Da Intesa Sanpaolo soluzioni per chi investe nel risparmio d’energia

Una questione di responsabilità. Alla quale si accompagna la consapevolezza del ruolo sociale che ogni soggetto economico primario è chiamato a rivestire nel Paese. Nasce da lì l'impegno di Intesa Sanpaolo verso le fonti energetiche rinnovabili e la sostenibilità. Un impegno a 360 gradi, che il maggiore gruppo bancario italiano esprime non solo offrendo un’ampia gamma di finanziamenti a sostegno degli investimenti in energia pulita, ma anche dedicando al proprio interno grande attenzione all’impatto ambientale che un’organizzazione delle sue dimensioni può generare.
Ecco perché ha scelto, per esempio, di alimentare le proprie filiali con energia idroelettrica, di gran lunga la fonte rinnovabile più presente in Italia. Risultato: nel solo 2006 sono state «risparmiate» oltre 90mila tonnellate di Co2. Non deve stupire, quindi, se proprio Intesa Sanpaolo è stata la prima, e finora unica, banca a essere riconosciuta dalla Commissione europea come partner ufficiale della campagna di sensibilizzazione «Sustenergy-Energia Sostenibile per l’Europa».
Un riconoscimento prestigioso, che il gruppo si guadagna ogni giorno sul territorio, proponendo soluzioni di finanziamento rivolte a privati e imprese che vogliono cogliere le opportunità derivanti dagli investimenti nelle fonti rinnovabili e nel controllo delle emissioni. L’offerta è articolata, e prevede sia soluzioni studiate per supportare l’utenza domestica nell’installazione di pannelli solari, sia diversi prodotti destinati alle aziende.
A queste ultime, Intesa Sanpaolo offre soluzioni che contribuiscono al contenimento dei consumi e alla produzione di energia da qualsiasi fonte rinnovabile o assimilata. Per le imprese che investono in particolare nel fotovoltaico, invece, la banca ha creato un finanziamento destinato a coprire fino al 100% della spesa, con una durata massima di 15 anni e la possibilità di erogazioni anticipate pari al 40% del totale. E c’è un prodotto dedicato anche per le aziende edili che si attengono ai criteri dell’edilizia sostenibile previsti dal Protocollo Itaca, così come per i privati che si accollano il mutuo.
Il crescente interesse verso il fotovoltaico manifestato dalle piccole imprese, dalle ditte individuali e dai professionisti, allettati dagli incentivi statali previsti dal Conto Energia, ha poi spinto il gruppo a mettere a punto un nuovo finanziamento a sostegno della realizzazione di impianti solari.
Si chiama Finanziamento Energia Business, ha una durata che oscilla tra due e 15 anni, può coprire anche il 100% del costo e offre la possibilità di accedere a un pre-finanziamento della durata di sei mesi, fino al 60% dell'importo erogato.