Inter, Sanchez: l’infortunio è serio. Rischio di stop di 3 mesi

Brutte notizie per l'Inter e per Conte: l'infortunio occorso a Sanchez sembra essere più grave del previsto e per il giocatore c'è il forte rischio di uno stop di 3 mesi

Brutte notizie per l'Inter e per il suo allenatore Antonio Conte. L'infortunio accorso a Alexis Sanchez durante il suo impegno con la Nazionale del Cile sembra essere più grave del previsto. Il pessimismo manifestato dai cileni era probabilmente giustificato. Il giocatore, rientrato in anticipo a Milano, è stato sottoposto ad una serie di accertamenti presso l'Istituto Humanitas di Rozzano.

Il responso non è certamente positivo come qualcuno sperava. Gli esami hanno evidenziato la lussazione del tendine peroneo lungo della caviglia sinistra. Una diagnosi sicuramente seria. Mercoledì, l'attaccante dell'Inter effettuerà un consulto a Barcellona con il professor Ramon Cugat. In quella sede si deciderà se ci sarà il bisogno di intervenire chirurgicamente oppure no. Se Sanchez si dovrà operare, per il giocatore significherà uno stop che potrebbe arrivare anche a 3 mesi.

L'attaccante, dunque, rischia di dover saltare una parte importante del campionato in un momento in cui l'Inter ha bisogno di tutti i suoi giocatori. Per Conte un problema sicuramente serio da affrontare.

L'infortunio patito da Sanchez durante la sfida tra Cile e Colombia aveva fatto il giro del mondo ed aveva suscitato forti polemiche. Il fallo era stato commesso da Cuadrado, esterno della Juventus. Tanto era bastato per il mondo social nerazzurro per accusare il giocatore bianconero di essere la causa dell'infortunio. Nulla di più falso, ovviamente, visto che le immagini avevano mostrato che non c'era alcuna volontà di offendere il suo avversario.

Segui già la pagina di sport de ilGiornale.it?