Gli inglesi? Tutti a scuola di spagnolo e italiano

Nel Regno Unito raddoppiano gli istituti in cui si insegna la nostra lingua. Crolla il tedesco. Il motivo? I documentari su Hitler la rendono una lingua &quot;antipatica&quot;<br />

aCOME ON DANTE. Tutto il mondo impegnato a studiare I do, you do, he does. Ma chi si sveglia alla mattina tra un good morning e un breakfast, che lingue studia? Sempre più l’italiano, a quanto pare. Secondo i dati diffusi in Inghilterra, il nostro idioma - considerato musicale, affascinante e sexy (di sicuro più del gaelico) -, ha compiuto un vero e proprio balzo in avanti. Dal 2006 ad oggi sono raddoppiati gli studenti che si cimentano con il congiuntivo e gli aggettivi manzoniani. E gli istituti che offrono un insegnamento dell’italiano sono passati dal 9 al 18% nel Regno Unito. Un boom che fa della nostra lingua la quarta più studiata Oltremanica e che va di pari passo con i numeri mondiali comunicati dall’Italian Cultural Institute di Londra: mezzo milione di persone studiano l’italiano fuori dai confini del Belpaese. Gente innamorata della cultura, dello spettacolo e della storia, perché di sicuro la nostra lingua non può essere considerata un idioma affaristico.

GOETHE SUCKS. Se volano gli emuli di Pavarotti & Baggio, tempi bui per chi vorrebbe gustarsi Goethe in lingua originale. Il tedesco, infatti, è in caduta libera. Negli ultimi tre anni il calo è stato considerevole. A suo modo curiosa, la motivazione addotta da Teresa Tinsley del National Centre for Languages: troppi documentari sul nazismo. Insomma, il fatto che le televisioni satellitari non facciano mai mancare qualche bel programma storico su Hitler e la Seconda guerra mondiale, ha creato un’idea malsana del tedesco e i ragazzi ora lo evitano.

¡VIVA PENELOPE Y TORRES! Il balzo in avanti più consistente rimane però quello dello spagnolo, che ha sorpassato il tedesco al secondo posto delle lingue più studiate, passando dal 57 al 75% di istituti. Secondo Linda Parker, dell’Association for Language Learning, questo è dovuto all’incremento delle vacanze in Spagna da parte dei ragazzi. Tarifa, Lloret de Mar, Pamplona: e a boys & girls vien voglia di hablar castellano. Merito anche degli idoli. Sex simbol come Penelope Cruz e Antonio Banderas, ma anche assi del calcio come Fernando Torres (al Liverpool) o Cesc Fabregas (all’Arsenal). Rimane però il francese la prima lingua studiata in Inghilterra: addirittura nel 99% degli istituti. Non cresce invece il cinese (14% nonostante l’effetto Olimpiadi). Giapponese e russo si fermano al 7%, mentre l’arabo incredibilmente non raggiunge il 5%. La sorpresa? L’urdu, la lingua ufficiale del Pakistan, che raggiunge l’8% delle scuole. Londonistan rules!