Incontri con le famiglie

Mediolanum Channel vince il premio Aretè alla comunicazione responsabile. La rete satellitare del Gruppo Mediolanum che trasmette in chiaro sul canale 803 di Sky, il 6 ottobre, a Siracusa, in occasione della terza Convention della comunicazione responsabile, è stata insignita del premio, per la categoria tv, che si propone di valorizzare l'impegno di aziende, enti ed istituzioni che, grazie alle loro campagne e attività di comunicazione, contribuiscono a trasmettere valori di correttezza e si dimostrano sensibili e attenti al contesto in cui operano.
In particolare, il primo posto è stato ottenuto con una trasmissione molto innovativa per modello e contenuti: si tratta di "Piccolo Fratello", legata all'omonima iniziativa umanitaria, che va in onda dallo scorso 17 febbraio e la cui programmazione si chiuderà a dicembre quando la mission etico-sociale dovrà essere raggiunta.
«Il progetto portato avanti da Fondazione Mediolanum si propone un obiettivo ben preciso, cioè costruire nei Paesi in via di sviluppo case di accoglienza per i più piccoli che a causa di malattie e malnutrizione finiscono per trascorrere la loro esistenza in strada», spiega Sara Doris, alla guida della Fondazione. La prima meta da cui si è voluti partire è il Kenya. «Fondazione Mediolanum è andata a sostenere l'opera cominciata a Nairobi dal Padre comboniano Renato Kizito Sesana, che consiste nel costruire una casa di accoglienza per bambini di strada e un centro di formazione per educatori, in modo da portare tempestivamene cure e viveri a chi quotidianamente si batte per la sopravvivenza», afferma il giornalista Arnoldo Mosca Mondadori, principale promotore del progetto benefico e condutore della trasmissione.
Si voleva però rendere visibile a chiunque quanto stava accadendo laggiù.
«Lo sforzo del nostro staff è stato quello di studiare prima per poi realizzare un format che consentisse di mostrare in modo chiaro ai donatori lo stato di avanzamento dei lavori e la concreta destinazione delle loro offerte», commenta Antonella Ficara, responsabile di Mediolanum Channel. Si è deciso così di mandare una troupe della tv in loco che riprendesse gli sviluppi passo dopo passo.
«Piccolo Fratello», nell'ambito del palinsesto settimanale, va in onda in seconda serata al venerdì, a partire dalle 23 per una mezzora, ma in diverse fasce orarie, negli altri giorni, viene poi aperta una "finestra" virtuale da cui i telespettatori possono rendersi conto di quanto è stato fatto.
«Nel corso della trasmissone - continua Ficara - vengono intervistati personaggi del mondo economico, politico o culturale; dopo di che si passa alla parte sociale ed educativa vera e propria, con clip di 10 minuti, relative a frammenti di vita quotidiana che riprendono immagini ed interventi di bambini ed educatori». Per sostenere l'iniziativa sono già arrivati 400mila euro.