Juve, ora è crisi nera L'Inter vince e allunga

Ennesima battuta d'arresto per Ferrara: 1-2. Il pubblico contesta. Bene Roma e Napoli. Nel posticipo serale l'Inter liquida la Lazio con Eto'o e si porta a +8 dal Milan: rossoneri con una gara in meno

Milano - La diciassettesima giornata del campionato di calcio di serie A sarà ricordata per i numerosi rinvii: ben quattro le partite che non sono state disputate per le avverse condizioni meteorologiche.  Tra i risultati spicca la sconfitta in casa della Juventus, che dopo l'eliminazione in Champions sembra sprofondata in una crisi nera. Nel gelido posticipo serale di San Siro l'Inter batte la Lazio con un gol di Eto'o. E si porta a +8 sul Milan (una gara in meno) in attesa della ripresa delle ostilità, dopo le festività natalizie.

Risultati Bologna-Atalanta (rinviata per neve); Genoa-Bari (rinviata per neve); Fiorentina-Milan (rinviata per neve);  Juventus-Catania 1-2; Livorno-Sampdoria 3-1; Napoli-Chievo 2-0; Palermo-Siena 1-0; Roma-Parma 2-0; Udinese-Cagliari (rinviata per neve); Inter-Lazio (1-0).

Classifica  Inter 39, Milan* 31, Juventus 30, Roma 28, Parma 28, Napoli 27, Palermo 26, Sampdoria 25, Bari* 24, Fiorentina* 24, Genoa *24, Chievo 24, Cagliari* 23, Udinese* 18, Livorno 18, Lazio 16, Bologna* 16, Atalanta* 13, Catania 12, Siena 12 (* una partita in meno).

Juve battuta in casa Bianconeri passati in svantaggio al 22' pt per un fallo di Tiago su Spolli in area. Il rigore viene trasformato da Martinez. Al 18' del secondo tempo il brasiliano Diego acciuffa il pari infilando in area Salihamidzic e, con un sinistro, piazzando la palla alle spalle di Andujar. Ma è il Catania che ha la meglio sulla Vecchia Signora. La rete della vittoria per i siciliani arriva con un gol in contropiede al 41' st: Plasmati scarica su Izco, che prende in velocità Grosso e batte Manninger. Niente da fare per i bianconeri.

Ferrara: "Io non lascio" "Sono amante del mare e ora il mare è in tempesta: io non la lascio la nave, l'idea delle dimissioni non mi è mai passata per la testa". Lo ha detto l'allenatore della Juventus, Ciro Ferrara, ai microfoni di Rai due. Il tecnico bianconero ha sottolineato che quello che sta passando la Juve "è un momento molto difficile, ed è necessario essere bravi tutti". Ma nega di aver mai accarezzato l'idea di lasciare la squadra. "Non mi è mai passato per la mente" ha risposto Ferrara.

Le altre partite La Roma risale al quarto posto agganciando il Parma battuto 2-0 all'Olimpico. Reti nel secondo tempo di Burdisso al 3' e di Brighi al 46'. Avanza in classifica anche il Napoli che al San Paolo piega 2-0 il Chievo (rigore di Hamsik al 7' e gol di Quagliarella quasi allo scadere). Il Livorno batte di nuovo la Sampdoria. Cassano porta in vantaggio i blucerchiati al 15', ma Rivas al 39' e Danilevicius (doppietta) annientano i liguri. Il Palermo batte in casa il Siena grazie a un gol di Cavani al 40' del primo tempo.

L'Inter batte la Lazio Nel posticipo serale l'Inter conquista i 3 punti grazie a un gol di Eto'o al 14' del primo tempo. Ora i nerazzurri sono a più otto sulla seconda in classifica (il Milan), ma i rossoneri hanno una partita in meno. La Lazio comincia bene la partita ma, paradossalmente, si fa bucare in contropiede dai campioni d'Italia: l'azione parte da Stankovic che arriva sul fondo a destra, crossa al centro ed Eto'o colpisce di testa. Muslera è attento e fa una gran parata ma, sulla respinta, il camerunese è implacabile e mette in rete realizzando il suo ottavo gol in campionato. Notizia negativa per Mourinho: alla ripresa dovrà fare a meno di Thiago Motta e Stankovic, diffidati e ammoniti. E mancherà anche Eto'o, impegnato in Coppa d'Africa.