Jackson, la giuria popolare:"Il dottor Conrad Murrayha ucciso il Re del pop"

Chiesta la condanna per omicidio colposo involontario per il medico del cantante che il 25 giugno 2009 gli somministrò un potente anestetico contro l'insonnia

Il dottore Conrad Murray ha ucciso, seppur involontariamente, Michael Jackson somministrandogli il 25 giugno 2009 un potente anestetico, il Propofol, contro l'insonnia. Lo ha stabilito all'unanimità la giuria popolare durante il processo per la morte del cantante.

I sette uomini e cinque donne della giuria, dopo nove ore di camera di consiglio, hanno chiesto una condanna per omicidio colposo involontario per cui il medico, accusato di negligenza criminale, rischia ora fino a 4 anni di carcere e la revoca dell'autorizzazione a esercitare. A Murray è stata negata la libertà su cauzione e attenderà in cella la sentenza definitiva, prevista tra due settimane.