Jan De Bray, lo sconosciuto olandese del Secolo d’oro

Il Banchetto di Antonio e Cleopatra di Jan De Bray nella collezione reale britannica è un capolavoro esemplare del portrait historié di un pittore olandese della seconda metà del Seicento quasi dimenticato, attivo ad Haarlem con il padre Salomon e i fratelli Joseph e Dirck. Poco nota e poco studiata, questa dinastia di artisti è ora riscoperta nella retrospettiva alla Dulwich Picture Gallery di Londra: «De Bray, Master Painters of 17 century Holland» (fino al 9 ottobre) che riunisce una cinquantina di opere. Organizzata con la collaborazione del museo Frans Hals di Haarlem, abbraccia l’opera dei quattro pittori, con giusta enfasi su Jan (1627-1698), presentando una carrellata di ritratti, nature morte, dipinti storici e mitologici: il suo minuscolo pannello di Giuditta e Oloferne è un brillante contrasto barocco di luce rubensiana e di tenebra rembrandtiana.
LA MOSTRA
«De Bray, Master Painters of 17 century Holland». Alla Dulwich Picture Gallery di Londra. Fino al 9 ottobre. info: www.dulwichpicturegallry.org.uk.