JUMP, e le e-bike «Roma» inaugura una nuova maniera di girare in città

Un servizio di biciclette elettriche a disposizione di una grande città. E Roma è solo la prima in cui Uber è arrivata con JUMP, il bike-sharing elettrico a pedalata assistita. Per muoversi più facilmente in città e raggiungere la propria destinazione con una nuova modalità di trasporto, inb una città appunto in cerca di nuove soluzioni di mobilità.
D'altronde, come ha detto recentemente al Giornale il country manager Italia Lorenzo Pireddu, la filosofia aziendale è cambiata: «Vogliamo metterci a disposizione come partner del servizio pubblico.
Dare come supporto la nostra esperienza ai comuni che necessitano di completare l'offerta». E in questo Roma è solo il primo passo, in attesa di sbarcare anche a Milano quando sarà definito il bando a cui partecipare per offrire il servizio.
Le biciclette di JUMP sono dotate di tecnologia lock to integrata e dispongono di sistema GPS. Queste caratteristiche assicurano una guida più responsabile da parte degli utenti e una maggiore sicurezza di parcheggio. Unita alla pedalata assistita che aumenta progressivamente la velocità (fino a 25 km/h). Da subito sono state mette a disposizione 700 biciclette, ma progressivamente Uber vuole arrivare a una flotta di 2.800 unità per coprire una superficie pari a 57 km quadrati.
Che ricomprende oltre alle zone del centro storico, anche zone più esterne come Eur, quartiere Coppedè, Monteverde Nuovo e Fleming.
Alla presentazione Michele Biggi, JUMP general manager Southwestern Europe, ha sottolineanto come il bike-sharing sia un sistema conveniente ed eco friendly: «Crediamo che JUMP possa essere una valida risposta alle esigenze dei residenti, aiutandoli ad affrontare in modo pratico e accessibile il traffico di tutti i giorni».
E d'altronde il servizio è già rodato negli Stati Uniti, dove è stato lanciato per la prima volta nel 2017.
Attualemnte è disponibile in 13 città, dove si è anche diffuso il servizio di monopattini. Per questo nel maggio 2018 Uber ha acquisito l'azienda, al fine di ampliare le tipologie di trasporto all'interno della sua applicazione. Attraverso la qualegli utenti possono trovare e sbloccare le e-bike JUMP. In modo molto facile: si seleziona Bici fra le opzioni di prenotazione dell'app Uber e poi si trovano le biciclette disponibili nei dintorni.
A quel punto la si sblocca attraverso la scansione del QR code presente sul manubrio e si comincia a pedalare. Al costo di 50 cent allo sblocco e 20 cent al minuto.