I nuovi talenti del design internazionale

L'incontro tra i giovani progettisti e gli imprenditori talent-scout

Da 19 anni il SaloneSatellite è l'appuntamento più importante dedicato ai giovani designer. Primo evento ad aver dedicato particolare attenzione ai giovani diventando subito il luogo di incontro per eccellenza tra imprenditori-talent scout e i più promettenti progettisti, il SaloneSatellite ha sempre guardato oltre e lo ha fatto anche quest'anno affrontando il tema «Nuovi Materiali-Nuovo Design» per esplorare tutte quelle novità che le scienze dei materiali offrono. Come sempre un qualificato comitato di selezione, composto da personalità di rilievo internazionale nel mondo del design, della progettazione e della comunicazione - presieduto da Marva Griffin Wilshire, fondatrice e organizzatore del SaloneSatellite ha visionato le proposte di tanti designer selezionando circa 650 partecipanti.

Contemporaneamente si è anche svolta la settima edizione del concorso «SatelliteSatellite Award», vale a dire quell'ulteriore passo che facilita il contatto tra domanda e offerta, tra imprenditori e designer, tra creatività e produzione. Quest'edizione ha impegnato i concorrenti a presentare, in aggiunta ai loro prototipi, uno o più progetti attinenti alle merceologie delle manifestazioni biennali che hanno affiancato il Salone Internazionale del Mobile. Nello specifico, per l'edizione 2016, EuroCucina e Salone Internazionale del Bagno.

Il Premio ha visto impegnata una giuria internazionale composta da protagonisti del mondo del design: Andrea Molteni, Responsabile Design e Sviluppo Dada; Paola Antonelli, Senior Design Curator, Department of Architecture and Design, MoMA; Giovanni Anzani, ceo Poliform e presidente Assarredo; Guido Cecchi, amministratore delegato Dornbracht Italia; Hans Fonk, Editor, Objekt Magazine; Lauretta Coz, giornalista; Paolo Carli, presidente Henraux; Pedro Paulo Franco, designer SaloneSatellite.

Ed ecco i vincitori, in ordine di classifica: Studio Philipp Beisheim (Germania); Bouillon (Giappone); Studio Nito (Germania). Menzioni speciali, infine, per Frank Chou Design Studio (Cina); Imagine (Giappone); Kuiken (Olanda).

Alla cerimonia della consegna dei riconoscimenti hanno partecipato, tra gli altri, oltre al padrone di casa, Roberto Snaidero, anche il presidente del Consiglio, Matteo Renzi, e il ministro dell'Istruzione, dell'Università e della Ricerca, Stefania Giannini.