Giorgio Gori eletto sindaco di Bergamo

Il candidato del Pd supera il sindaco uscente del centrodestra, Franco Tentorio

Bergamo volta pagina e passa al centrosinistra. Nonostante il calo dell’affluenza, scesa al 55,2% rispetto al 70,4% del primo turno, Giorgio Gori è riuscito a confermare il vantaggio di quindici giorni fa, quando il distacco dal sindaco uscente Franco Tentorio era superiore ai tre punti percentuali. Gori vince al ballottaggio con il 53,50% dei voti, contro il 46,50% del centrodestra. "La mia priorità è quella di preparare la squadra - è il primo commento del neosindaco Gori -. Dedico la vittoria alla mia famiglia, che mi ha sopportato e supportato in tutti questi mesi di campagna elettorale. Conosco bene Bergamo, abbiamo lavorato mesi per entrare nelle realtà più minute, nei quartieri e lavorato per cercare soluzioni". Nella serata di domenica Gori ha raggiunto la sede del suo comitato elettorale dov’è stato accolto da un’ovazione dai sostenitori. Dopodichè, poco dopo mezzanotte, il neosindaco si è recato a Palazzo Frizzoni, sede del municipio di Bergamo, accompagnato da un gruppo di supporter. Presenti nella piazza antistante il comune anche numerosi cittadini

"Per me è una grande novità: non so come sarà. È una grande emozione per quello che è successo e sono molto felice per lui. Adesso la nostra vita cambierà sicuramente", ha detto Cristina Parodi, giornalista e conduttrice tv nonché moglie del neosindaco Giorgio Gori, appena arrivata in municipio per festeggiare il marito. "Sono innamorata di Bergamo da ormai 18 anni - sottolinea -: è una città in cui mi trovo benissimo e sono sicura che con Giorgio diventerà ancora più bella. Ora è necessario cambiare passo per avere una città più moderna: ci sono tante cose da fare, anche in vista dell’Expo. Miglioreremo Bergamo per farle fare un cambio di marcia".

"Un risultato strepitoso", commenta il ministro delle Politiche agricole Maurizio Martina, bergamasco, che ha raggiunto il municipio per festeggiare con il neosindaco del Pd e gli altri sostenitori. "Adesso la responsabilità passa a noi - ha sottolineato - e Gori è stato bravissimo a interpretare al meglio una campagna elettorale non semplice. Va detto che è stata bravissima tutta la squadra. Ora anche qui a Bergamo abbiamo una grande opportunità per il centrosinistra, che dobbiamo sicuramente valorizzare. Il partito ha lavorato seriamente e ha guardato l’interesse primario: avevamo varie possibilità e vari candidati, abbiamo deciso di lavorare su Gori prendendoci una responsabilità collettiva, perché i partiti veri fanno così. Bergamo ha ora tutte le possibilità per giocarsi un ruolo anche con Expo, l’Amministrazione comunale sarà più vivace, sveglia e dinamica e siamo a disposizione per lavorare con il nuovo sindaco e la nuova giunta".

Commenti

manolito

Lun, 09/06/2014 - 10:44

dato che è uno che non ha mai lavorato ( e non sa cosa voglia dire guadagnarsi la pagnotta) è giusto che sia stato eletto per tutelare (!!!!!)i lavoratori e pensionati al minimo che lo rimanterranno a vita dopo grandi promesse,vedi renzi-siamo messi molto male ,

filder

Lun, 09/06/2014 - 11:37

Quando si scoprono ,Abusi-Ruberie-Scalate-Stravolgimenti dei regolamenti-Associazione a delinquere e tanto altro,la colpa maggiore non è dei politici ma:di quelli che li hanno votato,che pur sapendo i precedenti li vogliono ancora a tutti i costi.

T.J

Lun, 09/06/2014 - 12:23

E' interessante come il PD abbia preso un uomo di Berlusconi (direttore di Italia 1, Canale 5, proprietario di Magnolia) ...e che i Bergamaschi abbiano eletto un miliardario con tanto di porche cheyenne e...4 camerieri a suo servizio e case da milioni di euro. Che dire, un PD sempre più distaccato dalle persone umili e sempre più elitaria, ormai più che partito democratico, Partito D'oro. Ma i Bergamaschi hanno capito che i soldi per realizzare il programma di Gori...non arriveranno dal cielo..ma dalle loro tasche?..contenti loro, a Bergamo, forse, sono tutti ricchi.

Ritratto di lucianoch

lucianoch

Lun, 09/06/2014 - 14:01

Poveri bergamaschi, anche loro dovranno passare sotto le forche gaudine (...inchinarsi a 90 gradi...) del PD. Le persone sagge avranno da versare lacrime a iosa.

tignetta

Lun, 09/06/2014 - 14:12

I Bergamaschi si ricordino della Sangemini, è finita male nelle sue mani.....ma contenti loro,contenti tutti per non parlare della Magnolia....non è più sua da ben 4 anni.....

Ritratto di gianniverde

gianniverde

Lun, 09/06/2014 - 14:17

Si è fatto le ossa con Berlusconi e poi si è rifugiato tra i superprotetti komunisti.Bravo gori e brava anche cristina.

maubol@libero.it

Lun, 09/06/2014 - 14:18

non credo sarà un successo

Oriana D.

Lun, 09/06/2014 - 14:40

più abusi, ruberie per tutti i bergamaschi! ecco un altro riccone finito nel pd, con le tasche piene di grana Mediaset, ahi Silvio.....................:((((

@ollel63

Lun, 09/06/2014 - 17:42

ma vai a cahare cristina, vai.