I fermenti probiotici che proteggono il nostro intestino

L'intestino è l'organo dove risiede la maggior parte del nostro sistema immunitario e quindi mantenerlo in salute significa anche preservarsi dai classici raffreddori di stagione. Tenere la flora intestinale bilanciata, con una corretta alimentazione e l'assunzione quotidiana di probiotici, risulta quindi utile. Lo stesso Ippocrate, ritenuto il fondatore della scienza medica, nel IV secolo a.C. ammoniva i suoi pazienti: «Fa che il cibo sia la tua medicina e che la medicina giusta sia il tuo cibo». Più di 75 anni fa, lo scienziato e microbiologo Minoru Shirota, proprio in base a questo principio, concentrò i suoi studi sui microrganismi fino a isolare uno specifico batterio dalle proprietà probiotiche - il Lactobacillus casei Shirota - benefico per la salute dell'intestino. Realizzò, quindi, una bevanda a base di questo fermento, capace di sopravvivere nel tratto gastro-intestinale dell'apparato digerente e di favorire l’equilibrio della flora intestinale. Il dottor Shirota decise di chiamare Yakult la sua bevanda di latte scremato fermentato, contenente l'esclusivo fermento lattico probiotico Lactobacillus casei Shirota (LcS). Ogni bottiglietta di Yakult contiene miliardi di fermenti lattici probiotici LcS, che superano la barriera acida dello stomaco e arrivano vivi e attivi nell'intestino, dove mantengono in equilibrio la flora batterica intestinale, fondamentale per la salute dell'intestino e il benessere generale di tutto l'organismo. Oggi anche il ministero della Salute, l'Organizzazione delle Nazioni unite per l'alimentazione e l'agricoltura e l'Organizzazione mondiale della Sanità definiscono i probiotici, quei microrganismi che, una volta ingeriti in adeguate quantità, siano in grado di arrivare vivi e attivi nell'intestino e di esercitare funzioni benefiche per l'organismo. Intanto, 75 anni di ricerca scientifica, con oltre 170 articoli scientifici pubblicati solo dal 2000 a oggi, testimoniano le proprietà di Yakult.