Kenya, blitz delle forze speciali nel centro commerciale

Gli israeliani si sono uniti alle forze di sicurezza keniote per porre fine all’assalto dei terroristi legati ad al Qaeda. Le vittime accertate sono salite a 59

"La maggior parte degli ostaggi" in mano al commando islamico nel centro commerciale Westgate a Nairobi "è stata liberata". È quanto ha riferito l'esercito del Kenya via Twitter aggiungendo che le "forze di sicurezza hanno preso il controllo di gran parte dell'edificio" e che "si sta lavorando per una conclusione rapida della vicenda". L'"importante operazione" delle teste di cuoio keniane avrebbe portato, dunque, i risultati sperati. Le vittime accertate sono al momento 68.

Uomini delle forze speciali israeliane hanno fatto irruzione dentro il Westgate, il centro commerciale di Nairobi da sabato sotto assedio da parte di terroristi del gruppo islamico somalo al Shabaab, legato ad al Qaeda. È quanto reso noto dal ministero dell’Interno keniano. "Ci sono ancora degli ostaggi nel centro commerciale, e questo rende l’operazione ancor più delicata. Finora 59 persone sono state uccise", ha detto il ministro, Joseph Ole Lenku. Sempre secondo il ministro, il numero degli assalitori è compreso fra le 10 e le 15 unità. Sono circa un migliaio le persone che questa mattina sono state tratte in salvo dalle forze di sicurezza, dopo che per oltre 20 ore erano state sequestrate dagli assalitori. I ribelli Shabab hanno fatto sapere di aver effettuato l’attacco in risposta alle operazioni militari dell’esercito Kenya in Somalia, dove le truppe dell’Unione africana stanno combattendo i ribelli armati. Secondo gli ultimi dati del governo riportati dalla Ntv keniota si stima che all’interno del centro commerciale ci sarebbero ancora 30 ostaggi.

Il presidente del Kenya: ho perso familiari nell'attacco

"Vi sono molto vicino. Anch’io ho perso dei familiari nell’attacco". Così il presidente keniota Uhuru Kenyatta si è rivolto alla nazione per esprimere la sua condanna nei confronti di un "odioso crimine". "Abbiamo avuto attacchi terroristici anche prima di oggi che abbiamo affrontato coraggiosamente. Lo faremo anche ora". "Voglio essere chiaro - ha aggiunto il presidente - troveremo e puniremo i colpevoli ovunque essi siano o si nascondano".

Tredici italiani coinvolti e messi in salvo

Il viceministro degli Esteri, Marta Dassù, ha riferito che "sono stati 13 i cittadini italiani coinvolti direttamente nell’attacco al centro commerciale, ora tutti in salvo". Tra le vittime c’è anche un cittadino somalo sposato con una italo-somala che ha il permesso di soggiorno a Torino. "Naturalmente - ha precisato Dassù - la nostra Unità di crisi riesce a seguire le persone che si sono registrate e le informazioni vanno prese con beneficio di inventario. In queste ore il lavoro dell’Unità di crisi è stato molto importante in raccordo con l’ambasciata in Kenya. Ci siamo tenuti costantemente in contatto con le persone che erano nel centro commerciale attraverso il telefono e cos via. Gli italiani sono salvi ma purtroppo sono morte molte altre persone o locali o di altri paesi come Francia e Canada".

Commenti

buri

Dom, 22/09/2013 - 12:17

Questi sono i nostri "fratelli"! ma dove? sono solo assassini tagliagola a caccia di infedeli, ossia noi! aprite gli occhi finché siamo ancora in tempo e smettiamo di osannare e armare i jihadisti di Al Quaeda, col pretesto che vogliono rovesciare Assad, inviso a Washington perché amico dei Russi

Ritratto di Reinhard

Reinhard

Dom, 22/09/2013 - 14:36

Ma che c'entrano gli israeliani? Mercenari o cosa?

gamma

Dom, 22/09/2013 - 14:49

Al Qaeda è l'alleato degli Stati Uniti in Siria. Con la benedizione di Obama.

Ritratto di Omar El Mukhtar

Omar El Mukhtar

Dom, 22/09/2013 - 15:27

Buri: li apri gli occhi? Guarda che gli Sheebab attaccano il Kenia perché il Kenya li ha attaccati in Somalia. Se il Kenya si fosse fatto i cazzi suoi e non fosse intervenuto in Somalia gli Sheebab non sarebbero andati al contrattacco. Ma quando si è servi degli USA (e l'intervento israeliano lo conferma) poi bisogna aspettarsi le relative conseguenze!

Ritratto di Carlo_Rovelli

Carlo_Rovelli

Dom, 22/09/2013 - 15:55

Toh, cosa ci fa il Mossad in Kenya? Vogliamo scommetterci che sono loro i veri terroristi sul pianeta?

Ritratto di gianluca1961

gianluca1961

Dom, 22/09/2013 - 16:26

carlo rovelli, detective della domenica, il mossad collabora con chi ne chiede l'aiuto altamente specializzato, nelle azioni di antiterrorismo. Ricordati di Entebbe, tanto per citare la più nota, anche allora, il Kenia era dalla parte filo occidentale, e civilizzata.

Ilgenerale

Dom, 22/09/2013 - 16:44

Signori non scegliamo chiavi di lettura facilistiche. Gli attentatori sono degli animali e null'altro , non esiste giustificazione per questo gesto. I somali poi sono la peggior etnia tra i popoli africani. Detto questo non ci devono stare simpatici gli israeliani solo perché stanno intervenendo per fermare questi terroristi. Infatti come ha già fatto notare qualcuno, qui attaccano i terroristi, in Siria li appoggiano . Schizofrenici ? No, semplicemente non hanno valori, fanno quello che gli conviene economicamente. Per questo mi affanno a ripetere che bisogna difendere i popoli Europei , unici portatori di civiltà !

marvit

Dom, 22/09/2013 - 17:37

Alla stupidità di sinistra: non riuscite nemmeno a capire il facile-facile. Hanno assalito il centro commerciale cercando solo stranieri infedeli da ammazzare.Non sono andati a colpire l'esercito keniota per vendetta,miravano agli occidentali. E'chiaro ciuchini??

Roberto C

Dom, 22/09/2013 - 17:41

Omar El Mukhtar sa che differenza c'è fra attaccare il Kenya e attaccare un centro commerciale del Kenya facendo strage di civili innocenti e prendendone in ostaggio altri? Sa che differenza c'è fra sparare a un soldato e sparare a una donna disarmata o magari a un bambino?

ClaudioB

Dom, 22/09/2013 - 19:56

@Omar el Mukhtar. La storia del suo omonimo era cosa ben diversa da questa massa di assassini terroristi! Gli Shabaab hanno massacrato il loro stesso popolo in Somalia e più volte varcato i confini del Kenya attaccando il paese e compiendo atti di terrorismo. In Kenya ci sono migliaia di Somali sfollati in cerca di un rifugio al riparo dalle atrocità che commettono gli Shabaab e quelli come loro. Altro che servi degli USA. Ma studiate la storia che è meglio prima di postare commenti del piffero.....

fedele50

Dom, 22/09/2013 - 20:58

Una cosa del genere in italia?semplice , li avrebbero accolti a braccia aperte , le forze dell'ordine bloccate , e un buon magistrato che apriva subito un fascicolo contro le forze dell'ordine, con conseguenti condanne.

smithjosef

Dom, 22/09/2013 - 21:51

Si "DICE" che gli Israeliani siano i proprietari di questi centri commerciali e che sono nel mirino di questi terroristi. Quindi.........

smithjosef

Dom, 22/09/2013 - 22:51

@carlo rovelli. Cosa ci fa il Mossad in Kenya? IL BUSINESS!

Ritratto di Runasimi

Runasimi

Lun, 23/09/2013 - 00:21

Un'altra lezione, fatta purtroppo di una sessantina di morti, che sconfessa quei poveri diavoli indottrinati dai vari Giulietto Chiesa, e dai suoi consimili ciarlatani, su trame della CIA o del Mossad. QUANDO L'ODIO E' CIECO RIDUCE GLI UOMINI PEGGIO DELLE BESTIE.

Ritratto di Soccorsi

Soccorsi

Lun, 23/09/2013 - 10:10

Ai quali la Kyenge e la Boldrini vorrebbero dare il passaporto itaiani. Non è una questione di se ma solamente di quando cominceranno attacchi terroristici simili a quelli di Nairobi. Stiamo consegnando l'Europa agli islamisti!