L’Etiopia di sud-ovest: l’Africa dei grandi esploratori e dei piccoli gruppi etnici

Se il nord dell'Etiopia è famoso per i suoi monumenti storici e culturali, un unicum nell'Africa subsahariana, la regione di sud-ovest, verso i confini con il sud del Sudan e il nord del Kenya, vanta le sue maggiori peculiarità nell'ambiente e nelle popolazioni che lo abitano. Siamo nel bacino dell'Omo, l'ultimo enigma geografico del continente, che alla fine del 1800, all'epoca del primo tentativo coloniale italiano, vide le eroiche gesta dell'esploratore Vittorio Bottego, il quale a prezzo della vita accertò per primo l'immissione del fiume nel lago Turkana in Kenya.
L'operatore milanese «I Viaggi di Maurizio Levi» (tel. 02 34 93 45 28, www.deserti-viaggilevi.it) propone un originale itinerario di 12 giorni in fuoristrada che tocca tutti gli aspetti più salienti del sud-ovest etiopico. Una vera spedizione etnografica tra le popolazioni più primitive del continente. Il percorso parte da Addis Abeba, terza città per grandezza d'Africa e terza capitale al mondo per altitudine a 2.400 metri, dove meritano una visita quanto meno il Mercato, il maggiore del continente, e il museo che ospita lo scheletro di Lucy, l'ominide etiope vecchio di 2,6 milioni d'anni. Puntando verso sud in una natura esuberante tra piantagioni di caffè, foreste e villaggi con i tukul dal tetto conico si arriva ai grandi laghi della Rift Valley ed ai villaggi dei Dorze, abili tessitori di stoffe, dei Konso e dei Mursi, e poi i Surma, tra le più singolari popolazioni dell'Omo, feroci guerrieri che vivono ancora di caccia: gli uomini sono famosi per i combattimenti con bastoni, il corpo dipinto di bianco e le cicatrici che indicano i nemici uccisi, le donne per i piattelli di terracotta con cui si deformano labbro inferiore e orecchie. Nella grandi pianure del sud si incontrano i Galeb ed i Karo e dopo la visita di un coloratissimo mercato hammer nel pieno della foresta si rientra nella capitale.
Partenze mensili per piccoli gruppi con voli di linea Lufthansa da Milano e Roma fino a marzo 2010, pernottamenti nei migliori alberghi e lodge esistenti con pensione completa, guida italiana, quota da 2.380 euro. In Etiopia Viaggi Levi organizza anche altri itinerari, due sulla rotta storica del nord di 9 e 14 giorni, e una spedizione di 14 giorni nel deserto della Dancalia, una delle regioni più aride e sconosciute del pianeta, tra curiosità geologiche, vulcani attivi e laghi di sale.