Intercettazioni, lo squalo colpito dalla tempesta Adesso andrà a Londra e ci metterà la faccia 

Il magnate australiano domani si recherà a Londra per occuparsi in prima persona dello scandalo legato alle intercettazioni illegali che ha travolto il News of the World. Intanto il terremoto <strong><a href="/esteri/giornali_spioni_terremoto_colpisce_tutto_limpero_murdoch/09-07-2011/articolo-id=533972-page=0-comments=1" target="_blank">colpisce l'intero impero Murdoch</a></strong>

Il magnate australiano Rupert Murdoch è atteso domani a Londra. Per vederci chiaro e per cercare di risolvere lo scandalo intercettazioni che è piombato sopra il suo tablodi. Lo precisano fonti di Sky News. Il tycoon di News Corporation, proprietario del tabloid News of the World, intende occuparsi in prima persona del grave scandalo legato alle intercettazioni illegali che ha travolto il suo gruppo. "È stato lui a decidere di tagliare la testata per mettere fine al processo di decadimento - ha detto un giornalista di Sky News da New York - l’idea era di mandare un messaggio agli investitori e agli azionisti sulla serietà con cui News Corporation intende tutelare il marchio di Murdoch e la proposta di acquisto di BSkyB (tv satellitare inglese, ndr). Al momento è chiaro che non sembra aver fermato il processo di decadimento, per questo ha deciso di volare a Londra per affrontare la questione".