Le immersioni che non ti aspetti nelle «Tegnùe» tra anemoni e paguri

E' ancora più bello e incredibile proprio perché non te lo aspetti. I fondali dell'Adriatico nascondono un mondo sommerso ancora tutto da scoprire. Il Villaggio Isamar (vedi articolo sopra) riserva ai suoi ospiti con la passione per il mare una sorpresa speciale: un diving center che organizza immersioni in mare aperto, per conoscere da vicino un'area naturalistica di grande fascino, il parco marino delle Tegnùe di Chioggia, il reef dell'Adriatico. I pescatori le hanno sempre chiamate Tegnùe per la loro capacità di trattenere e rompere le reti. Sono le rocce sommerse del nord Adriatico, dei veri e propri reef naturali, che si differenziano da quelli tropicali perché qui, nel mare di Chioggia gli organismi costruttori non sono i coralli, ma le alghe rosse calcaree corallinacee. Le Tegnùe di Chioggia occupano un'area di circa 35 km e stanno diventando un punto di riferimento per i sub più appassionati per le forme di vita che si possono ammirare immergendosi in questi fondali: spugne, anemoni, ascidie coloniali, ofiure e crostacei, piccoli paguri, ma anche grandi astici.