Via i lampioni, a Sirmione l'illuminazione pubblica è a led

La perla del Garda è tra i primi in Italia ad adottare la tecnologia low cost. Verranno sostituite 700 postazioni, con un risparmio collettivo del 50 per cento.

A Sirmione, la perla del Garda, l'illumninazione pubblica è hi-tech. Entro quest'anno arriverà nel comune l'illuminazione a Led, una innovazione (Sirmione è tra i primi comuni in Italia ad adottarla) che consente, tra l'altro, di abbattere l'inquinamento luminoso. Il progetto è stato seguito da Sirmione Servizi Srl, dall'amministrazione comunale e dalla presidenza della BCC del Garda (banca finanziatrice del nuovo sistema). Cos'è l'illuminazione Led? Led è l'acronimo di Light Emitting Diode (diodo ad emissione luminosa). Si tratta di una sorgente alternativa alle tradizionali lampade, studiata per ottenere il massimo risparmio energetico ed economico, insieme ad un eccellente comfort visivo. Il nuovo sistema, che sarà installato nelle vie di Sirmione, tra le prime cittadine in Italia, è stato proposto da Sirmione Servizi Srl, approvato dal Comune e subito sostenuto economicamente dalla Banca locale.
Nei prossimi mesi è prevista la sostituzione delle circa 700 postazioni di illuminazione della viabilità comunale con calotte ad illuminazione Led, alcune delle quali sono già visibili e in fase di test in via Verona. Il principale beneficio dell'illuminazione led consiste nell'elevato potere luminoso abbinato a ridotti consumi energetici che si sommano alla maggiore durata delle lampade. Tutto ciò comporta un notevole risparmio economico che consente al progetto di raggiungere il break even in pochi anni. Ma i vantaggi non si fermano qui: la luce Led ha la caratteristica di abbattere sensibilmente l'inquinamento luminoso, ossia quel fenomeno che, di notte, ci impedisce di vedere le stelle. "L'impianto fa risparmiare circa il 50% dei consumi energetici - spiega Antonio Cristini Bosisio, presidente di Sirmione Servizi -, riduce del 70% i costi di manutenzione, elimina l'inquinamento luminoso e, funzionando a 24 Volt, risolve anche il problema della sicurezza degli impianti di pubblica illuminazione. Dopo aver analizzato i sorprendenti risultati ottenuti dalla ricerca in questo campo, abbiamo creduto in questo progetto e promosso l'iniziativa con il proposito di aprire la strada concreta all'uso razionale dell'energia a Sirmione"., spiega in questo modo la scelta di realizzare il nuovo sistema. Il sindaco del Comune, Alessandro Mattinzoli, ribadendo gli indubbi benefici in termini economici ed ambientali, con orgoglio interviene a sostegno del progetto: "L'illuminazione pubblica rappresenta sicuramente un capitolo di spesa significativo che incide sensibilmente sul bilancio cittadino. Occorre molto coraggio nella valutazione di una sostituzione di tecnologia spesso storicamente radicata nella collettività. Valutare però l'utilizzo di tecnologie come quelle dei LED, che permettono riduzione dei consumi energetici, alta durata e ridotta manutenzione, è assolutamente doveroso, soprattutto in un'ottica di maggior sostenibilità nel medio periodo. Grazie anche alla partnership della Bcc del Garda, che ha scelto di credere in questo progetto finanziando l'iniziativa, abbiamo potuto dare il via ai lavori che inizieranno nei prossimi mesi. Alberto Allegri, vicepresidente della BCC del Garda, esprime soddisfazione per l'iniziativa: "la nostra Banca, da sempre attenta al territorio e all'ambiente, crede particolarmente in progetti come questo che, mirando alla sostenibilità e al rispetto per l'ambiente, contribuisce a migliorare la qualità della vita".