La tregua dopo la guerra. I liberali di Scelta Europea puntano allo scranno di Bruxelles

Dopo litigi e dissapori, Liberali, Centro democratico, Scelta Civica e Fare per fermare il declino si riuniscono sotto il simbolo di Scelta Europea. Con la benedizione di Fini

A volte ritornano. Di chi parliamo? Dei liberali. Se c'è in gioco uno scranno a Bruxelles, i dissapori vanno in soffitta. Ne sanno qualcosa Croci, Scognamiglio, Altissimo ed Enrico Musso che, dopo aver rotto con De Luca e quello che rimane del Pli, adesso hanno formato un nuovo movimento (appunto I Liberali) e si sono riuniti sotto il simbolo di Scelta Europa. Siglando una sorta di tregua armata. Con loro ci sono anche Centro democratico, Scelta Civica, Fare per fermare il declino oltre all'appoggio di Gianfranco Fini. Tutto personaggi politici e schieramenti che fino a poco tempo fa se le davano di santa ragione. Adesso la musica è cambiata. Il candidato della nuova formazione è Enrico Musso. Più che liberali, loro preferiscono il termine "Liberaldemocratici". Nello schacchiere del Parlamento Europeo hanno scelto l'Alde. Adesso dovranno fare i conti con i sondaggi - non proprio positivi - e con la soglia di sbarramento del 4%. 

Commenti
Ritratto di Gianfranco Robert Porelli

Gianfranco Robe...

Mar, 13/05/2014 - 17:33

A beh, se c'è il beneplacito di Fini sappiamo già come andranno a finire. A schifio. Battaglia persa in partenza, per i malmessi insieme.

killkoms

Mar, 13/05/2014 - 21:50

gli "utili idioti" della ue!