"Ho chiesto alla Clerici di non distruggermi"

La conduttrice stasera su Canale 5 con lo Show dei record: &quot;Il suo programma è già consolidato, spero di difendermi&quot; <br />

Estrarre ali di pollo fritto a mani nude dall’olio bollente, fare acrobazie al limite dell’impossibile in skateboard, saltare in moto quante più volte possibile tra due container. Ci saranno primati per tutti i gusti nella nuova edizione dello Show dei Record, che parte stasera in prima serata su Canale 5. Ma, soprattutto, ci sarà una nuova conduttrice, Paola Perego, a prendere il posto di Barbara D'Urso. È da un po’ che la Perego non si vede in tv a condurre, costretta a un periodo «sabbatico» dopo che il reality che avrebbe dovuto condurre dallo scorso autunno, La tribù. Missione India, era stato annullato dopo una serie di complicazioni. Ma prossimamente la rivedremo anche nell’inedita veste di attrice, alle prese con una fiction divertente in cui sarà una donna milanese snob e a tratti antipatica, che nel corso della serie si riscoprirà simpatica e ironica.

Quali sono le novità di questo «Show dei Record»?
«Prima di tutto un set esterno, per realizzare record prima impossibili per motivi di spazio. Poi ci sarà Dj Angelo, che sarà il disturbatore e imitatore del giudice Marco Frigatti».

Lei ha raccolto il testimone di Barbara D’Urso, com’è andata?

«Semplicemente, l’azienda voleva cambiare la conduzione, me l’ha proposta e io sono stata felice di accettare».

Che ascolti si aspetta?
«Spero in un risultato dignitoso, il sabato non è la serata ideale per questo programma che, non a caso, prima era infrasettimanale. E poi c’è la concorrenza fortissima di Antonella Clerici».

Già, su Raiuno parte «Ti lascio una canzone». Come vede la sfida?
«Sono rassegnata! Le ho scritto un sms chiedendole di non “farmi troppo male”. Senza scherzi, lei è fantastica e il suo programma è già consolidato in quella serata. Poi mi dispiace, perché siamo amiche e ora ci facciamo concorrenza».

Che cosa è stato deciso a proposito della morte di Pingping, l'uomo più piccolo del mondo, e delle sue immagini già registrate?

«Si è deciso di non speculare sulla morte di un uomo. Sarebbe stato facile sfruttare le sue ultime immagini, registrate in trasmissione, mandandole nella prima puntata. Non lo faremo, gli dedicheremo un tributo nel corso del programma».

Cosa risponde a chi dice che «Lo show dei record» è una sorta di sfilata di fenomeni da baraccone?

«Che persone propongono record sportivi per cui si sono allenati, o abilità che prevedono preparazione fisica e mentale. Sono persone che fanno cose straordinarie, uniche al mondo. Accanto a loro ci sono quelli che loro malgrado sono nati con caratteristiche particolari e che hanno scelto questa trasmissione per farsi accettare».

Lei in passato è stata accusata di fare tv di bassa qualità, ad esempio quando conduceva i programmi del pomeriggio domenicale di Canale 5.
«Be’ sono contenta che, ora che non lo faccio più, la qualità della tv si sia così elevata! In tv c'è di tutto, basta cambiare canale. Che senso hanno critiche simili per programmi che fanno boom di ascolti?».

Suppergiù le stesse critiche, ora, sono dirette a «Domenica 5» di Barbara D'Urso.
«Sarà il destino di chi fa quei programmi... È un tipo di programma lungo, un contenitore di tante proposte, dalle molto leggere all’approfondimento. Poi, confesso che non ho mai visto il programma per intero, dopo che ho smesso di lavorarci per stare con i figli».

Tema reality. Ha condotto tre edizioni della «Talpa», poi «La Fattoria», mentre nell’autunno scorso il nuovo «La tribù» non è mai partito. Al di là dei suoi dissapori con Mediaset, secondo lei il programma avrebbe funzionato?
«Niente dissapori, è stato un problema tra Mediaset e la produzione. E il programma avrebbe funzionato bene, era innovativo».

Dopo l’arenarsi della «Tribù», è stata a «riposo forzato». Le è pesato?
«Sono stata bene, non avevo quattro mesi liberi come questi da 25 anni. Ho letto tutti i libri che avevo accumulato, visitato musei, imparato a giocare a tennis. E pensato a nuovi progetti».

Ce ne parla?
«Mi è stata proposta una fiction di Mediaset, sono felice perché per me è una novità. Non so il titolo, ho letto la prima sceneggiatura ed è una commedia ironica. Comincerò a girare dopo la fine dello Show dei record».