Johnny Depp: "Vanessa Paradis mi ha salvatoMi ha aiutato a combattere alcol e depressione"

Dopo un'infanzia difficile vissuta con due genitori separati, l'attore si è perso nell'alcolismo. Poi l'incontro con l'attuale compagna Vanessa Paradis. Due figli e tanto amore. Ora Deep si riscopre padre felice grazie a lei

Los Angeles - Alcolismo, depressione e tanta sofferenza. E'un Johnny Deep inedito quello che ha raccontato al Daily Mail la sua adolescenza e l'incontro con la sua Vanessa Paradische gli avrebbe cambiato la vita.

Dopo alcune relazioni travgliate con Winona Ryder, Jennifer Grey e Kate Moss. All'età di 48 anni, Depp ha completamente rivoluzionato la sua immagine da cattivo ragazzo a padre di 2 figli, grazie alla sua compagna, l'attrice e cantante francese Vanessa Paradis.

Deep ha parlato della sua infanzia travagliata per una coppia di genitori sempre sull'orlo del divorzio. "Ricordo i miei genitori che litigavano e pensavo fosse una tortura e che dovessero separarsi. Sono andati avanti per anni fino a quando hanno divorziato. Ho pensato: finalmente, è la cosa giusta. Mia madre dopo essere stata lasciata da mio padre si è ammalata e la mia attenzione era diretta ad assicurarmi che stesse bene e non ho avuto il tempo di piangere la fine del senso della famiglia, se non solo più tardi". Un malessere per una situazione familiare complicata che l'attore si è portato con sè per diversi anni cercando di affogarlo nell'alcool.

"Ero nervoso e a disagio, l'unico modo che avevo per stare in collettività era bere. E l'ho fatto per anni", ha spiegato Deep. Poi nel 1998 durante le riprese de "La nona porta" di Roman Polansky, l'incontro con Vanessa.

"Vestiva un abito che le lasciava la schiena scoperta e ho visto quel collo, poi si voltò e ho visto quegli occhi e boom, la mia vita come uomo single era finita". Poi ha concluso: "Hai questa sensazione, non riesco a spiegare cosa fosse capitato quando l'ho incontrata. L'ho vista in una stanza e mi sono detto: Che cosa mi sta succedendo?".