L’atomica di Pyongyang consiglia prudenza

Mantenere i nervi saldi. Questo è l'imperativo ben chiaro sia a Washington sia a Seul. Non è davvero il caso di trarre conclusioni affrettate o ancora peggio prendere iniziative militari quando l'avversario potrebbe disporre di armi nucleari e può avere comportamenti o reazioni irrazionali. Ciò dimostra come la scommessa di Pyongyang sul binomio missili balistici/testate nucleari sia strategicamente vincente: Usa e Corea del Sud si stanno comportando come se avessero davanti una potenza nucleare con armi davvero pronte all'impiego. Il che probabilmente non è. Ma non si può rischiare.
Certo, in questo momento i comandi militari sudcoreani e le forze americane nella penisola sono al massimo livello di allarme e l'attività Intelligence è frenetica per cogliere qualunque segnale di preparazione o attività militare nordcoreana, più che per ricostruire cosa è accaduto nelle acque del Mar Giallo. Ma evitano accuratamente una reazione sproporzionata che potrebbe dare il via ad una escalation dalle conseguenze imprevedibili. Peraltro i militari di Seul e Washington hanno preparato piani per ogni evenienza. E sanno anche che al di là del rischio di attacco nucleare, la Corea del Nord può provocare devastazioni e stragi impiegando anche solo un arsenale convenzionale costruito per sferrare all'improvviso un colpo durissimo, impiegando artiglieria, missili e forze speciali. Non è un caso se il Pentagono ha ordinato un progressivo ridislocamento delle sue forze e basi dal confine tra le due Coree a posizioni più in profondità, anche a sud di Seul.
È vero che subito dopo le forze armate nordcoreane sarebbero spazzate via, perché non possono reggere il confronto tecnologico, qualitativo. Ma la "vittoria" militare sudcoreana ed americana sarebbe comunque pagata a caro prezzo. Proprio per questo esistono anche i piani per una serie di attacchi preventivi, che avrebbero la funzione di decapitare il potenziale militare nordcoreano prima che potesse essere impiegato. Però per pensare anche solo ad uno scenario del genere sarà bene che sia chiarito al di fuori di ogni ragionevole dubbio come e perché la nave sudcoreana è esplosa ed affondata.