Host, grandi numeri al salone dell'ospitalità professionale

In crescita e sempre più internazionale, così si preannuncia la fiera leader mondiale nel settore Ho.Re.Ca. e Retail in calendario dei padiglioni di fieramilano dal 18 al 22 ottobre prossimi. Circa 1.600 gli espositori e 1.500 i buyer profiti che arriveranno a Milano per gli incontri di business, attesi 120.000 visitaori professionali. Tra gli espositori già registrati ben 350 new entry, i Paesi esteri presenti salgono a 46. Aree speciali, eventi, workshop e mostre. HOSThinking e Smart Label gli Award che premiano le idee e l'innovazione

In crescita e sempre più internazionale, così si preannuncia Host 2013, il Salone internazionale dell'Ospitalità professionale, leader mondiale nel settore Ho.Re.Ca. e Retail in calendario dei padiglioni di fieramilano dal 18 al 22 ottobre 2013. Ecco infatti i numeri al 15 settembre: circa 1.600 espositori, circa 1.500 buyer altamente profilati che arriveranno a Milano per gli incontri di business, 120.000 visitatori professionali che affolleranno il lungo un percorso espositivo nei 12 padiglioni. Da segnalare che le new entry tra gli espositori già registrati sono 350, più della metà estere: il già nutrito drappello di aziende internazionali – il 40% del totale – aumenta in media del 50%. Oltre 350 gli appuntamenti in programma tra workshop, seminari, degustazioni, cooking show, mostre, competizioni ed eventi.

Grandi numeri, dunque, per questa edizione. E ancora: 11 nuove bandiere sventoleranno a Host 2013 in rappresentanza di altrettante economie emergenti – Bahrain, Brasile, Giappone, Kenya, Israele, Romania, Singapore, Slovacchia, Ungheria, Venezuela e Vietnam – portando a 46 i Paesi presenti. In crescita anche i mercati forti e tradizionali: con punte del +177% dagli Usa, +100% dalla Francia, +70% dalla Germania, +39% dalla Turchia. Host rileva incrementi anche dalle economie in difficoltà: +14% le presenze dalla Spagna, mentre dalla stessa Italia gli espositori aumentano del +1,5%. In particolare, le aziende Usa sono più di 60, un dato che conferma sempre più la centralità di Host come "driver" nei settori Ho.re.ca e Retail.

"Chiunque nel mondo – commenta Marco Serioli, direttore Divisione Exhibitions di Fiera Milano – voglia capire in quali direzioni si evolve l'Ho.Re.ca. e Retail, guarda a Host. Una leadership incontrastata perché non è fatta di slogan, ma di dati, fatti e risultati. Nessun'altra manifestazione può vantare la nostra expertise in innovazione tecnologica, trendsetting nelle tendenze e nei format, collaborazioni con il mondo accademico, attenzione al design e al lifestyle. Insieme con il supporto costante agli operatori e l'altissimo livello di internazionalizzazione, questi atout fanno di Host una piattaforma di business irrinunciabile sia per un made in Italy d'eccellenza che punta ai mercati globali, sia per i player internazionali per i quali l'italian style è il riferimento e Milano la sua capitale".

Oltre ai top player del settore, chepresenteranno le loro novità, Host 2013 proporrà anche un ampio ventaglio di aree speciali, eventi e iniziative in collaborazione con le più importanti realtà del mondo associativo e universitario. Tra questi in particolare HOSThinking e Smart Label, i due prestigiosi Award che Host 2013 ha istituito in collaborazione con POLI.design, consorzio del Politecnico di Milano – la 28a migliore università tecnologica al mondo secondo l’autorevole QS World University Rankings – e con il patrocinio di Adi - Associazione per il disegno industriale. Tecnologia protagonista con Smart Label, che premierà le idee più innovative in termini di funzionalità, tecnologie, sostenibilità ambientale, risvolti etici e sociali per prodotti e aziende, presenti a Host: quasi 200 le candidature pervenute dai più diversi settori merceologici. Nuovi format al centro invece con HOSThinking. A Design Award, che premia i nuovi format più innovativi nel valorizzare l’esperienza del cliente, hanno risposto 180 designer da tutto il mondo con 71 progetti candidati.

Una leadership delle idee oltre che dei numeri, dunque, che rafforza il ruolo di Host 2013 - si sottonea in una nota - come punto di riferimento globale per un settore di eccellenza del Made in Italy. Se i recenti dati del Centro Studi Confindustria prevedono per il quarto trimestre 2013 un +0,3% per il PIL italiano, il settore hospitality, anche grazie all'export, darà un contributo importante, come rivelano i dati che le più autorevoli associazioni di categoria condividono con Host 2013. Secondo Confindustria Ceced Italia, le esportazioni di apparecchiature professionali per catering e ristorazione verso le economie emergenti crescono a ritmi tra +10% e +15%. Nelle performance complessive per comparti, analizzate dall’Ufficio studi Anima, si segnalano le macchine per caffè espresso con un +1,4% nel fatturato e +6,3% nell’export. Esportazioni in aumento anche per macchine e forni per pane, biscotti, pasticceria e pizza e attrezzature frigorifere per il commercio.

Informazioni aggiornate su Host: www.host.fieramilano.it, @Host2013 #Host2013