I Fratelli Carli e cento anni di extra vergine

Si avvia a celebrare un secolo di storia la Fratelli Carli, oliocarli.it, di Imperia Oneglia: succederà nel 2011. E, come ai tempi del fondatore Giovanni, la parola d’ordine, realmente un imperativo, è «dietro le olive, l'uomo», motto non scontato per un'azienda da 250 dipendenti e 760mila clienti in tutto il mondo. Il punto è che l'olivo, simbolo della mediterraneità, è come allora venerato a mo' di feticcio religioso dalla famiglia Carli, oggi capitanata da Gian Franco, nipote del fondatore. Dalle olive prendono forma tutta una serie di prodotti dove a spiccare è l'extravergine Dop Riviera Ligure: solo olive di qualità taggiasca, in quantità limitata e molite appena dopo la raccolta. Morbido, dolce, piccante il giusto.
Ma l'olio è protagonista di un Museo, museodellolivo.com, che dal 1992 promuove la cultura dell'oliva, con corsi d'assaggio per scuole e adulti che ci mettono di fronte a un fatto inoppugnabile: l'olio è l'alimento principe della nostra dieta eppure un consumatore medio ne sa pochissimo. Il Museo di Oneglia, è allora una base preziosa per scoprire i percorsi storici, le tecniche di produzione, le varietà di cultivar del mondo. E per arricchire il proprio vocabolario di termini come frangitura o gramolazione o che dovremmo far entrare presto nel nostro lessico di tutti i giorni.