Ing Direct è anche «Dividendo Arancio»

Le operazioni sono gratuite. Si può aderire via Internet

Enrico Boschivi

Da fine 2005 Ing Direct, la «banca della zucca», ha lanciato un terzo prodotto dopo il conto deposito e i mutui. É «Dividendo Arancio», un fondo azionario internazionale che investe solo in società «ad alto dividendo», quelle cioè che distribuiscono dividendi superiori alla media e che dimostrano solidità, concrete prospettive di crescita e capacità di generare valore reale per il cliente. Su oltre 35mila società internazionali solo 100 entrano infatti nel fondo di Ing Direct. Anche questo terzo prodotto della zucca mira a offrire le migliori condizioni economiche del mercato a costi competitivi. Per saperne di più abbiamo intervistato Luca Prina, vicepresident marketing di Ing Direct Italia.
Che cos’è - chiediamo - un dividendo e come lo si valuta?
«Il dividendo è la quota dell’utile che viene distribuita agli investitori in ragione delle azioni da loro possedute. La distribuzione dei dividendi è uno dei principali parametri che si utilizzano per valutare la salute di una società. Oltre a questo sono importanti l’entità della cedola e la costanza della distribuzione. Più il dividendo è alto più la società che lo emette sta in un certo senso “producendo ricchezza” da distribuire ai propri azionisti. La costanza nella distribuzione dei dividendi è invece indice della solidità e della maturità raggiunta da un titolo».
Perché investire in un fondo di alti dividendi?
«Non sempre i dividendi vengono distribuiti. Alcuni fondi o sicav li reinvestono, altri, come Ing Direct con “Dividendo Arancio”, decidono di distribuirli ai sottoscrittori che possono così avere un guadagno concreto e immediato (nel nostro caso vengono distribuiti una volta all'anno nel mese di giugno)».
La liquidità è ancora una volta l’obiettivo principale
«Esattamente. Crediamo che il valore per gli azionisti derivi dalla capacità dell’azienda di generare flussi di cassa, che rappresentano il valore reale per gli investitori attraverso la distribuzione dei dividendi. Le possibilità di guadagno con il nostro fondo azionario sono così due: la crescita del valore del fondo e il dividendo distribuito».
Come si calcola la crescita del valore del fondo?
«Per calcolare la performance del fondo azionario è necessario considerare il Nav giornaliero e confrontarlo con il Nav al momento dell’acquisto del fondo».
Che cos'è il Nav?
«Il Nav (Net Asset Value) è dato dal rapporto tra il patrimonio complessivo del fondo e il numero delle azioni in circolazione nel giorno di valorizzazione. É calcolato giornalmente dalla società e pubblicato sui quotidiani».
Sarà low cost, per Ing, anche un prodotto costoso come un fondo azionario?
«La semplificazione e la razionalizzazione dei processi aziendali ci permettono di eliminare i costi superflui e di offrire un prodotto unico e distintivo sul mercato italiano. Con “Dividendo Arancio” non ci sono commissioni di entrata, di uscita, di incentivo sulle performance e tutte le operazioni sono gratuite. Il Ter di Dividendo Arancio, il costo complessivo del fondo, è infatti dell’1,5% contro una media del comparto azionario internazionale del 2,09%».
In che società investe «Dividendo Arancio»?
«In società internazionali di Paesi diversi. Il portafoglio attuale vede una ripartizione geografica di questo tipo: 33% Usa, 16% Paesi area Euro, 14% Gran Bretagna, 6,6% Australia, 4,53% Canada. A livello settoriale spiccano invece quello finanziario 36%, dei servizi pubblici 14%, delle telecomunicazioni 10%, seguono beni di consumo 9%, energia 8%, beni voluttuari 8%».
Com’è possibile sottoscrivere il prodotto ?
«Via internet o telefono: www.ingdirect.it oppure 848 852 852».