Iran, blindati e soldati verso Teheran Mussavi: "Tutti in piazza se ci arrestano"

Il governo iraniano starebbe spostando truppe verso la capitale. Lo sostiene il sito web d'opposizione Jaras: "Centinaia di soldati e molti mezzi corazzati stanno muovendosi da Kara". Appello del leader dell'opposizione su twitter, il microblog che pubblica sms. Nuovi scontri a Teheran  

Teheran - Il governo iraniano starebbe spostando truppe e blindati verso Teharan. E' quanto sostiene il sito web d'opposizione Jaras. Mancano per ora conferme da altre fonti. "Centinaia di soldati e molti mezzi corazzati stanno muovendosi da Karaj, città del nord, verso la capitale", si legge nel sito. "Alcuni di questi veicoli sono stati usati per reprimere moti di piazza", aggiunge Jaras confermando che la polizia presidia in forze diverse piazze di Teheran.

Il leader dell'opposizione iraniana, Mir Hossein Mussavi, ha lanciato un appello ai suoi sostenitori a scendere in piazza a Teheran in caso di arresto di uno dei capi del suo movimento, l'Onda Verde. L'appello è comparso su twitter, il microblog che pubblica sms.

La polizia è oggi intervenuta nel centro di Teheran per disperdere con i lacrimogeni gruppi di dimostranti anti-regime che si erano radunati per una ennesima protesta. Lo rende noto un sito web dell'opposizione. Jaras, un sito dell'opposizione che ha puntualmente fornito informazioni attendibili sulle proteste anti-governative, ha reso noto che i manifestanti si sono scontrati con le forze dell'ordine sulla piazza Haft-e-Tir, dove gli agenti hanno fatto ricorso ai lacrimogeni. Le notizie sulle manifestazioni non possono essere seguite dai giornalisti stranieri accreditati e Teheran e le informazioni che circolano sul web non possono essere perciò soggette a verifiche indipendenti.