Salvini vuole l'allenza col Cav: "Ora Forza Italia lasci il Ppe"

Salvini recordman di preferenze: "Siamo tornati a volare". E la Lega manda a Strasburgo sei deputati: Borghezio sfonda al Centro

Con 385.731 preferenze Matteo Salvini è stato il candidato più votato in Italia alle elezioni europee. "Siamo il quarto partito e abbiamo preso 1,7 milioni di voti - commenta - sono felicissimo: la Lega è tornata a correre e a volare". I numeri sono dalla sua parte. Il segretario del Carroccio, che era candidato in tutte e cinque le circoscrizioni, ha strappato migliaia di voti anche al Sud dove i lumbard ha ottenuto lo 0,75% nella circoscrizione Italia Meridionale e lo 0,99% nelle isole. E la Lega si appresta ad andare a Strasburgo forte del 6,15% incassato ieri. All'orizzonte ci sono l'alleanza con Marine Le Pen e il nuovo gruppo European Alliance for Freedom, ma anche la possibilità di stringere un nuovo patto con Forza Italia se questa si chiamerà fuori dal "Ppe a trazione Merkel-Juncker".

Con la battaglia "Basta euro" approdata fin nel simbolo e l’alleanza coi partiti euroscettici, Salvini è riuscito nell’impresa di riportare la Lega in Europa. Lontano dal 10% delle scorse consultazioni europee, ma anche dal 3,9% delle ultime politiche, il Carroccio è il quarto partito d'Italia e porta a Strasburgo sei eurodeputati contro i nove del 2009. Nella circoscrizione Nord-Ovest, oltre a Salvini, passano Gianluca Buonanno e Angelo Ciocca. Nel Nord-Est lo stesso Salvini e Flavio Tosi, che lasceranno però il posto a Marta Bizzotto e Lorenzo Fontana. La ciliegina sulla torta è il risultato nella circoscrizione Centro dove Mario Borghezio strappa un seggio. L'eurodeputato piemontese uscente, "spostato" in centro Italia in questa tornata elettorale, incassa anche i voti di CasaPound. "Non parla più di secessione - spiega Gianluca Iannone - ma si concentra sulla difesa delle fasce più deboli e dei confini nazionali dall'immigrazione. Un discorso nazionalista". Non a caso a Roma la Lega ha decuplicato i voti.

Ieri sera Salvini ha festeggiato l'ottimo risultato ottenuto alla prima prova elettorale dall’elezione a metà dicembre. "Smentiti i gufi, la Lega è viva e vegeta", ha commentato dalla sede di via Bellerio dove ha seguito i risultati insieme alla compagna Giulia, al capogruppo alla Camera Giancarlo Giorgetti e al capodelegazione a Strasburgo, Lorenzo Fontana. Al quartier generale lumbard sono sono arrivati i leader "storici" Umberto Bossi e Roberto Maroni. Assenze che danno idea del nuovo passo del Carroccio. "Non è possibile immaginare un futuro centrodestra come era una volta - ha detto oggi Salvini ospite a Mattino Cinque - il centrodestra è in evidente difficoltà". Perché la Lega Nord torni a camminare al fianco di Forza Italia, Salvini vorrebbe da Silvio Berlusconi un vero cambio di marcia in Europa. A partire dal Ppe. "Gli eurodeputati di Forza Italia e di Alfano domani a Bruxelles si siederanno con la Merkel - ha spiegato Salvini - se uno si siede con la Merkel non si siede con la Lega". Per il segretario della Lega Nord, "Forza Italia potrebbe tornare ad essere digeribile per la Lega se facessero battaglie forti insieme a noi", ad esempio per contrastare l'immigrazione clandestina e abolire l'euro.

ll primo incontro con la "truppa d’assalto", come l’ha chiamata Salvini, che formerà il gruppo "No euro" è già in programma martedì nel tardo pomeriggio a Bruxelles, con cena a seguire. Poi conferenza stampa di lancio del gruppo European Alliance for Freedom il giorno dopo, mercoledì. Per ora oltre alla Lega Nord e al Front national di Marine Le Pen hanno aderito il Fpo austriaco, il Pvv olandese, i Democratici svedesi, la Vlaams Belang fiamminga. Trattative in corso con lo UK Independence Party di Nigel Farage e con il Partito del popolo danese. "L’euro è finito - ha sostenuto Salvini - a Bruxelles e Berlino questa sera c’è qualcuno che non dorme".

Commenti

Ruggero il Normanno

Lun, 26/05/2014 - 12:38

Mi piange il cuore vedere la destra italiana così ridotta.Mi rivolgo direttamente a Silvio Berlusconi! Presidente abbia coraggio! Tolga di mezzo i vecchi, ringiovanisca i ranghi, metta in prima linea il popolo, la gente della strada, quelli che da vent'anni sono con lei, la vera destra quella che combatte come me per sopravvivere, no il fighetto figlio di papà di Firenze. Vedrà tra qualche mese i risultati si vedranno, ma deve fare alla svelta, servono contenuti, no chiacchiere, serve buon governo no ladri e mazzettari, servono valori cristiani forti no perversione radical chic..... Presidente io sono con lei e so che nel profondo del cuore condivide il mio pensiero, ma ascolti chi le da il voto e non le girerà mai le spalle!

glasnost

Lun, 26/05/2014 - 12:40

Silvio, da retta a Salvini. L'Europa è stata tua e nostra nemica. Io ho votato Salvini perché non volevo assolutamente dare il mio sostegno a Junker e Merkel. La banda dei massoni che ci ha portato alla fame ed alla disperazione è composta da PSE e PPE quindi basta dare loro sostegno.

Ritratto di rapax

rapax

Lun, 26/05/2014 - 12:46

Dai Matteo il baluardo degli Italiani LIBERI

Ritratto di combirio

combirio

Lun, 26/05/2014 - 19:17

Renzi ci ha preso pìù degli altri perchè non è molto che si è insediato al governo. Nel breve che finora ha governato ha fatto molto poco. Ha saltato la riforma del senato, ha saltato la riforma della legge elettorale, non ha fatto nulla per le aziende. Però ispira fiducia all' italiano medio, arrivando a dimenticare i maneggioni e gli incompetenti che ha dietro. In compenso aspettiamoci un altra gragnola di tasse. Per cui vive ancora di rendita. Gli italiani d'altra parte non hanno un grande memoria , per cui prepariamoci a pagare! Solo alla prossima tornata elettorale prenderà una trombata, solo per il fatto che ci vogliono capacità non comuni a risolvere i problemi enormi che ci affliggono. Ottimo risultato della lega, peccato per Fratelli d' Italia. Occorre ora definire una strateggia e un cambio di marcia deciso.Lasciando fuori le facce marce e i bacia pile democristiani a vita inclini a vendersi per trenta denari. Solo se si dimostreranno capacità, rispetto dell' elettorato e serietà il centro destra può sperare di vincere le nuove elezioni. Fondamentali essere innovativi. Una idea che mi è piaciuta di Grillo è il Politometro per i nosti politici, perchè non applicarlo? Fare votazioni online ! Snellire procedure e pratiche. Fare tutto il possibile per fare perdere meno tempo e soldi ai cittadini.

Ritratto di corvo rosso

corvo rosso

Lun, 26/05/2014 - 19:44

Silvio, ascolta Salvini,vattene dal PPE e rompi i coglioni a Merkel, Sarkò, Barroso, etc. Sarà così vendetta, tremenda vendetta! Intanto i Popolari e Socialisti sono costretti ad inciuciare, ma così li metteresti in difficoltà come loro hanno fatto con te e l'Italia intera. Fai anche tu il bastardo, non stare sempre a fartelo mettere in quel posto da 'sti stronzi organizzati, italioti e non.

LANZI MAURIZIO ...

Lun, 26/05/2014 - 20:40

SALVINI HA RAGIONE, BERLUSCONI IN EUROPA NON LO VOLEVANO E NON L'HANNO NEANCHE FATTO VOTARE, QUINDI CHE CI RESTA A FARE IN UN PARTITO DOVE COMANDA SOLO LA CULONA TEDESCA. SILVIO SVEGLIATI LA GENTE NE HA PIENI I COGLIONI DI EURO E DI CLANDESTINI E DI IMMIGRATI CHE RUBANO POSTI DI LAVORO AGLI ITALIANI. IN FRANCIA L'HANNO GIA' CAPITO E ANCHE IN INGHILTERRA. LASCIA PERDERE TOTI, CHE SARA' PURE BRAVO MA E' INSIGNIFICANTE E MEDIOCRE. CERVI UNA VERA LEADER, NON MARINA, IO SPERO TANTO NELLA CARFAGNA, DONNA BRAVA CARISMATICA E CON LE PALLE CHE SAPREBBE FARSI RISPETTARE DA TUTTI, MA TEMO CHE GLI UOMINI DI FORZA ITALIA SAREBBERO GELOSI...DI QUESTA SCELTA.

Ritratto di corvo rosso

corvo rosso

Mar, 27/05/2014 - 01:20

Se Berlusconi molla il Ppe ottiene i seguenti vantaggi: Lascia Alfano da solo, ottiene vendetta,tremenda vendetta verso chi lo ha fottuto .Potrà rompere i coglioni fino allo stremo ai gerarchi europei ed ai capi di stato ,riconquista il nord Italia, magari fa il bene del paese condizionando le politiche Tedesche e la smette di farsi fregare perchè è troppo bravo. Forza Matteo Salvini, convincilo,l'Europa è quella dei popoli, ed il suo popolo non è quello di Renzi o della Merkel, se va dietro a quelli farà la fine di Monti e Letta.

glasnost

Mar, 27/05/2014 - 08:19

Salvini ha ragione! Berlusconi e tutti gli italiani sono stati traditi e raggirati da questa europa di Junker e Merkel. Io (e penso tanti altri) non ho voluto sostenere ancora il PPE di junker/Merkel ed ho votato per Salvini. FI prenda le distanze da questa Europa antidemocratica e governata dai burocrati monetaristi.

manente

Mar, 27/05/2014 - 10:20

Dopo la vittoria che Forza Italia ha "regalato" su di un piatto d'argento all'ebetino di Firenze al servizio della mercati e della Merkel, Salvini suggerisce a Belusconi ed a chi ancora ragiona in Forza Italia, la sola cosa sensata che rimane da fare per tentare di salvare il partito ed i gruppi sociali che rappresenta: Lasciare il Ppe, il partito dell'euro e della troika e schierarsi apertamente e nettamente contro l'Europa delle banche !!!