Himalaya, muore alpinista italiano per edema

Giuseppe
Antonelli (38 anni), è morto sull’Himalaya mentre era
impegnato nella conquista della cima nepalese di Manaslu.
Il decesso sembrerebbe
essere stato causato da un edema polmonare mentre l'alpinista stava discendendo dal campo 3 al campo 2

Un alpinista trentino, Giuseppe Antonelli (38 anni), è morto sull’Himalaya mentre era impegnato nella conquista della cima nepalese di Manaslu. Il decesso, riferiscono oggi i quotidiani locali, sembrerebbe essere stato causato da un edema polmonare che ha colpito Antonelli mentre stava discendendo dal campo 3 al campo 2.

La morte in altitudine L’alpinista trentino, originario di Taio in val di Non, pare che ieri non si sentisse bene e abbia così deciso all’alba di rinunciare all’ascesa. Ha quindi lasciato i compagni di spedizione - Mario Panzeri e Maio Merelli - e ha iniziato la discesa nel corso della quale è stato colto dal malore fatale. A dare la notizia della sua morte è stato Alberto Magliano, membro della spedizione che si trovava al campo base. Giuseppe Antonelli aveva già conquistato due Ottomila sull’Himalaya: nel 2005 il Cho Oyu e nel 2008 il Lhotse.