un progetto unico in Italia che racchiude due elementi fondamentali per il marchio automobilistico italiano tornato a essere protagonista del mercato: il mondo dei giovani e quello della sicurezza alla guida.
Proprio durante l’Universiade è stato infatti realizzato il primo corso dimostrativo pratico con 40 partecipanti.
L’auspicio della Fiat è che questo progetto si possa replicare su tutto il territorio coinvolgendo diversi atenei in modo da considerare la sicurezza stradale una vera materia universitaria. «Il Politecnico di Torino - ha commentato il rettore Francesco Profumo - è molto interessato a offrire l’opportunità di partecipare a un corso di sicurezza stradale e di poter contribuire a realizzare un progetto particolarmente importante per tutti e in particolare per i giovani».