Ittm, telefonini indistruttibili Zero Limits non teme l’acqua

È un inconveniente spiacevole, che chiunque ha potuto sperimentare almeno una volta in prima persona: alle prese con urti ripetuti, umidità e polvere, anche il migliore dei cellulari finisce inevitabilmente ko. Un bel problema, specie per tutti coloro che, per vocazione personale o motivi professionali, sono soliti «strapazzare» i loro telefonini. A cominciare dagli amanti degli sport estremi, per proseguire con chi lavora all’aria aperta, per esempio, in un cantiere edile. È alle esigenze di questa fascia di utilizzatori che ha pensato Ittm (International Top Tronic Monaco), azienda con casa madre in Baviera e filiale italiana a Milano, che negli ultimi anni ha basato la sua crescita sul presidio di precise nicchie di mercato attraverso l’offerta di prodotti ad hoc sempre più specifici. E così, dopo la linea Easy (ne parliamo diffusamente in questa stessa pagina), composta da telefonini facili da usare, pensati per gli anziani o per chi è afflitto da disabilità, ecco il cellulare «indistruttibile» Zero Limits, che fin dal nome promette a chi lo utilizza di poter finalmente ignorare i limiti a cui è soggetto un apparecchio comune. Tanto per cominciare, è completamente impermeabile, secondo i canoni imposti dalla normativa militare Ip57.
Questo, in concreto, significa che resiste all’intrusione di polvere e che può essere immerso in acqua fino a un metro di profondità senza smettere di funzionare. Disponibile nei colori arancio oppure nero petrolio e caratterizzato da dimensioni compatte (pesa solo 115 grammi), lo Zero Limits sfoggia un rivestimento anti-graffio, anti-scivolo e grandi tasti che lo rendono comodamente utilizzabile anche quando si indossano guanti protettivi.
Ma non è solo l’estrema resistenza a rendere l’apparecchio di Ittm particolarmente adatto alle attività e ai contesti pericolosi. Tra le sue dotazioni, infatti, figura anche un tasto Sos che fa partire rapidamente una chiamata verso un numero predefinito. E non solo: grazie a un sofisticato sensore di posizione, in grado di captare una repentina perdita di verticalità, in caso di caduta dell’utilizzatore la chiamata di emergenza può attivarsi anche in automatico. Se poi ci si trova improvvisamente al buio, magari durante un'escursione, a illuminare l’ambiente circostante ci pensa la torcia incorporata. La batteria al litio, inoltre, assicura una lunga durata: cinque ore di conversazione e 300 ore in stand by.
Altro problema ricorrente quando si telefona in cantieri o fabbriche, in mare aperto oppure su un sentiero di montagna, è costituito dai rumori di fondo e dal vento, che spesso rendono quasi impossibile farsi capire. Anche in questo caso, però, lo Zero Limits ha la soluzione pronta: un secondo microfono e un dispositivo di cancellazione del rumore isolano il suono della voce di chi parla, rendendolo udibile all’interlocutore e garantendo una conversazione nitida e priva di interferenze.
Apparecchio per molti versi fuori dal comune, l’Ittm Zero Limits può dire la sua anche per quanto riguarda le caratteristiche più «normali»: è un cellulare Gsm 900/1800 MHz con vivavoce e auricolare Bluetooth, che supporta mms ed e-mail. In più, è dotato di un doppio alloggiamento per le sim card, che consente di gestire contemporaneamente due linee e due numeri, anche di diversi operatori, senza essere costretti ad aprire il telefono per togliere una carta e inserirne un’altra. In vista del Natale, metterlo sotto l’albero costa 179 euro.