HOMI porta in Russia lo stile di vita italiano

Prima edizione internazionale del nuovo salone di Fiera Milano a Mosca dal 15 al 18 ottobre 2014 in concomitanza con I Saloni WorldWide durante la Moscow Design Week. Poi la fiera farà tappa in Usa e Asia. Partnership con l'operatore fieristico Ite per cinque anni. L'ad Enrico Pazzali annuncia una serie di iniziative in occasione di Expo Milano 2015: tris di grandi fiere con TuttoFood, Homi e Host

Da Milano a Mosca: inizia subito il viaggio nel mondo di HOMI, il nuovo Salone del lifestyle italiano che ha debuttato a Fiera Milano come grande novità del 2014, raccogliendo l'eredità di uno storico brand di successo come Macef, E proponendo un concept innovativo che ruota attorno alle persone, allo stile di vita, alle esigenze del consumatore globale, alle imprese impegnate a dare nuovo valore ai prodotti, al mondo del retail.

Annuncio-evento durante la manifestazione nell'Auditorium Cantoni davanti a un'attenta platea di operatori e buyers che ha una doppia valenza, perché ha legato Fiera Milano e le sue iniziative a quelle di Expo Milano 2015 di cui è partner. Infatti, assieme al presidente di Fiera Milano Michele Perini e all'ad Enrico Enrico Pazzali, è intervenuto anche Giuseppe Sala, commissario e amministratore delegato dell'Esposizione Universale.

HOMI sbarca dunque in Russia dal 15 al 18 ottobre 2014 e lo fa in concomitanza con I Saloni WorldWide, la versione internazionale del Salone del Mobile milanese organizzato da Cosmit, che si tiene durante la Moscow Design Week. Così nei padiglioni del Crocus Center, alla creatività e al saper fare italiani nel settore del mobile-arredo si affiancheranno anche le eccellenze made in Italy del lifestyle declinato e proposto a tutto tondo. Occasione imprendibile per le imprese che puntano sull'export e sui mercati in crescita, tenuto conto che nei giorni della manifestazioni nella capitale russa saranno presenti altre 50mila buyers.

"I primi segnali del 2014 mostrano che il paese sta ripartendo, non dobbiamo fermarci, ma continuare con determinazione a fare quello che sappiamo fare - ha detto Enrico Pazzali -. Lo stile di vita italiano ha cambiato le abitudini del mondo: gli arredamenti, il modo di vestire e di mangiare. Con Homi l'italian style potrà presentarsi ai buyers nella veste piu’ completa e convincente, con una proposta commerciale che copre il meglio dell'arredamento e del home design. HOMI ha subito mostrato le sue grandi potenzialità, qui a Milano, ci sono le premesse per un'ottima affluenza di visitatori, visto l'aumento di quasi il 30% nei primi due giorni rispetto all'ultimo Macef".

Quella di Mosca sarà una prima in grande stile e la partnership tra Fiera Milano e Ite (International Trade Exhibitions JV Group limited) operatore fieristico a livello mondiale, prevede la promozione e organizzazione congiunta di HOMI per cinque edizioni annuali: dal 2014 al 2018. Ite è leader in Russia con mostre a Mosca, San Pietroburgo, Krasnodar, Novosibirsk e Ekaterinburg ed è presente in numerosi altri mercati extraeuropei, dalla Turchia all’India, dalla Cina all'Indonesia.

"Questo processo è parte integrante del progetto espositivo che abbiamo messo a punto e non si fermerà alla Russia - ha spiegato ancora Pazzali -. Nel 2015 contiamo infatti di sbarcare negli Stati Uniti e in Asia. Nell'internazionalizzazione di HOMI, e più in generale delle nostre mostre, la partnership con Ite è un elemento di grande importanza, che ci rende ancor più sicuri e fiduciosi. Come è del massimo rilievo aver raggiunto con il Salone Internazionale del Mobile un'intesa che consentirà al made in Italy di fare sistema non a parole ma con i fatti".

"L’accordo con Fiera Milano - ha commentato Mikhail Basheleishvili, deputy general director di Ite, dopo la firma dell'accordo - unisce la nostra profonda conoscenza del mercato russo con la leadership del gruppo espositivo italiano nel settore del prodotti per l'abitare e l'home design: una combinazione formidabile, che siamo molto felici di aver realizzato e che apre prospettive di estremo interesse per noi e per i buyer russi".
Con una popolazione di quasi 143 milioni di abitanti, la Russia è l'ottavo mercato di vendita al dettaglio al mondo ed è al primo posto tra gli importatori di mobili e complementi di arredo made in Italy. Per questo è un mercato strategico per Fiera Milano.

Ma la strategia di sviluppo di Fiera Milano è strettamente legato a Expo Milano 2015. HOMI sarà una delle grandi manifestazioni che faranno da corollario all'esposizione da maggio a ottobre 2015. La prima sarà Tuttofood ai primi di maggio, proprio quando aprirà Expo, poi a settembre toccherà a HOMI che sarà seguita a ottobre da Host, la rassegna dedicata all' ospitalità professionale.

"Dobbiamo diventare non appassionati ma tifosi di Expo… - ha sottolineato Enrico Pazzali -. Milano sarà infatti sarà la città con il brand turistico più forte al mondo, con Expo recuperiamo e rafforziamo la nostra attrattivi e su questo fronte Fiera è fortemente impegnata, è un'occasione unica. La seconda edizione di HOMI, il prossimo settembre, sarà un'importante tappa di avvicinamento aperta ai temi di Expo per questo e al suo interno porteremo anche il food e l'ospitalità, nostri grandi punti di forza".

Giuseppe Sala ha ricordato l'importanza del potenziale attrattivo di Expo Milano 2015: "La nostra idea di 20 milioni di visitatori è realistica, e lo dico in base alle ricerche di mercato che stiamo facendo, sia rispetto ai dialoghi che abbiamo avviato con i tour operator che dimostrano un grande interesse a livello internazionale. Nei prossimi mesi cominceremo a vendere blocchi di biglietti per l'evento". Sala si è soffermato sull'importanza delle manifestazioni che affiancheranno l'Esposizione Universale: "Tre rassegne importanti come Tuttofood, Homi e Host in contemporanea con Expo rappresentano un'offerta importante per chi verrà ad Expo anche per vedere altre cose. E' una grande opportunità. L'idea è dare un messaggio della grande offerta italiana in termini di design, di food e di gusto ed è quello che stiamo preparando per il 2015. Questa di Milano è la prima edizione nella storia di Expo con ben 60 padiglioni da visitare e quella con il maggior numero di Paesi presenti, ultimo ad aggiungersi l'Irlanda. Per sei mesi venderemo l'Italia, che nel 2015 sarà la miglior destinazione turistica mondiale, in modo diverso facendo sistema, con ricadute positive di lungo periodo".